Robin Frijns, 1 su 1000 ce la fa

Columns: Speciale

Primo piano di un kartista che dal kart approda in F1.

Lo slogan è ben noto, e si addice a tutte le discipline sportive o ambiti della vita nei quali è necessaria una selezione naturale. Ci piace pensare che tale selezione si basi sul merito, non sempre è così, ma quella di Robin Frijns, terza guida del team Sauber di Formula 1, selezionato nel 2008 proprio da Vroom per muovere i primi passi nelle monoposto, è una storia di abnegazione, sacrifici e successi. 

Eccoci ancora una volta a parlare di un ex-kartista che approda in Formula 1. Si tratta dell’olandese Robin Frijns, uno di quelli dal piede pesante selezionati da Vroom per fare i salto nelle monoposto qualche anno fa, che si è assicurato la terza guida della Sauber per la stagione di Formula 1 2013. Si sa, il sogno del 99% di coloro che si affacciano al karting è soltanto uno, sempre lo stesso: arrivare un giorno a correre in Formula 1. Le incognite verso l’obiettivo comune ai giovani kartisti sono molteplici, e spesso il cammino verso la meta trova l’ostacolo numero uno, scontrandosi con la realtà più antipatica dell’automobilismo moderno, ossia i soldi.

 

Lo avevamo lasciato alle prese con il Licence Course organizzato dalla Formula BMW assegnatogli da Vroom nella selezione organizzata nel 2008. E neanche a dirlo, lo ritroviamo oggi nel team Sauber di Formula 1, in qualità di terza guida, dopo quattro stagioni ricche di successi nelle categorie inferiori.

 








































Ecco uno stralcio dell'intervista che troverete nel prossimo numero di Vroom in edicola i primi di Febbraio.

 

Parliamo di una questione che ultimamente sembra essere rientrata anche nelle preoccupazioni della federazione internazionale, ossia il limite di età per passare dal karting alle monoposto, ora fissato a 15 anni. Tu hai fatto il salto all’età di 17 anni, quindi hai disputato circa 10 stagioni in karting. Pensi sia stata la scelta giusta? E pensi che il limite di età per passare alle vetture da Formula dovrebbe essere alzato?

“Non so se sia giusto o sbagliato, posso solo dire che nella mia esperienza è andata bene così, e che a 17 anni generalmente si ha una maturità e una percezione del rischio decisamente superiori rispetto a 15 anni. Nonostante possa sembrare una cosa da poco, nel giro di due anni si passa dalla fase adolescenziale all’inizio dell’età adulta in cui le percezioni di un ragazzo cambiano e assumono un peso diverso.”

 

Hai ancora dei contatti con l’ambiente karting? Ti senti ancora legato al nostro sport?

“Tengo ancora alcuni contatti, soprattutto con alcuni meccanici che mi aiutavano in pista. Fino a qualche tempo fa andavo al circuito di Genk per aiutare alcuni giovani piloti, mi piace poter essere utile, aiutare chi come me non ha mezzi illimitati. Però di girare non se ne parla, perlomeno finché non avrò raggiunto il mio obiettivo che è quello di correre nel campionato di Formula 1. Non vorrei incappare nella sfortuna e dover rinunciare al mio sedile a causa di un incidente in kart. Però mi manca molto l’immediatezza e l’adrenalina che il kart riesce a trasmettere.”

 

La tua ascesa è stata finora brillante, ma chi ti ha accompagnato e supportato in questi quattro anni di Formula?

“Ovviamente i miei genitori, ai quali sono estremamente grato per i sacrifici che hanno fatto. Poi c’è una persona che mi è stata sempre molto vicina e alla quale devo molto, mio cognato Peter. Mi è sempre stato di grande supporto dal primo giorno in Formula BMW, e parte del mio successo va anche a lui. Insieme abbiamo vinto tre titoli in quattro stagioni, e probabilmente se non ci fosse stato le cose non sarebbero andate allo stesso modo.

Poi devo dire grazie a tutti quelli che hanno creduto in me, iniziando da Vroom che per primo mi ha permesso di salire su una monoposto grazie alla selezione con la Formula BMW. La BMW per avermi dato la possibilità di disputare due stagioni nel loro campionato, la Renault e ovviamente il team Sauber per quest’ultima (in ordine di tempo) grande opportunità.”

 

Palmares

ROBIN FRIJNS  

 

World Series by Renault (P. 1 - 189 points)

Formula Renault 2.0 Eurocup (P. 1 - 245 points)

Formula Renault 2.0 NEC (P. 4 - 238 points)

Formula BMW Europe (P. 1 - 383 points)

Formula BMW Europe (P. 3 - 263 points)

 

KARTING

  

CIK European Championship – KF2 (P. 3)

WSK International Series - KF2 (P. 9)

French Championship – KF2 (P. 2)

BNL Karting Series - KF2 (P. 9)

Belgian Championship - KF2 (P. 7)

French Championship – JICA (P. 1)

Belgian Championship – JICA (P. 2)

French Championship – JICA (P.2)

Belgian Championship – JICA (P. 2)

Belgian Championship – Cadet (P. 1)

VAS Championship – Cadet (P. 2)

VAS Championship – Cadet (P. 3)

Belgian Championship – Cadet (P. 9)

VAS Championship – Mini (P. 1)

Belgian Championship – Mini (P. 2)

Belgian Championship – Mini (P. 1)

VAS Championship – Mini (P. 2)

Created by: www.vroomkart.it - 28/01/13

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!