KARTING

EMOZIONE & PASSIONE

InstagramFacebookTwitterYoutubePocketMags

Kart Prix of Italy, finale KZ2 – Denner vince la gara, Renaudin Campione d’Europa

Kart Prix of Italy, finale KZ2 – Denner vince la gara, Renaudin Campione d’Europa
Campionato Europeo CIK FIA

Venticinque tornate ad alta tensione per decidere il Campione d’Europa. Emilien Denner conquista la tappa, Renaudin torna a casa da Campione, Pollini battuto per un soffio.

La KZ2 saluta l’Europeo con l’ultima gara al cardiopalma, decisiva per la classifica finale di categoria. Una lotta a distanza tra Renaudin e Pollini, contendenti fino all’ultimo del trofeo, poi vinto dal francese per soli nove punti.

La griglia di partenza – Denner pole davanti a Palomba e Pollini
Ultime tre manche in mattinata, utili per decidere lo schieramento di partenza, vittorie ottenute per  Skaras, Luyet e Longhi. Nonostante il secondo posto finale nel suo heat, è il francese Denner a scattare dalla pole position, accanto a lui, Palomba dalla seconda casella. Top tre completata dall’alfiere NGM, Giacomo Pollini, seguito da Viganò e Rasmussen in top five. Soltanto nono Longhi, ad ogni modo vincitore di quattro manche su cinque

Finale – Denner imprendibile, sorride Renaudin
Allo spegnimento dei semafori, è Giuseppe Palomba a partire meglio di tutti. Suo lo scatto vincente, salvo poi doversi difendere di nuovo da Denner, ancora primo dopo poche curve. Con Pollini stabile in terza posizione, gruppo compatto per il primo giro della finale. Viganò, partito quarto, affonda Pollini al secondo giro, alle loro spalle è Longhi a fare la differenza con la rimonta furiosa dalla nona piazza. Quattro giri di fuoco, completati con lo scontro ravvicinato tra Rasmussen ed il leader di classifica Renaudin. Emilien Denner, ormai praticamente solo, s’immola verso il successo di tappa mai in dubbio nel corso della finale. Come già detto, il vero mattatore, è Riccardo Longhi, giro dopo giro, sorpasso dopo sorpasso con annessi giri record. Manovra di spessore su Pollini, sorpassato al tornante per il quarto posto nel corso del dodicesimo giro. Manovra poi fotocopiata al diciannovesimo giro, questa volta ai danni di Viganò per il terzo posto e podio finale. Con lo spettacolo ormai agli sgoccioli, unico interesse quello per la classifica finale e lo scontro Renaudin-Pollini. Il francese non al meglio, sorpassato prima da Piccini poi da Schmitz e Vidales, chiude la gara al nono posto finale. Piazzamento, in tutti i casi utile per portare a casa il titolo di Campione Europeo, contando il quinto posto di Pollini, vice Campione all’esordio. Soltanto nove i punti di differenza tra i due “litiganti”. Emilien Denner trionfa con due secondi su Palomba e Longhi, chiude ai piedi del podio Viganò. Da sottolineare l'ottimo weekend di Natalia Balbo, quarta nella manche di questa mattina, acesso diretto in finale, poi conclusa in 27esima piazza. 

La classifica finale: RENAUDIN 46pnt, Pollini 37 pnt, Denner 35pnt, Palomba 34pnt, Longhi 34 pnt, Piccini 34pnt.
La classifica della GARA.

Simone Corradengo (scorradengo@vroom.it)
Credits: Raceframe

OKKART srl © COPYRIGHT 2018 | VAT IT02629390598 | Privacy Policy - Cookies Policy