KARTING

EMOZIONE & PASSIONE

FacebookTwitterInstagramYoutubePocketMags

Concluso a New Orleans il Rotax Max Challenge Grand Finals 2013

Press Release by:
Concluso a New Orleans  il Rotax Max Challenge Grand Finals 2013
Gare

Nella foto, Juodvirsis vincitore con il telaio CRG del Rotax Max Challenge Grand Finals in DD2. (Ph Media RMCGF BRP)


Spettacolare show negli USA per il Rotax Max Challenge Grand Finals. CRG partner dell’evento nella categoria DD2, dove a vincere è stato il lituano Juodvirsis sull’americano Wimsett e sullo spagnolo Dalmau Caballer. Diversi i ritiri eccellenti, come i canadesi Cooper, campione nel 2012, e Ouellette, campione nel 2011.

A New Orlenas nella pista di karting di Nola Motorsports Park di Avondale si è concluso con un spettacolare show il Rotax Max Challenge Grand Finals, in una cornice coreografica particolarmente suggestiva e con un grande successo di partecipazione che ha visto CRG partner dell’evento con la fornitura dei telai nella categoria DD2.

Con il record di quasi 360 piloti provenienti praticamente da tutto il mondo, con i migliori delle selezioni dei campionati nazionali Rotax, il successo è stato pieno anche a livello tecnico, dove proprio nella categoria più prestazionale, la DD2 con le marce, la CRG ha brillato per la competitività e l’affidabilità dei kart che hanno animato la manifestazione in gare contraddistinte da un alto agonismo.

IN DD2 VITTORIA PER JUODVIRSIS. La pioggia caduta a tratti nel weekend di New Orleans ha reso ancor di più impegnativo l’evento, mettendo in difficoltà diversi protagonisti. Alla fine ad aggiudicarsi la vittoria con il telaio CRG in DD2 è stato il lituano Simas Juodvirsis, già campione europeo CIK-FIA della KZ2 nel 2012 e nella WSK Euro Series. Sul podio sono terminati anche l’americano Joey Wimsett con il secondo posto conquistato in volata sullo spagnolo Oriol Dalmau Caballer.

RITIRI ECCELLENTI. Fra i protagonisti più attesi, il canadese originario della Gran Bretagna Ben Cooper, campione in carica e già tre volte vincitore del Grand Finals, è stato costretto al ritiro per incidente dopo aver condotto in testa il primo giro di gara, così come poco dopo ha dovuto ritirarsi anche l’altro canadese Pier-Luc Ouellette, campione nel 2011. Peccato perché sia Cooper che Ouellette si erano subito presentati fra i maggiori candidati alla vittoria anche a New Orlenas dopo aver ottenuto rispettivamente il secondo e terzo posto nelle prove di qualificazione, dove la pole position l’aveva fatta registrare lo statunitense Daniel Formal, altro pilota costretto all’abbandono in Finale.

Piuttosto sfortunato anche il belga Xen de Ruwe, pilota ufficiale CRG nella recente prova mondiale CIK-FIA della KZ2 a Varennes, anche lui ritirato in Finale dopo aver brillato nelle manches di qualificazione con una vittoria e due piazzamenti che lo avevano portato al sesto posto nel ranking delle manches.

A rappresentare l’Italia è stato il vincitore della DD2 nazionale Alex Beggi, ma per una serie sfortunata di eventi il pilota italiano non è riuscito a rientrare fra i finalisti nonostante avesse colto un promettente 24.mo tempo assoluto in prova.

I VINCITORI DELLE ALTRE CATEGORIE. Nelle altre categorie del Rotax Max Challenge Grand Finals, si sono imposti l’inglese Oliver Hodgson nella Senior, il sudafricano Cristiano Mongado nella DD2 Masters, l’americano Juan Correa nella Junior, mentre nelle più piccole delle categorie hanno prevalso l’americano David Malukas nella Mini Max e l’altro americano Dylan Tavella nella Micro Max.

Ufficio Stampa
CRG SpA

www.kartcrg.com
18 novembre 2013

Download: 

OKKART srl © COPYRIGHT 2016 | P.IVA 02629390598 | PRIVACY POLICY