Spettacolari finali a Sarno per la seconda prova del Campionato Italiano ACI Karting

- Gare
Press Release by:
Tanti protagonisti sul Circuito Internazionale Napoli di Sarno con una serie di gare di ottimo spessore agonistico in tutte le 8 categorie impegnate in questo evento per la seconda prova del Campionato Italiano ACI Karting.

A Sarno era attesa una grande giornata di spettacolo per la seconda prova del Campionato Italiano ACI Karting, e spettacolo è stato, con 270 piloti in una pista infuocata dal gran caldo di inizio estate.

8 le categorie impegnate in questo evento, con l’inserimento della KZ3 con le classi Junior, Under e Over che con i loro 80 piloti hanno portato appunto a quota 270 la partecipazione in questo secondo appuntamento della stagione dopo l’apertura di Lonato di inizio mese di maggio con 258 piloti. Oltre la KZ3, a dare spettacolo naturalmente sono state anche le 5 categorie “base” del campionato con i 190 piloti fra KZ2, Mini, OK-Junior, ACI Kart e ACI Kart Junior.

Una gran bella battaglia si è sviluppata ovviamente nella categoria “regina” della KZ2, dove a prevalere in Gara-1 è stato un eccellente Marco Zanchetta su Maranello-Tm, mentre in Gara-2 è stato l’altro grande atteso protagonista di Sarno, Francesco Celenta su Praga-Tm.

In Gara-1 Zanchetta si è aggiudicato la vittoria su Ciro Mollo su Evokart-Tm e sul rientrante (dopo 6 anni di assenza) Manuel Cozzaglio su BirelArt-Tm. Il quarto posto è andato a Marco Pastacaldi (Maranello-Tm) dopo aver lottato per il podio, e il quinto a Gianni Vigorito (BirelArt-Tm), mentre in questa prima gara ha fatto un po’ fatica proprio Celenta, in recupero in Gara-1 dopo essere partito 15mo per un ritiro in una manche e poi costretto a un ulteriore recupero dopo una toccata con Fabrizio Rosati (CRG-Tm). Alla fine però Celenta ha concluso con un buon sesto posto. In Gara-2 è stato Zanchetta a autoeliminarsi subito per un contatto con un avversario, dando così via libera a Celenta che praticamente non ha avuto particolari difficoltà a concludere con la vittoria e tornare così al successo dopo il titolo vinto lo scorso anno. Sul podio questa volta è riuscito a concludere con il secondo posto Pastacaldi, mentre il terzo grandino del podio è andato a Giuseppe Palomba su Intrepid-Tm dopo una penalizzazione di 10 secondi inflitta a Gianni Vigorito (BirelArt-Tm) che inizialmente si era piazzato terzo.

Nella combattutissima 60 Mini che ha visto 80 partecipanti, in Gara-1 non sono riusciti a mantenere le premesse vincenti i due leader delle qualificazioni, Alfio Spina su CRG-Tm e i capoclassifica Gabriele Minì (Parolin-Tm) che scattavano dalla prima fila. Il successo qui è andato a Raffaele Gulizia seguito dal compagno di squadra Michael Barbaro Paparo, ambedue su IPK-Tm, mentre terzo ha concluso il danese Conrad Laursen (Tony Kart-Tm). Minì, che in Gara-1 si era piazzato sesto, si è rifatto in Gara-2 vincendo la seconda finale, con Laursen secondo e lo svedese Norton Andreasson (IPK-Tm) terzo.

Nella OK-Junior ad accendere lo spettacolo in Gara-1 ci ha pensato Giuseppe Fusco su Formula K-Lke, resistendo fin sul traguardo agli attacchi degli avversari. Dopo alcuni scambi di posizioni, Fusco ha vinto su Leonardo Papalia (Tony Kart-Tm) e il russo Alexey Brizhan (Tony Kart-Vortex). In Gara-2 ha avuto la meglio invece Francesco Raffaele Pizzi (Luxor-Lke), che nella prima finale era stato costretto al ritiro all’ultimo giro. Gli altri due posti del podio sono andati ancora a Brizhan e a Luca Bosco (Tony Kart-Vortex).

Nelle due categorie motorizzate Iame, che anche in questa occasione ha presentato un buon numero di piloti, complessivamente 55, in ACI Kart ha vinto Gara-1 Edoardo Morricone (Tony Kart) su Marco Settimo (Birel) e Francesco Pagano (Luxor), mentre in  Gara-2 è stato pagano a prendersi la soddisfazione della vittoria davanti a Danny Carenini (Tony Kart) con Settimo in terza posizione. Nella ACI Kart Junior c’è stato invece un en-plein del Campione Italiano dello scorso anno, Alexander Bardas (DR), in Gara-1 davanti a Francesco Sgobba (Energy) e Federico Albanese (Tony Kart), in Gara-2 su Tommaso Cioci (Tony Kart) con Sgobba ancora sul podio al terzo posto.

Nella KZ3 Junior (15-24 anni), in Gara-1 la vittoria è andata a Luca Bombardelli (Maranello-Tm) davanti al compagno di colori Roberto cesari, mentre Andrea Calvanese (Italcorse-Tm) ha chiuso con il terzo posto.  In Gara-2 si è imposto Nicola Bartolini (CRG-Tm), mentre Nicolò Genisi (Formula K-Tm) e Luca Bombardelli si sono classificati rispettivamente al secondo e terzo posto dopo una penalizzazione inflitta a Calvanese che si era piazzato secondo.

Nella KZ3 Under (25-39 anni) è stato Luigi Di Lorenzo (CRG-Tm) a guadagnare la vittoria in Gara-1, con Emanuele Simonetti (Tony Kart-Tm) in seconda posizione e Riccardo Melas (Sodikart-Tm) al terzo posto.  In Gara-2 la vittoria è andata a Simone Ragno (CKR-Tm), con Melas al secondo posto e Michale Dalle Stelle (Maranello-Tm) al terzo.

Nella KZ3 Over (da 40 anni) non ha avuto problemi ad imporsi in Gara-1 Roberto Profico (Sodikart-Tm)  su Andrea Tonoli (Maranello-Tm) e Mario Covino (Intrepid-Tm). In Gara-2 ha avuto la meglio invece Claudio Tempesti (CRG-Tm), ma sul podio sono terminati ancora Profico con il secondo posto e Tonoli con il terzo.

Il prossimo appuntamento del Campionato Italiano ACI Karting è fissato per domenica prossima sul Circuito del Sele a Battipaglia.

Tutti i risultati su www.acisportitalia.it

Ufficio Stampa
ACI Sport S.p.A.

Nella foto: Marco Zanchetta (Maranello-Tm) vincitore di Gara-1 in KZ2.

Lascia il tuo commento:

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!
Follow Us on Facebook