KARTING

EMOZIONE & PASSIONE

InstagramFacebookTwitterYoutubePocketMags

WSK Champions Cup, Adria - finali

WSK Champions Cup, Adria - finali
Gare

Buona la prima ad Adria: temperature rigide ed un cielo sereno hanno fatto da contorno alla prima gara della stagione. La CRG vince in KZ2 con Stan Pex e nella 60 Mini con Alfio Spina. Pedro Hiltbrand porta la Tony Kart alla vittoria nella OK, mente nella Junior si impone Ilya Morozov schierato con Ward Racing. Appuntamento alla prossima settimana con il primo round della WSK Super Master Series sempre ad Adria.


A cura di  Alessandro Roca
 
OK
 
Pedro Hiltbrand (Tony Kart-Vortex) cambia casacca, ma non il vizio: l’esperienza e l’intelligenza nel leggere le varie fasi di gara premiano ancora una volta lo spagnolo che mette in bacheca il primo trofeo del 2017.
 
Scattato dalla terza posizione, lo spagnolo osserva Noah Milell (Kosmic-Vortex) e Sami Taufik (FA Kart-Vortex) davanti a sé, con lo svedese che prova a creare uno strappo con il gruppo sin dalle battute iniziali. Hiltbrand rompe gli indugi nel corso del sesto giro, andandosi a prendere la testa della corsa. La battaglia per la leadership favorisce Lorenzo Travisanutto (Zanardi-Parilla) e Paavo Tonteri (Tony Kart-Vortex) che si uniscono al gruppo di testa.
 
Milell viene risucchiato nel gruppone mentre Taufik e Hiltbrand si giocano la vittoria sorpassandosi a vicenda. Alla fine la spunta lo spagnolo che allunga su Travisanutto, passato nel frattempo in seconda posizione.
 
Il divario è troppo ampio e l’italiano della Chiesa Corse non può far altro che accontentarsi del secondo gradino del podio. Alle loro spalle chiude in terza piazza Ulysse De Pauw (Kosmic-Parilla) che ha la meglio su Clement Novalak (Tony Kart-Vortex) e Milell. Taufik si ritira al 19esimo giro.
 
KZ2
 
L’accoppiata CRG Road Rebel - TM KZ10C si rivela ancora una volta inarrestabile e mette a segno una sonora tripletta nel primo appuntamento della stagione 2017.
 
Stan Pex (CRG-TM) scatta bene dalla prima piazzola e si prende subito un discreto margine su Matteo Viganò (Tony Kart-Vortex) e Flavio Camponeschi (CRG-TM) rispettivamente in seconda e terza piazza. Jorrit Pex (CRG-TM) fatica a trovare subito il ritmo, fiaccato dall’influenza e dagli antibiotici.
 
Viganò è costretto al ritiro per un problema tecnico e Rick Dreezen (BirelART-Vortex) ne approfitta prendendosi il terzo gradino del podio seguito da Jorrit Pex e Alessio Piccini (Tony Kart-Vortex).
 
Il campione del mondo 2015 della KZ riesce a trovare le energie per tornare davanti a Dreezen, completando un podio con i colori della factory di Desenzano. Da sottolineare la performance di Jeremy Iglesias (Formula K-TM): il francese, dopo aver dominato sin dai test della scorsa settimana, perde una ruota nella prefinale ed è costretto a partire dal fondo. Nonostante ciò finisce in quanta piazza, sorpassando ben 20 avversari!
 
OK Junior
 
Ward Racing vede sfumare una doppietta che sembrava già nel taschino: i due russi Ilya Morozov (Tony Kart-Vortex) e Pavel Bulantsev (Tony Kart-Vortex) guidano la gara sin dalla partenza, tallonati dal duo della CRG composto dal tedesco Marius Zug (CRG-Parilla) e dal francese Gillian Henrion (CRG-Parilla).
Nel corso del 13esimo giro Henrion riesce a trovare il modo di sopravanzare Bulantsev e di vanificare la doppietta del team svedese.
 
60 Mini
 
Ancora una volta la 60 Mini non tradisce le aspettative e da’ vita ad una gara esaltante e piena di sorpassi. I giovani piloti si danno battaglia dall’inizio alla fine, scambiandosi le posizioni ad ogni curva.
 
Alla fine il poleman Alfio Spina (CRG-TM) in forza al team Gamoto trova lo spunto per “rubare” la vittoria al suo compagno di squadra Luca Giardelli (CRG-TM) nel corso dell’ultimo giro. Gabriele Mini (Parolin-TM) sfrutta la battaglia interna tra i due alfieri del team Gamoto e si porta in seconda posizione, seguito dal russo Nikita Bedrin (Tony Kart-Vortex), partito in 18esima posizione e giunto terzo sotto la bandiera a scacchi.
 
Giardelli chiude quarto e dietro di lui il vincitore della WSK Super Master Series 2016 Michael Paparo (Formula K-TM) seguito da Andrea Kimi Antonelli (Tony Kart-Vortex).
 
RESULTS

Lascia il tuo commento:

OKKART srl © COPYRIGHT 2018 | VAT IT02629390598 | Privacy Policy - Cookies Policy