KARTING

EMOZIONE & PASSIONE

FacebookTwitterInstagramYoutubePocketMags

La manutenzione del motore KZ: smontare e rimontare la testata

La manutenzione del motore KZ: smontare e rimontare la testata
Tecnica

Avete fatto i compiti, ripassando le definizioni base? Vediamo ora come smontare e rimontare la testata.

Dopo aver “ripassato” le definizioni base (leggi qui) per comprendere al meglio i consigli dei nostri esperti, passiamo all’atto pratico: come si smonta (e poi si rimonta) la testata di un motore KZ?

Abbiamo già detto della testata che si tratta di un coperchio, solitamente in lega d’alluminio, che chiude la parte superiore del cilindro; procediamo con lo smontaggio.

1: Testa, 2: Inserto, 3: Camera di combustione, 4: Filetto candela, 5: Passaggio liquido di raffreddamento

Smontaggio  - Tolto il liquido di raffreddamento, smontare la testa allentando le viti (o i dadi) che la fissano al cilindro rispettando la seguente procedura: svitare le viti o i dadi di ¼ di giro, dunque 90°, per volta in modo incrociato fino a completo allentamento. Una volta tolta la testa dal cilindro bisognerà maneggiarla con cura, evitando di danneggiare il piano di appoggio.

I numeri contrassegnano le viti, seguite l'ordine numerico per svitare il componente

A questo punto procedere alla pulizia della camera di combustione, rimuovendo le incrostazioni carboniose servendosi della tela smeriglio (#600), in alternativa un panno umido con dell’alcool o un solvente che ne elimini le incrostazioni; all’occorrenza si può usare anche dell’ovatta per lucidare tipo Metarex.

In rosso la camera di combustione

A questo punto verificare che la banda di squish non sia danneggiata  presenti tracce di detonazione, lo stesso vale per l’interno della camera di combustione.

In rosso la banda di squish 

In caso di danni: sostituire la testa o riprofilare la banda di squish a seconda dell’entità.

Vroom Tip: E’ utile lucidare la camera di combustione per rendere difficoltoso il deposito dei resti della combustione sulle pareti. 

Montaggio – Terminate le operazioni del caso, procediamo nel rimontare la testa. Posizioniamo quest’ultima sopra al cilindro. Nel caso in cui vi siano “prigionieri” impiantati nel cilindro, infilare sopra di questi la testa nella corretta posizione, altrimenti mettere i buchi in corrispondenza di dove passano le viti con i filetti sul cilindro.

Dal momento che le viti che entrano nel cilindro sono a contatto con l’acqua di raffreddamento, per facilitare l’assemblaggio, è consigliato cospargerne il filetto (anche i prigionieri) con del grasso. Riposizionate le viti (o i dadi) procedere al corretto serraggio. Per quest’operazione bisogna servirsi di una chiave dinamometrica e serrare le viti ( o i dadi) alla coppia prescritta dal costruttore in modo incrociato e soprattutto in tre fasi. 

Alla prossima puntata per scoprire quale sono le domande più frequenti sullo smontaggio e rimontaggio del cilindro di un KZ.

Da Vroom n. 305

Andrea Giustini – TechGP, illustrazioni di Evan DeCiren

Lascia il tuo commento:

OKKART srl © COPYRIGHT 2016 | P.IVA 02629390598 | PRIVACY POLICY