KARTING

EMOZIONE & PASSIONE

InstagramFacebookTwitterYoutubePocketMags

Alessio Piccini all’assalto dell’Europeo

Alessio Piccini all’assalto dell’Europeo
Intervista

Reduce dall’ottimo quarto posto di Salbris, Alessio Piccini sarà tra i protagonisti della resa dei conti del weekend.

Fine settimana positivo quello francese, tanta bagarre tra qualifiche e gara per poi arrivare alla finalissima. Top five in griglia di partenza e ritmo gara ottimo per attaccare il podio. Le condizioni non ottimali e la guerra fredda con Petit, hanno poi privato il toscano della medaglia di bronzo finale. Quarta piazza che, ad ogni modo, lancia Piccini tra i protagonisti dell’ultima tappa Europea KZ2.

Con le qualifiche ormai archiviate (undicesimo tempo assoluto, secondo nel gruppo E), testa alle manche, fondamentali per il fine settimana.

Di seguito le impressioni di Alessio Piccini.


Alessio, dopo Salbris, ultimo appuntamento dell'Europeo KZ2. Quali sono le tue sensazioni?
«Il feeling con la gomma è buono, vediamo come si evolve la pista durante le fasi di gara. È importante riuscire a fare bene in tutte le manche anche a gomme usate, utili per prendere qualche punto prima della gara. In finale ci si gioca tutto».
 
Pensi che le condizioni difficili di Salbris si ripresenteranno anche in Italia?
«Non credo, visto che l’asfalto di Lonato è molto più nuovo e anche il caldo aiuterà ad avere più grip».
 
Con chi ti aspetti ti lottare questo weekend?
«Sicuramente Longhi è forte qui e, anche questa volta, sarà lì davanti. Tra gli alti Renaudin non va male per adesso, aggiungo anche Pollini».

Simone Corradengo (scorradengo@vroom.it)
Credits: Raceframe

OKKART srl © COPYRIGHT 2018 | VAT IT02629390598 | Privacy Policy - Cookies Policy