KARTING

EMOZIONE & PASSIONE

InstagramFacebookTwitterYoutubePocketMags

L’inchiesta: La verità sul carburatore della Mini

L’inchiesta: La verità sul carburatore della Mini
Speciale

Sul numero 350 di Vroom Italia vi abbiamo svelato tutti i retroscena dei carburatori della 60 Mini.

L’arrivo del carburatore a vaschetta avrebbe dovuto pareggiare le prestazioni dei Minikart 60, invece ha complicato la vita ai preparatori e ha impedito ai piloti di affinare la propria sensibilità nella messa a punto facendoli arrivare impreparati al salto di categoria nella OK Junior.

Il problema più grande è nel fatto che la cura è stata più dannosa del male.
Il problema della taratura, poi, è sotto gli occhi di tutti: getti che non corrispondono al numero stampigliato, polverizzatori che si ovalizzano e spilli che si consumano, preparatori che si fidano più del loro orecchio che di quanto leggono stampigliato sugli elementi di taratura. E poi... i carburatoristi: quella nuova figura che noleggia a prezzi stellari carburatori con tarature speciali e che, di fatto, decidono a priori chi deve andare forte e chi no.

Abbiamo chiesto un parere tecnico sull'incoerenza degli elementi di taratura a Gabriele Gnani, che ci ha detto come stanno veramente le cose, e facciamo a tutti voi una domanda: non sarebbe il caso di tornare immediatamente ai carburatori a membrana? 

Abbiamo risparmiato? No!

Le prestazioni sono state livellate? No!

C'è bisogno di meno lavoro per la messa a punto? No!

I bambini imparano a fare la carburazione in vista del passaggio alla OK Junior? No!

E allora, cosa stiamo aspettando? 

Leggi qui l’articolo completo su Vroom di ottobre e dicci cosa e pensi.

Lascia il tuo commento:

OKKART srl © COPYRIGHT 2018 | VAT IT02629390598 | Privacy Policy - Cookies Policy