KARTING

EMOZIONE & PASSIONE

InstagramFacebookTwitterYoutubePocketMags

Coppa Concorrente test race per il RMCGF 2016 mondiale e spettacolo anche con le categorie ACI Sport e Iame.

Press Release by:
Coppa Concorrente test race per il RMCGF 2016 mondiale e spettacolo anche con le categorie ACI Sport e Iame.

Grande spettacolo a Sarno presso il Circuito Internazionale Napoli per l’undicesima Coppa Concorrente che è servita come importante test per le classi Rotax che saranno impegnate per la RMCGF mondiale il prossimo ottobre ma che gare anche per le categorie Nazionali AciSport e per la classe dello Iame X30.


E se di test si tratta, a Sarno hanno fatto trovare tutto pronto. Pioggia, sole, umido, asciutto. Ogni condizione insomma per aumentare limportanza dellesame per i 105 piloti verificati che hanno preso parte all11esima Coppa Concorrente. Ben 9 classi di veicoli disposte in pista dalla Direzione di gara con il focus logico puntato sulle 4 classi motorizzate dalla Rotax la quale proprio a Sarno nella seconda metà del prossimo ottobre svolgerà il Max Challenge, RMCGF, Grand Finals mondiali, premiando lintera organizzazione della pista ai piedi del Vesuvio.

Programma che ha visto per le classi Rotax, le prove cronometrate effettuate il sabato per poi riunirsi con le restanti 5 la domenica per un altro turno di prove, le gare di PreFinale e le Finali. Griglie di partenza delle gare di Finale scaturite dai risultati delle corse mattutine appunto di PreFinale.

Rotax DD2. Stacca il miglior tempo nelle prove cronometrate del sabato, M. Valestra con 1.02.613 utile a guadagnarsi la prima piazza allo start per la PreFinale della domenica. Ma appunto in questa prima gara cè la firma dello svizzero P. Carigiet che la vince in autorità andando ad occupare la pole per la Finale del pomeriggio. Finale con avvio a sorpresa. Lo svizzero soffre proprio alla partenza di noie tecniche e di sfortuna dicendo addio alla vittoria. Prende il comando K. Jurmanowicz, seguito dal compagno di scuderia L. Bartoszuk e da M. Steinerts. I tre creano il vuoto alle loro spalle. Altro cambio al vertice con la vetta presa da L. Bartoszuk. Alla fine dei 14 giri si arriverà con le posizioni congelate e con la grande prestazione su pista bagnata quindi del polacco Bartoszuk con motore Rotax spec DD2 3 telaio BirelArt.

Rotax DD2 Over. Le prove cronometrate anche qui del sabato danno subito unindicazione: 1.10.307 firmato dal brasiliano L. Neinkotter il quale si conferma anche in PreFinale. Nella Finale, il brasiliano parte benissimo e si crea un gruppo con il cileno C. Cornejo e con lo statunitense D. Wang su telaio Sodì. Il trio costruisce un discreto vantaggio sugli inseguitori. Sono racchiusi in meno di un secondo e quindi si aspettano rivoluzioni. Quella definitiva arriva a pochi giri dalla fine quando Wang si porta al comando seguito dal brasiliano e dal cileno. Arrivano in pompa magna alla fine autori tutti di una eccellente prestazione, ma il well done per la vittoria va a Derek Wang.

Rotax MAX. Miglior tempo nelle cronometrate per il messicano J. Gonzales autore di un 1.11.760. Nella PreFinale, si impone dopo 12 stupendi e maturi giri, litaliano e campione in carica mondiale della Rotax, Alex Irlando. In Finale, via allinseguimento o alla caccia dellItaliano che effettua una partenza non brillantissima ma dopo poche tornate è nuovamente nelle posizioni che contano. Grande lotta per il vertice. Il campione è lui, ultimo duello con uno straordinario B. Amati e nuova vittoria per Alex.

Rotax Junior. Il miglior crono in prova, di sabato, è stato effettuato da S. Carra. Indicazione, rilevatore fermo a 1.05.498. Ancora una volta per le classi Rotax, con pista sdrucciolevole. Il vincitore della PreFinale viene decisa in Direzione di gara. Lo svizzero Schmidli viene penalizzato di 10 secondi e dalla cima della classifica deve far posto al lituano G. Koss. Per la Finale, piloti con il figurato coltello fra i denti. Prima fila quindi per il lituano affiancato dallItaliano M. Settimo. Koss si mette a guidare il plotone di 22 piloti ma occhio allo svizzero e penalizzato Schmidli che scala posizioni su posizioni e si insedia al secondo posto davanti ad un eccellente Settimo. Ancora cambi per il podio con la terza piazza presa da G. Guerriero. Fino alla fine così con la vittoria che va a G. Koss con ampio margine.

Nelle altre classi: nella Entry Level è il pilota della Di Poto Racing, A. Apicella a vincere; nella 60ccMini (MadCroc/Tm) a vincere su K.M. Sei e F. Pulito che comunque è stato autore ancore una volta di unimportante prestazione. Nella classe composta 125cc dotata di cambio, grande spettacolo con D. Semeraro (TK/EKS) con i colori gialli della Taglienti, vince dopo un bel duello con A. Iannaccone (BirelArt/Tm). Nella 125 Aci Junior duello fra A. Musto e D. Marsico. Musto tiene per oltre metà gara ma nel finale deve arrendersi a marsico che vince.

Infine, challenge IameX30. A Sarno in special modo è una questione della famiglia Piccolo. Carlo si invola, crea un distacco consistente verso i suoi inseguitori. Nota di merito per PL. Lanza che si traveste da scalatore ma i riflettori e la Coppa Concorrente anno 2016 per la Iame vanno a Carlo Piccolo! 


Lascia il tuo commento:

OKKART srl © COPYRIGHT 2018 | VAT IT02629390598 | Privacy Policy - Cookies Policy