KARTING

EMOZIONE & PASSIONE

FacebookTwitterInstagramYoutubePocketMags

I campioni Rok Tricolore sono: Albanese, Colafrancesco, Ercoli, Fontana e Nencetti.

Press Release by:
I campioni Rok Tricolore sono: Albanese, Colafrancesco, Ercoli, Fontana e Nencetti.
Gare

Va in archivio una magnifica sesta edizione della Rok Cup Italia, che conferma come il monomarca by Vortex è una solida realtà del panorama kartisitco nazionale ed internazionale.


Il successo organizzativo e sportivo della gara di Siena è giunto grazie anche all’impagabile contributo dei 175 Rokker che hanno dato vita a gare corrette e divertenti.
Alla fine portano a casa titolo e biglietto per la Rok Final di Lonato: Lapo Nencetti (Mini Rok), Cristiano Colafrancesco (Rok), Danilo Albanese (Junior Rok), Gianmarco Ercoli (Super Rok) e Andrea Fontana (Rok Shifter).


Rok. Colafrancesco nella gara più avvincente
E’ la finale più emozionante del pomeriggio, con sei piloti che si alternano nelle primissime posizioni. Parte fortissimo Calafato che scappa lasciando combattere Aldera, Cutrupi, Pulcini e Colafrancesco.
Implacabile Aldera prende il comando della corsa al quattordicesimo giro e, altrettanto inarrestabile, Colafrancesco si prende la testa della corsa a cinque giri dal termine.
Colafrancesco va a vincere davanti a Cutrupi, autore di una corsa in ascesa, ed al trasparente Rubechini.
Pulcini è quarto e Biagioli, quinto, sale sul podio poiché i due che lo precedono, Rubechini e Pulcini, sono trasparenti.

Junior Rok. Albanese senza rivali
Albanese completa l’ottimo lavoro iniziato in qualifica e nelle manche. Il giovane Danilo non si fa impensierire dall’inidioso Durante che lo marca nelle prime fasi di gara.
Vivace è la gara per l’ultimo gradino del podio tra Cristian Comanducci e Taranghelli, con il primo che non si fa prendere dalla tensione e la spunta.

Mini Rok. La gara al trasparente Muizzudin. Il titolo a Nencetti
Sandre parte forte dalla pole, ma dopo una sfuriata iniziale arrivano di gran carriera Nencetti, Muizzudin e Comanducci.
Nencetti guida la gara nelle fasi finali, braccato da Muizzudin, ma quest'ultimo, sul filo di lana, infila il toscano Nencetti e va a vincere la gara.
Il titolo va a Nencetti, poiché Muizzudin è trasparente ed il secondo se lo prende Francesco Comanducci. Completa il podio l’ottimo Marseglia, capace di rimontare tenacemente dopo una sfortunata fase di qualifica.

Super Rok. Ercoli batte Cinti ed è campione
La finale vive sul confronto tiratissimo tra Ercoli e Cinti. I due corrono tutta la finale incollati, Ercoli si piega in carena e Cinti non lo molla sino al traguardo.
Il giovane Ercoli si porta a casa il titolo tricolore Rok davanti a Cinti ed a Russo, il quale approfitta di un contatto tra Basiliotti, Vantini e Caponi, per salire sul podio.

Shifter Rok. La prima della Shifter a Fontana. Bonetti è primo ma trasparente.
La finale si risolve nelle prime battute. Bonetti e Rossi si fanno bruciare al verde da Fontana, ma ai due basta soltanto un giro per infilare il leader e volano verso una doppietta trasparente. Infatti, sia Bonetti che Rossi, sono trasparenti, pertanto il primo titolo di campione Rok Italia va in tasca al baravo Fontana.
Sul podio salgono Fortuna ed il rimontante Sciarra.


uff stampa OTK M&C

OKKART srl © COPYRIGHT 2016 | P.IVA 02629390598 | PRIVACY POLICY