KARTING

EMOZIONE & PASSIONE

FacebookTwitterInstagramYoutubePocketMags

CRG SI AGGIUDICA LA VITTORIA IN KF3 CON ALEX PALOU NELL’APERTURA BAGNATA DELLA WSK EURO SERIES A SARNO. IN KZ1 THONON NELLE DUE FINALI CONCLUDE TERZO E QUARTO.

Press Release by:
CRG SI AGGIUDICA LA VITTORIA IN KF3 CON ALEX PALOU NELL’APERTURA BAGNATA DELLA WSK EURO SERIES A SARNO. IN KZ1 THONON NELLE DUE FINALI CONCLUDE TERZO E QUARTO.
Gare

LA CRG SI CONFERMA VINCENTE IN KF3 DOPO AVER CONQUISTATO IL TITOLO NEGLI ULTIMI DUE ANNI. IN KZ1 THONON FRA I MAGGIORI PROTAGONISTI. IN KZ2 VITTORIA DI ORCIC DI CRG HOLLAND E NELLA MINISUCCESSO PER MARTINEZ DEL TEAM GAMOTO. IN KF2 TOLTO IL SECONDO POSTO DI JOYNER.
 

Sarno (Salerno). Con la pioggia grande protagonista nel bene e nel male per la prima prova della WSK Euro Series, sul Circuito Internazionale Napoli di Sarno nel weekend del 15 aprile si è presentato il gotha del karting internazionale con tutti i più importanti costruttori e ben 230 piloti impegnati soprattutto a vincere la scivolositàdella pista.
 
In questo contesto, una bella soddisfazione per la squadra ufficiale della CRG è arrivata da una clamorosa e meritata vittoria del giovane spagnolo Alex Palou in KF3, che ha letteralmente dominato sia in Prefinale che in Finale, riportando così la casa italiana subito al successo in questa categoria dopo il titoloconquistato negli ultimi due anni.
 
Ma le notizie positive per CRG sonoarrivate anche in tutte le altre classi, dove una grande conferma di competitività in KZ1 l’ha offerta Jonathan Thonon, terzo nella prima finale di sabato e vincitore incontrastato delle manches di domenica fino al quarto posto conclusivo in Finale-2 al termine di una rocambolesca gara.
 
In KZ2 i colori della CRG sono stati festeggiati sul podio con la vittoria dell’eccellente canadese Phillip Orcic di CRG Holland e con il terzo posto di Alfredo Daniele DelliCompagni del team Galiffa, mentre in KF2 solamente la sfortuna non ha potuto premiare Tom Joyner, su LH-Bmb del team Italsport, con il secondo posto conquistato sotto la bandiera a scacchi. Infine anche nella 60 Mini i colori CRGsono saliti sul gradino più alto del podio, con lo spagnolo Eliseo Martinez vincitore al suo esordio con il team Gamoto.

 


 
IN KZ1 GRANDE THONON. In KZ1 dopo aver brillato sabato con il terzo posto in Finale-1, domenica Jonathan Thonon si è letteralmente scatenato vincendo alla grande le due manches. In Finale-2, complice una partenza non brillantissima, Thonon è stato costretto a recuperare alcune posizioni e a pochi giri dal termine nel portarsi al terzo posto è andato a tamponare involontariamente Hanssen. In un arrivo in volata dietro a Dreezen e Lammers, Thonon ha tagliato il traguardo al terzo posto ma è stato penalizzato di 7 secondi per lasciare la posizione del podio a Hanssen. Sotto la pioggia di Sarno più in difficoltà invece gli altri piloti CRG: al 15. posto ha concluso Mirko Torsellini al termine di un buon recupero, al 19. posto si è piazzato Fabian Federer e al 20. Davide Forè dopo un’uscita di pista sulla ghiaia.
 
LENNOX AL 6. POSTO. Questa volta ci ha pensato un virus intestinale a rallentare Jordan Lennox-Lamb in KZ2, costretto al 9. posto nella prima Finale di sabato e nella seconda Finale di domenica terzo sotto la bandiera a scacchi dopo unabella rimonta. Una penalizzazione di 10 secondi per partenza anticipata, ha però relegato Lennox al 6. posto conclusivo. A portare al successo la CRG ci ha pensato il canadese Phillip Orcic di CRG Holland, dopo aver già brillato anche nelle prove ufficiali. Per CRG il podio è stato completato dall’ottimo terzo posto di Alfredo Daniele Delli Compagni del team Galiffa.
 
IN KF2 POCA FORTUNA.
In KF2 è mancata la fortuna per emergere. Un virus influenzale (che fra l’altro ha debilitato metà del team CRG) ha costretto al forfait Luke Varley già da sabato, mentre Felice Tiene è stato messo fuori causa da un paio di incidenti nelle manches senza riuscire così a qualificarsi per la fase finale. Clamoroso poi il tamponamento subito da Tom Joyner nel giro di lancio a 100 metri dal via della Finale dopo il terzo posto conquistato in Prefinale. Ilpilota inglese, su LH-Bmb, è riuscito comunque a riprendere la posizione e proseguire la gara con una bella prestazione conclusa al secondo posto allespalle del vincitore Leclerc, ma al termine ha subito una squalifica per aver recuperato in partenza in una zona non consentita.
 
PALOU “RE” DELLA KF3. Ora è diventato Alex Palou, su CRG-Bmb, il nuovo grande protagonista della KF3, con una prima bellissima vittoria dopo aver già fatto vedere da inizio stagione un’ottima progressione nelle prestazioni. Il pilota spagnolo ha condotto una gara impeccabile “navigando” meglio di tutti sull’asfalto bagnato, grazie anche all’ottimo set-up del suo telaio CRG e alla qualità del motore BMB preparato da KVS.
Molto buona anche la gara del canadese Zachary Claman De Melo, che sebbene debilitato anche lui dal virus influenzale, in Prefinale è riuscito a recuperare dal 23. fino al 9. posto, confermando poi la 9. posizione anche in Finale. Bene anche Leonardo Tano del team AB Motorsport, 20.mo davanti al finlandese Ilari Piispanen su LH-Bmb. Costretti a non poter disputare la Finale, il brasiliano Vitor Baptista e l’inglese Rory Cuff per essere rimasti attardati in Prefinale.
 
CRG FESTEGGIA ANCHE NELLA MINI. Grazie al giovanissimo spagnolo Eliseo Martinez Soler Merono e all’ottimo telaio CRG/Hero con motore Lke, i colori CRG sono saliti sul gradino più alto del podio anche nella 60 Mini. Il pilota del team Gamoto si è imposto sia in Prefinale che in Finale, rivelandosi imprendibile in tutte e due le gare conclusive. Gli altri giovani piloti targati CRG: 11. il turco Can Luca Unsal, 13. lo svizzero Patrick Schott, 24. il malese Muizzuddin Abdul Gafar.

 

 
LE INTERVISTE
 
Euan Jeffery, team manager CRG: “In KF3 Palou ha disputato una gara eccellente ed ha dimostrato di saper andare forte anche sul bagnato. Oggi ha fatto veramente una bella gara, vincendo con un gran margine. Molto bene anche De Melo, nonostante sia stato debilitato da un virus influenzale. Anche Baptista e Cuff hanno dimostrato di avere un buon potenziale. In KF2 Tiene è stato veramente sfortunato sotto l’acqua, mentre Varley, dopo il 5. posto nella prima manche di venerdì, ha dovuto abbandonare già da sabato dopo essere stato colpito dal virus. Peccato per la squalifica di Joyner, avrebbe meritato il 2. posto. In KZ2 Lennox è andato molto forte, ma questa volta non è stato fortunato. In KZ1 Thonon ha disputato due belle Finali, mapurtroppo il contatto con Hanssen gli è costato il podio in Finale-2.”
 
Alex Palou (KF3): “Dopo aver superato qualche problema nelle manches e nella Superpole per la pioggia, alla fine con il lavoro di tutta la squadra abbiamo trovato un buon set-up per il telaio. Il motore Bmb preparato da KVS è stato eccellente, e non è statodifficile conquistare la mia prima vittoria nella WSK Euro Series. Questo successo ora mi dà molta fiducia per il mio prossimo impegno nel CampionatoEuropeo di KF3.”
 
Jonathan Thonon (KZ1): “Sono molto contento per la vittoria nelle due manches di domenica mattina, perché vuol dire che il lavoro di messa a punto del telaio e del motore Maxter ha dato buoni frutti, soprattutto in vista della Coppa del Mondo KZ1 che si disputerà proprio qui a Sarno. Poi al termine della Finale le mie gomme si sono consumate molto, e non ho potuto avere una buona motricità. Per il mio incidente con Hanssen mi dispiace ma non ho colpa. In quel punto si arriva a oltre 140 Km/h, e sull’acqua quando ho frenato non ho avuto abbastanza grip sulla gomma, sono scivolato e l’ho toccato. Avrei voluto ricedergli il posto ma non è stato possibile. Sul traguardo sono arrivato terzo in volata con Dreezen e Lammers, poi mi hanno retrocesso al quarto posto, ma va bene anche così, perché siamo riusciti ad andare molto forte sia sull’asciutto che sul bagnato.”
 
Davide Forè (KZ1): “Al primo giro, quando ero sesto, mi sono toccato con Lammers. Dopo essere ripartito, quando ero in quinta piena, ho trovato Giambo in testacoda sulla mia traiettoria. Sono riuscito a evitarlo ma sono andato fuori pista, è andata bene che non l’ho preso. Peccato per questi incidenti, altrimenti mi sarei inserito con i primi. Nelle prove ufficiali avevo ottenuto il terzo miglior tempo, poi nelle manches con la pioggia è successo un po’ di tutto, ma con il set-up del telaio alla fine eravamo a posto, e avrei potuto ottenere un buon risultato nonostante la tanta acqua in pista.”
 
Il prossimo appuntamento con la WSK Euro Series è il 3-6 Maggio sul circuito francese di Val D’Argenton.
 
Tutti i risultati nel sito internet www.wskarting.com
 
UfficioStampa
CRG SpA

www.kartcrg.com
16 aprile 2012

OKKART srl © COPYRIGHT 2016 | P.IVA 02629390598 | PRIVACY POLICY