CRG-MAXTER VINCE IL TITOLO IN KZ2 CON LENNOX NELLA WSK MASTER SERIES. TIENE (CRG-BMB) VICECAMPIONE IN KF2. DOPPIETTA DI PEX E FEDERER NELL’ULTIMA PROVA IN KZ1.

Press Release by:
Columns: Gare

A CASTELLETTO DI BRANDUZZO LENNOX CONQUISTA IL PODIO E IL TITOLO NELLA KZ2. IN KZ1 DOMINANO PEX E FEDERER. IN KF2 TIENE E JOYNER SI CONFERMANO PROTAGONISTI DELLA CATEGORIA. IN KF3 BENE DE MELO AL DEBUTTO NELLA WSK, PALOU CHIUDE SESTO IN CAMPIONATO.
 

Nella foto, Lennox campione in KZ2

Castelletto di Branduzzo (Pavia). Chiusura in bellezza per la CRG nella WSK Master Series nella terza e ultima prova di campionato disputata sulla Pista 7 Laghi di Castelletto di Branduzzo (Pavia), con un bottino finale di 4 trofei fra le categorie KZ1, KZ2 e KF2 e soprattutto il titolo in KZ2 con Jordon Lennox-Lamb, per un ulteriore riconoscimento alla performance del telaio CRG e del motore Maxter.
 
Il successo dell’atto finale di questo appuntamento della WSK è stato sancito appunto anche da una spettacolare doppietta in KZ1 con il successo dell’olandese Jorrit Pex e del secondo posto di Fabian Federer,oltre al podio di Felice Tiene in KF2 che gli ha valso il secondo posto in campionato con il telaio CRG motorizzato Bmb by KVS.
 
Di rilievo anche la prestazione in KF3, fatta segnare questa volta dal canadese Zachary Claman De Melo, che staimparando in fretta anche nella combattutissima KF3 europea dopo essersi distino nella Rotax del Nord-America, tanto che a Castelletto il nuovo giovane pilota della CRG ha conquistato un eccellente nono posto alla sua prima esperienza nel WSK.
 
IN KZ2 IL TITOLO E’ DI LENNOX.
In KZ2, nonostante l’agguerrita concorrenza, il titolo non è sfuggito alla CRG che aveva concentrato su Lennox tutte le risorse per centrare il successo nella categoria. E il pilota inglese ha ripagato nel migliore dei modi la fiducia della casa italiana, rivelandosi subito protagonista al suo esordio alla guida del kart con le marce, concretizzando in questa terza prova di campionato la vittoria del titolo con un secondo posto nella prima Finale di sabato e un terzo posto nella seconda Finale di domenica. In classifica Lennox ha chiuso al primo posto con un vantaggio di 32 punti su Midrla e 38 punti su Celenta.
 
 

Sopra, Pex e Federer sul podio. A destra, Tiene in KF2

 

IN KZ1 DOPPIETTA CRG. In KZ1, dopo il successo di Fabian Federer su CRG-Maxter nella prima Finale di sabato conquistato davanti al compagno di colori l’olandese Jorrit Pex su CRG-Tm di CRG Holland, nella seconda Finale di domenica è stato quest’ultimo a prendersi la maggiore soddisfazione precedendo sul traguardo Federer con un’altra schiacciante doppietta vincente. In classifica finale Pex ha potuto quindi guadagnare la seconda posizione alle spalle del vincitore del titolo Ardigò, mentre Federer è risalito fino al sesto posto conclusivo.
 
IN KF2 TIENE VICECAMPIONE, JOYNER TERZO. In KF2 Felice Tiene, con il telaio CRG e il motore Bmb preparato da KVS, si è confermato fra i più veloci in assoluto guadagnando il titolo di vicecampione della categoria con ottime prospettive per questa stagione internazionale. Nel weekend di Castelletto il pilota della CRG ha ottenuto due ottimi terzi posti sia in Prefinale che in Finale, rivelandosi fra i maggiori protagonisti anche in quest’ultimo weekend di gare della WSK Master Series. L’inglese Tom Joyner, con il telaio LH by Lewis Hamilton del team Italsport, ha potuto confermarsi al terzo posto in classifica nonostante sia stato fermato da un incidente proprio in Finale. Anche per Joyner si aprono ora ottime prospettive per i prossimi campionati internazionali. Luke Varley non ha avuto invece la soddisfazione di rientrare nella fase finale per alcuni incidenti.
 
IN KF3 IN EVIDENZA DE MELO. In KF3 questa volta è Zachary Claman De Melo a prendersi belle soddisfazioni in casa CRG. Il giovane pilota canadese, assistito dal pluricampione del mondo Mike Wilson e alla sua prima partecipazione alla WSK, nella Finale di Castelletto con il suo CRG-Bmb è riuscito ad inserirsi fra i migliori cogliendo un ottimo 9. posto in Finale. Molto bene è andato anche l’altro pilota CRG, lo spagnolo Alex Palou, che avrebbe potuto puntare al podio dopo il suo terzo posto in Prefinale se non fosse incappato in una brutta partenza in Finale. Alla fine Palou in Finale ha concluso all’11. posto, piazzandosi sesto in Campionato.
 
NELLA MINI BENE MAZZOLA E MARTINEZ. Nella 60 Mini il giovanissimo Pietro Mazzola su CRG/Hero si è piazzato al secondo posto sul podio di Castelletto alle spalle di Lorandi. Mazzola ha così conquistato la seconda posizione in campionato davanti all’altro giovane impegnato con il telaio CRG/Hero, lo spagnolo Eliseo Martinez Merono.
 
LE INTERVISTE.

Giancarlo Tinini, presidente della CRG: “Questa WSK Master Series si è rivelata un bel campionato, tirato fino alla fine e ricco di emozioni. Doveva essere uncampionato minore, di preparazione alla stagione internazionale, invece si è presentato subito ad un livello molto alto. Forse fin troppo alto, perché secondo la mia opinione questa serie magari potrebbe riguardare soprattutto i team privati e i nostri team satelliti piuttosto che le case ufficiali. I risultati per noi sono stati buoni, abbiamo anche incontrato bel tempo, quindi c’è stato modo di fare una preparazione adeguata. Abbiamo conquistato il titolo KZ2 con Lennox e in generale in KZ abbiamo avuto buoni riscontri. Siamo soddisfattianche per la KF2, dove dobbiamo però migliorare ancora qualcosa. Non è maleanche la KF3, ma qui abbiamo avuto un po’ di sfortuna in alcune situazioni, però penso che a livello di mezzi ci manchi poco per tornare ad essere molto competitivi anche in questa categoria. Adesso ci concentreremo sulla WSK Euro Series, dove cercheremo di fare come al solito il nostro meglio.”        
 
Euan Jeffery, team manager CRG: “Questo ultimo weekend della WSK Master Series è stato per noi molto positivo. Abbiamo conquistato il titolo in KZ2 con Lennox e il secondo posto in KF2 con Tiene, con ottimi risultati in KZ1 conFederer. Molto produttivo anche il riscontro che abbiamo avuto con i motoriMaxter. Bene anche Joyner in KF2, così come Varley, anche se non hanno potuto concretizzare un buon risultato per  incidenti. In KF3 è stato molto positivo De Melo, alla sua prima esperienza in una gara importante come la WSK, e Palou che si è fatto notare anche in questa occasione con belle prestazioni.”
 
Jordon Lennox-Lamb (KZ2): “Sono molto contento per il titolo conquistato in KZ2. A parte la penalità per partenza che mi è stata data nella prima gara di Muro Leccese, sono sempre arrivato nelle prime tre posizioni, con due vittorie. La costanza dei risultati è stata una buona cosa, e il materiale CRG e Maxter
è stato molto affidabile. Sono molto contento anche per aver vinto il campionato con il motore preparato direttamente dalla casa, una soddisfazione in più per il gruppo CRG. Voglioringraziare tutta la squadra, perché tutti hanno lavorato bene per me mettendomi nelle migliori condizioni per vincere il campionato.”
 
Felice Tiene (KF2): “In campionato sono arrivato secondo, e credo sia un bel risultato perché sono stato sempre molto competitivo. Purtroppo il problema tecnico che ho accusato a Sarno a 100 metri dal traguardo mi ha compromesso la possibilità di lottare per il titolo. Qui a Castelletto andavamo forte, ma per vincere ci è mancato qualcosa nella migliore sistemazione del set-up del telaio. Non siamo riusciti a metterlo a punto al 100%, però alla fine sono andato a podio e non è andata male. Telaio e motore, quando sono a posto, vanno fortissimo. Ora ci aspetta l’impegno nella WSK Euro Series, e noi prossimi giorni ci concentreremo per affrontare al meglio questo impegno internazionale.”
 
Fabian Federer (KZ1): “Sono contento per come sono stato competitivo per tutto il weekend e per la mia vittoria nella prima Finale di sabato, ma nella seconda Finale di domenica sono stato costretto a partire dalla seconda fila per un problema di resa dei pneumatici in una manche. In gara mi sono comunque piazzato al secondo posto, e sono soddisfatto.”
 
Ufficio Stampa
CRG SpA

www.kartcrg.com
2 aprile 2012
 
 
LE CLASSIFICHE FINALI DELLA WSK MASTER SERIES 2012
 
KZ1: 1. Ardigò (Tony Kart-Vortex) punti 119; 2. Pex (CRG-Tm) 103; 3. Kozlinski (PCR-Tm) 92; 4. Dreezen (Tony Kart-Vortex) 79; 5. De Conto (Birel-Bmb) 69; 6. Federer (CRG-Maxter) 68; 7. De Brabander (FK-Tm) 44; 8. Lammers (Praga-Tm) 43; 9. Convers (Kosmic-Vortex) 40; 10. Puhakka (PCR-Tm) 36.
KZ2: 1. Lennox (CRG-Maxter) punti 159; 2. Midrla (Birel-Tm) 127; 3. Celenta (Birel-Tm) 121; 4. Zanchetta (Energy-Tm) 96; 5. Negro (DR-Tm) 57; 6. Lundberg (CKR-Tm) 47; 7. Dante 43 (CKR-Tm); 8. Kokko (Ninar-Tm) 31; 9. Fuoco (BRM-Maxter) 28; 10. Juodvirsis (Energy-Tm) 23.
KF2: 1. Verstappen (Intrepid-Tm) punti 220; 2. Tiene (CRG-Bmb) 135; 3. Joyner (LH-Bmb) 67; 4. Olsen (Energy-Tm) 55; 5. Lavelli (Top Kart-Parilla) 46; 6. Ippolito (Kosmic-Vortex) 45; 7. Basz (Birel-Bmb) 38; 8. Cucco (Maranello-Bmb) 33; 9. Fioravanti (Tony kart-Vortex) 31; 10. Nielsen (Kosmic-Vortex) 28.
KF3 (sub-judice): 1. Ilott (Zanardi-Parilla) punti 157; 2. Lorandi L. (Tony Kart-Vortex) 147; 3. Russell (Intrepid-Tm) 133; 4. Stroll (Zanardi-Parilla) 101; 5. Corberi (Kosmic-Vortex) 83; 6. Palou (CRG-Bmb) 64; 7. Kodric (FA Kart-Vortex) 61; 8. Boccolacci (Intrepid-Tm) 52; 9. Cunati (Top Kart-Parilla) 49; 10. Piccini (Kosmic-Vortex) 42.
60 Mini: 1. Lorandi A. (Tony Kart-Lke) punti 154; 2. Mazzola (CRG/Hero-Parilla) 135;3. Martinez (CRG/Hero-Parilla) 95; 4. De Francesco (Top Kart-Lke) 82; 5. Vajda (Top Kart-Lke) 42; 6. Garofano (Top Kart-Lke) 40; 7. Fernandez (Birel-Lke) 37; 8. Maini (Tony Kart-Lke) 36; 9. Sargeant (Tony Kart-Lke) 35; 10. Mizevych (Top Kart-Lke) 30.   
 
Tutti i risultati nel sito internet www.wskarting.com

Press Release by: CRG - 03/04/12

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!