KARTING

EMOZIONE & PASSIONE

InstagramFacebookTwitterYoutubePocketMags

Spettacolari finali a Sarno per la seconda prova del Campionato Italiano ACI Karting

Press Release by:
Spettacolari finali a Sarno per la seconda prova del Campionato Italiano ACI Karting
Gare

Tanti protagonisti sul Circuito Internazionale Napoli di Sarno con una serie di gare di ottimo spessore agonistico in tutte le 8 categorie impegnate in questo evento per la seconda prova del Campionato Italiano ACI Karting.

A Sarno era attesa una grande giornata di spettacolo per la seconda prova del Campionato Italiano ACI Karting, e spettacolo è stato, con 270 piloti in una pista infuocata dal gran caldo di inizio estate.

8 le categorie impegnate in questo evento, con l’inserimento della KZ3 con le classi Junior, Under e Over che con i loro 80 piloti hanno portato appunto a quota 270 la partecipazione in questo secondo appuntamento della stagione dopo l’apertura di Lonato di inizio mese di maggio con 258 piloti. Oltre la KZ3, a dare spettacolo naturalmente sono state anche le 5 categorie “base” del campionato con i 190 piloti fra KZ2, Mini, OK-Junior, ACI Kart e ACI Kart Junior.

Una gran bella battaglia si è sviluppata ovviamente nella categoria “regina” della KZ2, dove a prevalere in Gara-1 è stato un eccellente Marco Zanchetta su Maranello-Tm, mentre in Gara-2 è stato l’altro grande atteso protagonista di Sarno, Francesco Celenta su Praga-Tm.

In Gara-1 Zanchetta si è aggiudicato la vittoria su Ciro Mollo su Evokart-Tm e sul rientrante (dopo 6 anni di assenza) Manuel Cozzaglio su BirelArt-Tm. Il quarto posto è andato a Marco Pastacaldi (Maranello-Tm) dopo aver lottato per il podio, e il quinto a Gianni Vigorito (BirelArt-Tm), mentre in questa prima gara ha fatto un po’ fatica proprio Celenta, in recupero in Gara-1 dopo essere partito 15mo per un ritiro in una manche e poi costretto a un ulteriore recupero dopo una toccata con Fabrizio Rosati (CRG-Tm). Alla fine però Celenta ha concluso con un buon sesto posto. In Gara-2 è stato Zanchetta a autoeliminarsi subito per un contatto con un avversario, dando così via libera a Celenta che praticamente non ha avuto particolari difficoltà a concludere con la vittoria e tornare così al successo dopo il titolo vinto lo scorso anno. Sul podio questa volta è riuscito a concludere con il secondo posto Pastacaldi, mentre il terzo grandino del podio è andato a Giuseppe Palomba su Intrepid-Tm dopo una penalizzazione di 10 secondi inflitta a Gianni Vigorito (BirelArt-Tm) che inizialmente si era piazzato terzo.

Nella combattutissima 60 Mini che ha visto 80 partecipanti, in Gara-1 non sono riusciti a mantenere le premesse vincenti i due leader delle qualificazioni, Alfio Spina su CRG-Tm e i capoclassifica Gabriele Minì (Parolin-Tm) che scattavano dalla prima fila. Il successo qui è andato a Raffaele Gulizia seguito dal compagno di squadra Michael Barbaro Paparo, ambedue su IPK-Tm, mentre terzo ha concluso il danese Conrad Laursen (Tony Kart-Tm). Minì, che in Gara-1 si era piazzato sesto, si è rifatto in Gara-2 vincendo la seconda finale, con Laursen secondo e lo svedese Norton Andreasson (IPK-Tm) terzo.

Nella OK-Junior ad accendere lo spettacolo in Gara-1 ci ha pensato Giuseppe Fusco su Formula K-Lke, resistendo fin sul traguardo agli attacchi degli avversari. Dopo alcuni scambi di posizioni, Fusco ha vinto su Leonardo Papalia (Tony Kart-Tm) e il russo Alexey Brizhan (Tony Kart-Vortex). In Gara-2 ha avuto la meglio invece Francesco Raffaele Pizzi (Luxor-Lke), che nella prima finale era stato costretto al ritiro all’ultimo giro. Gli altri due posti del podio sono andati ancora a Brizhan e a Luca Bosco (Tony Kart-Vortex).

Nelle due categorie motorizzate Iame, che anche in questa occasione ha presentato un buon numero di piloti, complessivamente 55, in ACI Kart ha vinto Gara-1 Edoardo Morricone (Tony Kart) su Marco Settimo (Birel) e Francesco Pagano (Luxor), mentre in  Gara-2 è stato pagano a prendersi la soddisfazione della vittoria davanti a Danny Carenini (Tony Kart) con Settimo in terza posizione. Nella ACI Kart Junior c’è stato invece un en-plein del Campione Italiano dello scorso anno, Alexander Bardas (DR), in Gara-1 davanti a Francesco Sgobba (Energy) e Federico Albanese (Tony Kart), in Gara-2 su Tommaso Cioci (Tony Kart) con Sgobba ancora sul podio al terzo posto.

Nella KZ3 Junior (15-24 anni), in Gara-1 la vittoria è andata a Luca Bombardelli (Maranello-Tm) davanti al compagno di colori Roberto cesari, mentre Andrea Calvanese (Italcorse-Tm) ha chiuso con il terzo posto.  In Gara-2 si è imposto Nicola Bartolini (CRG-Tm), mentre Nicolò Genisi (Formula K-Tm) e Luca Bombardelli si sono classificati rispettivamente al secondo e terzo posto dopo una penalizzazione inflitta a Calvanese che si era piazzato secondo.

Nella KZ3 Under (25-39 anni) è stato Luigi Di Lorenzo (CRG-Tm) a guadagnare la vittoria in Gara-1, con Emanuele Simonetti (Tony Kart-Tm) in seconda posizione e Riccardo Melas (Sodikart-Tm) al terzo posto.  In Gara-2 la vittoria è andata a Simone Ragno (CKR-Tm), con Melas al secondo posto e Michale Dalle Stelle (Maranello-Tm) al terzo.

Nella KZ3 Over (da 40 anni) non ha avuto problemi ad imporsi in Gara-1 Roberto Profico (Sodikart-Tm)  su Andrea Tonoli (Maranello-Tm) e Mario Covino (Intrepid-Tm). In Gara-2 ha avuto la meglio invece Claudio Tempesti (CRG-Tm), ma sul podio sono terminati ancora Profico con il secondo posto e Tonoli con il terzo.

Il prossimo appuntamento del Campionato Italiano ACI Karting è fissato per domenica prossima sul Circuito del Sele a Battipaglia.

Tutti i risultati su www.acisportitalia.it

Ufficio Stampa
ACI Sport S.p.A.

Nella foto: Marco Zanchetta (Maranello-Tm) vincitore di Gara-1 in KZ2.

Lascia il tuo commento:

OKKART srl © COPYRIGHT 2018 | VAT IT02629390598 | Privacy Policy - Cookies Policy