KARTING

EMOZIONE & PASSIONE

FacebookTwitterInstagramYoutubePocketMags

MICHELOTTO (60CC), ROMANUCCI (100CC) E IANNOTTA (MASTER) AL TOP NEL 4° ROUND DEL 'TRICOLORE' EASYKART

Press Release by:
MICHELOTTO (60CC), ROMANUCCI (100CC) E IANNOTTA (MASTER) AL TOP NEL 4° ROUND DEL 'TRICOLORE' EASYKART
Gare

Il meteo variabile ha caratterizzato la gara friulana che ha regalato emozioni forti sia al pubblico in pista, sia alla platea televisiva.


I piloti della EasyTraining Lignano Sabbiadoro (19 Maggio) - Ancora una volta la stagione 2013 del Trofeo Nazionale Easykart ha incontrato una giornata caratterizzata dal meteo variabile. A Lignano Sabbiadoro, dove si è svolto il 4° round stagionale, ha piovuto durante le fasi di qualificazione, ma nel pomeriggio quando si sono svolte le Finali è tornato a splendere il sole e i piloti si sono potuti confrontare su un tracciato tornato asciutto ed in perfette condizioni.

La gara friulana ha registrato un’ottima partecipazione (oltre 120 iscritti nelle sole classi Easykart) nonostante il weekend di comunioni per i più giovani della classe 60cc e la pioggia ampiamente annunciata; da sottolineare, a questo proposito, anche gli oltre 20 bambini che hanno preso parte alla EasyTraining, il programma formativo riservato ai bambini da 6 a 9 anni, per il quale il promotore del Trofeo sta predisponendo continue iniziative per garantire prestazioni equivalenti tra kart in pista, tanto che a partire da Castelletto di Branduzzo sarà prevista la sostituzione dei motori per tutti i partecipanti.

Per quanto riguarda le categorie agonistiche, invece, la classe 60cc ha regalato le emozioni di sempre, con ben 4 piloti in lotta per la vittoria fino all'ultima curva e altrettanti giunti al fotofinish per la 5ª posizione. Sotto la bandiera a scacchi l'ha spuntata Mattia Michelotto, al 2° centro stagionale e bravo a difendersi nel corso dell'ultimo e decisivo giro di gara da Nicola Bertoncello e Christian Cobellini, terminati nell'ordine a 3 decimi dal vincitore.
Al 4° posto ha chiuso Andrea Rosso, autore ancora una volta di una gara da protagonista, al pari di Avasilichioaei e di Carenini, giunti al 5° e 6° posto. A seguire, Orsini ha preceduto Genisi, Bernardi e Linty. Nella Finale 'B', invece, il successo era andato a Zozin su Grimaldi e Dal Ferro.
Per quanto riguarda la classifica di campionato, Bertoncello è rimasto al comando con 180 punti seguito da Michelotto e Cobellini rispettivamente a 170 e 166 lunghezze.

Nella 100cc ha accusato una battuta d'arresto il leader del Trofeo Mattia Livraghi, fermato dalla rottura del filo dell'acceleratore mentre era in 5ª posizione, così che Safar con il 2° posto ha potuto scavalcarlo in classifica generale. Ma il vero protagonista della corsa friulana è stato Antonio Romanucci, che ha conquistato un successo netto portandosi al 3° posto nella graduatoria provvisoria del campionato. Tra i protagonisti della gara vanno segnali anche Sampieri, ottimo 3° al traguardo, oltre a Brigliadori, Bernasconi e Benedetti, giunti nell'ordine al 4°, 5° e 6° posto dopo una lotta serrata e corretta durata per tutta la corsa. A seguire, positivo 7° posto per Cucchiaro, che ha preceduto Tlachac, Stritesky e Ucci, con quest'ultimo penalizzato di 5' per un contatto di gara con Bartolini. Per quanto riguarda la Finale della 125 Master, va detto che si è disputata nel primo pomeriggio quando la pista era ancora umida, tanto che alcuni piloti sono addirittura partiti con le gomme rain; tra questi Marco Sertore che, nei primi giri di corsa si è portato al comando, prima di cedere il  passo a Marco Iannotta, che è andato a cogliere un successo d'autorità consolidando la sua leadership in campionato. Al 2° posto ha chiuso Lorenzo Luches, ma il suo kart al termine della corsa è risultato sotto peso per un errore di calcolo del suo team nel passaggio dal set up con gomme rain alle slick; la piazza d'onore è quindi passata al debuttante Ruga, ma anche lui è stato escluso dalla classifica per un particolare non conforme, così che al 2° posto è passato Fabio Palluzzi. In 3ª posizione ha chiuso Barbato, che senza un contatto nei primi giri avrebbe potuto lottare anche per la vittoria, mentre al 4° posto si è classificato Adani, bravo nel finale a controllare De Castro. A seguire, positivo 6° posto per Spreafico, che ha preceduto Ravaglia, quindi Mercatelli, Navacchia e Smelov.

Per quanto riguarda la Master, nei primi giri con la pista molto scivolosa si sono verificate diverse uscite di pista, tra cui quella del venezuelano Azcarate; il campione nazionale in carica Petrucci, invece, è stato costretto al ritiro per un inconveniente tecnico ai freni. In chiave campionato, alle spalle del leader Iannotta si è portato Palluzzi distanziato di 8 punti, mentre al 3° posto è scivolato Chiaro, solo 11° a Lignano.

OKKART srl © COPYRIGHT 2016 | P.IVA 02629390598 | PRIVACY POLICY