KARTING

EMOZIONE & PASSIONE

InstagramFacebookTwitterYoutubePocketMags

Vroom di dicembre è in edicola!

Vroom di dicembre è in edicola!
News & Anteprime

DISPONIBILE ANCHE IN DIGITALE NELL'EDICOLA ITUNES, APP STORE E SU POCKETMAGS.COM

 

Vroom 316 - Dicembre 2015
 

IN QUESTO NUMERO:
 


EDITORIALE

 

L'Italia della ri-scossa!
 

Un finale di stagione sempre più convincente, e sì che l'avevo già anticipato nell'editoriale dello scorso numero. E insieme ai segnali positivi evidenziati se ne aggiungono altri. La Coppa Italia mostra che la base del nostro movimento praticanti è viva, eccome! La vittoria di Alex Irlando nella finale Rotax a Portimao ha sorpreso un po' tutti, e grazie anche al lavoro dell'organizzatore italiano la nostra scuola torna ai vertici, semmai ci fossero stati dei dubbi.
 

La manifestazione fortemente voluta da Mario Fini, titolare del kartodromo Valle del Liri ad Arce, la stessa su cui mosse i primi passi un certo Danilo Rossi, ha ottenuto un successo inaspettato. Quasi 170 i piloti approdati ad Arce dal centro e sud Italia per disputare quella che era una delle manifestazioni più brillanti nel panorama agonistico nazionale. L'impegno di Fini è stato ampiamente ripagato e tutto lascia supporre che quest'appuntamento venga programmato nel calendario Aci anche il prossimo anno e sempre in una pista del centro Italia. Un risultato così nessuno poteva immaginarlo, ma allo stesso modo questo exploit registratosi in un momento ancora difficile per la nostra invidiata disciplina motoristica lascia intendere che le iniziative intelligenti, crisi o non crisi, ottengono sempre un riscontro positivo.

E se ci fosse stata una risposta da parte del movimento lombardo-veneto, pressoché assente alla chiamata, oggi staremmo a festeggiare un numero simile a quelli che si registrano normalmente a Lonato. Una prova titolata in gara unica così come la Coppa Italia è una soluzione che rispecchia le aspettative del movimento amatoriale. Quello che ferveva nell'ambito regionale. E dopo quanto visto ad Arce quello che ancora ferve, soprattutto al centro-sud. Al nord evidentemente il regionale ha perso credibilità, e l'assenza dei piloti alla Coppa Italia lo conferma. La pista South Garda di Lonato, la più rappresentativa della regione, accentra un po' tutto il movimento che preferisce partecipare ai trofei titolati organizzati su questa pista, come pure ai Trofei di marca in cui convoglia il meglio del karting internazionale. Se il kartista lombardo è arrivato a snobbare il campionato regionale una ragione ci dovrà pure essere. Chissà se questa situazione stimolerà la dirigenza federale a rivalutare il cliché regionale e riavvicinare a sé la massa dei praticanti, una voce così fondamentale per il ricambio generazionale del nostro vivaio. La realtà regionale si differenzia da quella che ripetutamente verifichiamo nelle gare titolate internazionali: qui non ci sono gli stessi 200-300 piloti.

Un finale di stagione che si chiude in maniera positiva grazie alla bella e inaspettata vittoria di Alex Irlando al mondiale Rotax di Portimao. È la prima volta da quando è stata istituita questa titolata manifestazione che un pilota italiano finisce sul podio, e sul gradino più alto. Ma i risultati sono importanti per quanto fatto vedere dalla squadra azzurra anche nelle altre categorie. Un segnale che lascia intravedere il lavoro prodotto in questi ultimi 3 anni dal promoter Kart Sport Italia dei fratelli Reto e Nico Carigiet, coadiuvati da un significativo supporto dei rivenditori e team a livello regionale. Per questo il 2016 si prospetta particolarmente interessante. Finalmente possiamo guardare avanti con più fiducia.

E mentre questa scossa porta a destare sempre più il nostro movimento, Vroom dà vita alla rubrica dedicata al kart elettrico. Sì, lo so, più di qualcuno dei nostri affezionati lettori non troverà questa novità così entusiasmante, e lo posso capire. Noi siamo tra quelli che amano assaporare l'odore dei gas di scarico, della gomma, insieme al rombo di un motore 2 tempi, e il nome onomatopeico della vostra rivista ne è un esempio indiscutibile. È altresì vero che questa non più avveniristica propulsione sta ottenendo dei riscontri importanti avvicinando l'interesse di diverse aziende. Perché questa soluzione sembra offrire allo stesso tempo un'alternativa ecologica vincente e soprattutto prestazioni sempre più convincenti. Come dire, non possiamo continuare ad essere prevenuti nei confronti di questa tecnologia rischiando di rimanerne poi stupiti se un domani, soprattutto il kart, con questa propulsione potrà regalare piacevoli sorprese.

Giuliano Ciucci Giuliani

 

 

 

IN QUESTO NUMERO


SPECIALI


 
20 Karting & Autismo, una nuova sfida

 

IL PERSONAGGIO DEL MESE




24 Josef Seppi Sticht

 

PRIMO PIANO




28 Reto Carigiet/Rotax Italia




 
37 Alex Irlando




 
68 KGT, ancora campioni
 
70 Alessandro Chiarelli


 
72 Nuovi Motori 2016


 
76 Diamoci una... scossa!


 
86 Sinter, rivoluzione Slovena




GARE INTERNAZIONALI



32 ROTAX GRAND FINALS 2015 Portimao (POR), 14/11/2015
Storica vittoria azzurra

 

TROFEI NAZIONALI / REGIONALI




40 COPPA ITALIA  52
Arce, 8 Novembre 2015 



 
46 KARTSPORT CIRCUIT
Area Nord/Ovest e Play Off
Maxxis Cup a Ottobiano
Memorial Alberto Cermenati



 
54 UPN, CUP RACE
Artena, Ramacca, S. Marinella, Sulmona
 
60 44° TROFEO delle industrie Lonato (BS) 25 ottobre 
 
62 DALLE REGIONI: Veneto, Toscana, Campania, Basilicata, Piemonte

 

TECNICA




86 La Camera di Combustione

 

VINTAGE




92
1° Memorial Tony e Kalì a Pomposa, 8 Novembre 2015
 

RUBRICHE

 
  3 EDITORIALE  L’Italia della ri-scossa
  6 EDITORIALE di M. Aglieri
  8 GALLERY
12 MONDOKART News & Anteprime
18 VROOMKIDS Spazio ai più piccoli
97 CALENDARIO

OKKART srl © COPYRIGHT 2018 | VAT IT02629390598 | Privacy Policy - Cookies Policy