KARTING

EMOZIONE & PASSIONE

InstagramFacebookTwitterYoutubePocketMags

Vroom di dicembre è in edicola!

Vroom di dicembre è in edicola!
News & Anteprime

DISPONIBILE ANCHE IN DIGITALE NELL'EDICOLA ITUNES, APP STORE E SU POCKETMAGS.COM



Dicembre 2016 - n. 328





EDITORIALE


Un anno spettacolare

Dicembre, come sempre, è il mese dei bilanci, e con il mondiale ancora da smaltire si pensa all’ultima gara titolata dell’anno a Macau e alla stagione 2017. Perché le stagioni sono sempre più impegnative a livello internazionale. Con i Team concentrati ad adottare le migliori strategie insieme ai principali artefici della kermesse agonistica: i piloti, per cogliere l’occasione e lasciare il segno. Ma l’aspetto più evidente del 2016 è che a lasciare il segno è stata soprattutto la compagine di Giancarlo Tinini, patron della Crg, e del suo telaio risultato vincente a prescindere dalla motorizzazione. Una struttura oggi più che mai competitiva su tutti i fronti. Anche i piloti hanno beneficiano di tale organizzazione e la squadra corse Crg si conferma tra le più funzionali per la loro formazione. Pedro Hiltbrand, pilota dell’anno, è tra questi. Una stagione da incorniciare la sua grazie alla conquista di ben 3 titoli Cik/Fia e la vittoria del campionato spagnolo in KZ2. Ben pochi quelli che possono vantare tale palmares. A pag. 20 il reportage del mondiale in Bahrain.
Il 2016 è stato un anno importante anche per la Cik/Fia che ha promosso in tempi brevi la OK, nuova motorizzazione che ha risposto a pieno alla aspettative. Il mondiale in Bahrain che ha chiuso la stagione ha registrato consensi da un po’ tutto il comparto: “l’Original Karting” si presenta come la giusta soluzione per far ripartire il movimento anche a livello nazionale. 
Non mancano i dubbi e i dissapori invece per quanto riguarda il regolamento sportivo sul paraurti anteriore, una disposizione che potrebbe avere una sua giustificazione nei confronti delle categorie Mini e Junior per la sicurezza e come deterrente al comportamento antisportivo. Ma il segnale più importante di questa disposizione ce lo avrebbe dovuto trasmettere la direzione gara e i commissari sportivi che operano nelle competizioni Cik Fia responsabili nell’interpretare e garantire l’impegno sportivo dei protagonisti di una competizione karting così ricca di evoluzioni agonistiche. Mentre anche quest’anno abbiamo registrato diversi colpi di scena che hanno penalizzato piloti che avrebbero invece meritato quanto conseguito in pista. È troppo semplice e insieme discutibile limitare una sanzione al solo posizionamento del paraurti: ci sarebbe da considerare l’intenzionalità e la casualità dell’eventuale collisione che ha determinato a favore o a sfavore l’esito della corsa del pilota. Intanto, augurandoci che il tutto venga rivisto escludere da tale disposizione le categorie professionistiche della KZ e della OK potrebbe risultare un segnale di buon senso. 
Mentre nell’ultima Assemblea Generale dell’anno del Consiglio Mondiale Fia sono stati annunciati i fornitori esclusivi delle gomme che equipaggeranno le categorie per il prossimo anno, rimaniamo in attesa dii conoscere quale sarà la “monogomma” che dovrebbe equipaggiare le categorie nazionali Aci-Csai dal 2017. Come ricorderete alla fine del mese di ottobre abbiamo promosso sia sulla rivista che sul sito di Vroom un sondaggio relativo alle caratteristiche che dovrebbero avere i pneumatici per le gare nazionali karting. A pag. 16 ecco il responso di come i kartisti vogliono (davvero) le gomme. 
Chiudiamo questa riflessione di fine anno con un’immagine emblematica: Marino Spinozzi e Giorgio Pantano che sfogliano una copia di Vroom di 15 anni fa, riscoprendo emozioni mai sopite, in occasione del meeting, nato per caso a metà ottobre, in cui si sono riuniti ex campioni del mondo per riassaporare le emozioni del 100cc raffreddato ad aria. Sì, un salto temporale nel vecchio millennio. (Il servizio è a pag. 65, da non perdere) 
Sono diverse le iniziative che si stanno concretizzando nel proporre i 100cc ad aria o a liquido, quelli che ormai possiamo definire kart storici. La passione per questa motorizzazione “real karting” è ancora viva. Leggete a pag. 18 l’analisi di Maurizio Voltini su questa realtà “amatoriale”. Ma cos'è davvero (o dovrebbe essere) il kart? E voi cosa ne pensate a riguardo? Senza cadere per forza nel trito "si stava meglio una volta", però cosa riprendereste fra i concetti originari del karting, rispetto a quelli odierni che vi piacciono meno? Oppure pensate che vada bene così e non sia vero che c'è crisi? Dite la vostra scrivendo a info@vroom.it oppure sui forum in www.vroomkart.it. 
Giuliano Ciucci Giuliani



SONDAGGIO


16 SONDAGGIO SULLE GOMME


 

RIFLESSIONI


18 
Ma cos’è davvero (o dovrebbe essere) il kart?
 


 

GARE

20 Campionato del Mondo CIK/FIA, OK/OKJ
 




36 Trofeo delle Industrie




38 UPN–Endas: Cup Race UMA, Lazio, Sicilia
 




44 Kartsport: Ottobiano e San Martino del Lago
 
50 Coppa Italia Aci Karting a Viterbo
53 Challenge Italia Aci Karting a Siena/Battipaglia
55 Dalle Regioni: Lazio, Sardegna, Puglia
 

 

TIME MACHINE


65 Il ritorno dei 100cc, la passione è ancora viva
 


 

FACTORY


70 AMV, accessori per kart



 

GALLERY


89 Da una parte all'altra del mondo


 

TELEMETRIC@MENTE


81 Real Time? What?


 

VROOMGAMES


84 Kart Racing Pro



RUBRICHE
3 TRA IL DIRE E IL FARE
6 MONDOKART: News & Anteprime
13 CALENDARI
 

Lascia il tuo commento:

OKKART srl © COPYRIGHT 2018 | VAT IT02629390598 | Privacy Policy - Cookies Policy