KARTING

EMOZIONE & PASSIONE

FacebookTwitterInstagramYoutubePocketMags

Boccolacci trionfa al debutto in KZ2

Boccolacci trionfa al debutto in KZ2
Gare

Certo, il debutto nella categoria cadetta col cambio l’aveva fatto una settimana prima a Lonato in occasione del campionato italiano, ma il battesimo col fuoco è avvenuto a Varennes in occassione della International Super Cup per KZ2.

Foto M.Nicoletti
 
Partiamo dalla fine, che è quello che conta. Il francese su Energy/Tm lotta con i migliori piloti della categoria, sempre al top durante tutto il weekend. I pretendenti principali alla vittoria sono i soliti della categoria, a partire dai veterani Negro e Antonsen entrambi DR motorizzati Tm, il neozelandese Bray (GP/Tm) grande protagonista della Coppa del Mondo 2012 a Sarno, il ceco Midrla (Birel/Tm) e gli italiani Zanchetta (Maranello/Tm), Brenna (TBKart/Modena Engines), Marcon (Tony Kart/Vortex) e Spinelli (Crg/Tm). E poi ancora il gruppetto dei francesi Arrue (Praga/Parilla), Laurent (Tony Kart/Vortex) e David (Tony Kart/Modena Engines), e alcune new entry come appunto Boccolacci, Barnicoat (ART Grand Prix/Tm) e De Ruwe (Crg/Maxter).
Questo per dire quanto tirato sia stato il weekend della KZ2!
 
E dalle manche escono davanti proprio Negro e Bray, con Zanchetta e Midrla che affiancano i due in prima fila nelle due prefinali. Nella prefinale 1 sono proprio i due italiani Negro e Zanchetta ad ostacolarsi a vicenda al via, permettendo a Boccolacci di prendere il comando, allungando su Brenna giro dopo giro fino a vincere sull’italiano di oltre 2”.
La seconda prefinale è una lotta sul filo dei centesimi tra Bray e Midrla, con il ceco che mai riesce a trovare lo spunto vincente sul battistrada.
 
La finale è intensissima, con Bray che azzecca la partenza, tiene il comando per ben 16 giri, quando rimontano prima Spinelli e poi Boccolacci dopo una lotta serrata fra loro. Bray si fa scavalcare anche da Arrue e il giro veloce della gara non è sufficiente a riagguantare il podio. A due giri dalla fine l’italiano si fa infilare da Boccolacci, con il francese che trionfa meritatamente, per niente intimidito dall’alto livello di difficoltà della categoria. 


Download: 

OKKART srl © COPYRIGHT 2016 | P.IVA 02629390598 | PRIVACY POLICY