KARTING

EMOZIONE & PASSIONE

FacebookTwitterInstagramYoutubePocketMags

A Sarno spettacolo sull’acqua nelle gare WSK

Press Release by:
A Sarno spettacolo sull’acqua nelle gare WSK
Gare

Grandi gare sul bagnato a Sarno nella WSK Super master Series. Vincono Lammers (NL – RK-Parilla KZ2), Basz (PL – Tony Kart-Vortex KF), Ticktum (GB – Zanardi-Perilla KFJ) e Szyszko (PL – Tony Kart-LKE 60Mini). Da Rai Sport 2 differita delle Finali mercoledì 26 e servizio speciale venerdì 28.


Accade spesso che la notizia di previsioni meteo sfavorevoli diventa positiva per i piloti da corsa. Conferma questa tesi la giornata vissuta oggi a Sarno (SA), che sul circuito Internazionale Napoli ha ospitato la prova d’apertura della WSK Super Master Series, evento internazionale di karting che ha attirato in Campania 210 piloti, provenienti da 32 Paesi dei 5 Continenti. Disputare le Finali sul bagnato ha esaltato i partecipanti, che si sono espressi in gare dall’esito sempre incerto, fitte come sono state di importanti variazioni in classifica, dal primo all’ultimo giro. In palio, del resto, c’erano i primi importanti punti per la classifica finale, che per ognuna delle quattro categorie in gara sono stati distribuiti dalle due Prefinali di stamattina e dalla Finale disputata nel pomeriggio. Il circuito di Sarno lancia dunque il prosieguo della stagione verso Castelletto di Branduzzo (PV), dove si correrà il 13 aprile, e Muro Leccese (LE), che il 27 aprile concluderà il calendario della WSK Super Master Series. Prima di questi eventi, gli appassionati potranno analizzare su Rai Sport 2 l’intero weekend al circuito Napoli, prima nella differita che mercoledì 26 alle 19:30 trasmetterà la cronaca delle Finali, poi nel servizio di riepilogo in programma venerdì 28 alle 23:50.

A Sopresa Lammers in KZ2. Un Bas Lammers (FK-Parilla-Bridgestone) in gran forma ha messo in riga tutti gli avversari in KZ2. L’olandese ha prima vinto la Prefinale A, rimontando ben undici posizioni. In Finale è così scattato dalla pole position, seguito dal bresciano Marco Ardigò (Tony Kart-Vortex-Bridgestone), che a sua volta aveva conquistato la Prefinale B, e dal francese Arnaud Kozlinsky (Intrepid-TM-Bridgestone). Il belga Jonathan Thonon (Praga-Parilla-Bridgestone) è stato brevemente in seconda posizione, prima di essere nuovamente scavalcato da Ardigò e Kozlinky. Il bresciano ha provato a rimontare su Lammers, avvicinandosi a suon di giri veloci. ma l’olandese, negli ultimi giri, ha piazzato una serie di crono sufficienti a mantenere il vantaggio, per andare infine a festeggiare sul podio davanti a Ardigò e Kozlinsky.

Basz più veloce sotto la pioggia in  KF. La pista bagnata ha esaltato il polacco Karol Basz (Tony Kart-Vortex-Dunlop) che dopo aver vinto la Prefinale B e conquistato la pole position nella Finale, ha dominato nella gara conclusiva della KF, aggiudicandosi la vittoria con ben 4 secondi di distacco sul secondo Callum Illot (Zanardi-Parilla-Dunlop). L’inglese è scattato bene dalla terza  fila,  andando  subito ad insidiare il secondo posto del danese Nicklas Nielsen (Kosmic-Vortex-Dunlop), riuscendo poi a superarlo. Del duello ha approfittato il russo Nikita Mazepin (Tony Kart-Vortex-Dunlop), sorpassando Nielsen per concludere in terza posizione. Il britannico Tom Joyner, vincitore della Prefinale A e partito dalla prima fila, è finito venticinquesimo dopo un contatto nelle prime fasi di gara, per poi rimontare fino alla tredicesima posizione finale.

Ticktum attacca e vince sull’acqua in KFJ. La Finale della KF Junior è vissuta sull’accesa lotta tra il bresciano Leonardo Lorandi (Tony Kart-TM-Vega) e l’inglese Daniel Ticktum (Zanardi-Parilla-Vega), scattati al via in quest’ordine. Il fondo estremamente bagnato ha richiesto a entrambi grandi doti di guida per evitare uscite di pista, pur restando a lungo in bagarre tra loro. Ticktum, che già aveva vinto la Prefinale A, nel cercare l’en plein è infine riuscito ad affiancare Lorandi. In questa fase il bresciano ha perso terreno in una breve escursione sull’erba, vedendosi sfilare dall’avversario. Questo è stato il momento che ha deciso la Finale, conclusasi con Ticktum vincitore e Lorandi ben saldo al secondo posto. Sul podio è salito anche l’inglese Enaam Ahmed (FA Kart-Vortex-Vega), costantemente in terza posizione alle spalle dei due in lotta. In calo il russo Matvey Maslov (Tony Kart-Vortex-Vega), vincitore della Prefinale A, che ha concluso ottavo.

Gran guizzo di Szyszko in 60 Mini. Uno scatto felino, dalla quarta fila di partenza, ha consentito al polacco Maciej Szyszko (Tony Kart-LKE-Vega) di conquistare la prima posizione e di conservarla fino alla bandiera a scacchi, senza nessuno in grado di impensierirlo. Alle spalle del polacco, manovre simili sono riuscite allo spagnolo David Vidales (FA Kart-LKE-Vega) e al milanese Skeed (Top Kart-Parilla-Vega), che avviatisi dalla terza e dalla sesta fila, sono transitati in seconda e terza posizione al primo giro. I tre hanno coperto la distanza in quest’ordine, andando infine a comporre il podio. Poca fortuna per i vincitori delle Prefinali, il rumeno Mikar Mizevych e il barese Nicola Abrusci (entrambi su Tony Kart-LKE-Vega), che rimasti attardati in partenza hanno concluso rispettivamente quinto e settimo.

Download: 

OKKART srl © COPYRIGHT 2016 | P.IVA 02629390598 | PRIVACY POLICY