VROOM 240 CHIAMA I KARTISTI

In un momento di incertezza come quello che sta vivendo il karting nazionale è d’obbligo una riflessione. Quale dovrebbe essere la strategia da attuare per coinvolgere il movimento tempo libero a riavvicinarsi al kart?

Prima di correre il rischio che si disattendano di nuovo le aspettative di chi corre, Vroom ha pensato di dare voce ai kartisti proponendo un sondaggio basato sullo Speciale “Quali Categorie?” pubblicato su Vroom di Agosto, dal 28 luglio in edicola.

Editoriale 240

LO SBARCO SULLA LUNA E IL KART

Io me lo ricordo bene quel momento con Tito Stagno che riempiva il piccolo schermo rigorosamente in bianco e nero, eccitato nel commentare l’allunaggio della navicella USA. Era come vivere un sogno, con quelle figure un po’ goffe che saltellavano al rallenty dal modulo dell’Apollo 11 alla superficie lunare. Lo sbarco sulla Luna, il 20 Luglio di 40 anni fa, l’avventura più entusiasmante che l’uomo abbia potuto vivere. E mentre cerco di centrare l’argomento di questo editoriale, del numero più letto dell’anno perché gode dei favori di questo periodo vacanziero, mi rendo conto che dopo la conquista della Luna tutto il resto, per quanto importante, sia passato in secondo piano. Il che vorrebbe dire che l’uomo esploratore alla ricerca di nuovi mondi ha raggiunto il suo limite? Forse, anzi sicuramente, perché tuttora è consapevole di non disporre di mezzi da permettersi viaggi interspaziali modello Enterprise, alla Star Trek.
Non bisogna mica essere degli scienziati per arrivare ad una deduzione logica sul perché non è possibile oggi fare il salto nell’iperspazio alla velocità della luce. Mentre risulta fattibile la costruzione di una base terrestre sulla Luna.
L’uomo andrà comunque avanti perché l’evoluzione ha un suo percorso già definito. Le scoperte sono una logica conseguenza, in tutti i campi. Meno però che nel kart. Scusatemi, l’affermazione è scaturita spontanea… e per fortuna lega in qualche modo con quanto vorrei dirvi. Non c’è nulla di denigrante, ma solo la consapevolezza che il nostro mondo, il karting appunto, non può subire degli sconvolgimenti. Perché cambiare quello che ha sempre funzionato, dagli anni dello sbarco sulla Luna fino alla fine del vecchio millennio, rischia di determinare la fine del gioco.
A noi di Vroom questo gioco è sempre piaciuto, e ci piace ancora, malgrado tutto. Ne siamo i cultori dal 1989. Il movimento karting e una parte della sua storia è stata riportata sulle pagine di questo giornale. E continuiamo a farlo nel rispetto del kartista, prima di tutto e poi di tutti quelli che ci lavorano…
Ma se dopo la conquista della Luna l’Ente spaziale ha pensato bene di risolvere alcuni aspetti tecnici alfine di semplificare la missione e risparmiare sul mezzo creando appunto lo Shuttle e se oggi ci si può permettere un computer portatile che semplifichi la vita a costi accessibili, non vedo perché con il kart si sia andati controcorrente. Oggi il kart è più complesso e costa molto di più di prima e chi dovrebbe garantirne la promozione e la gestione non sa proprio cosa e come fare. Altro che evoluzione...

Conosciamo tantissima gente, appassionati di motori ovviamente, che ci confidano le loro perplessità, alcuni di loro sono convinti che la strada intrapresa non offra alcuno appiglio per ritirare su il karting. Le nuove politiche regolamentari non sono all’altezza della situazione. E prende sempre più corpo la consapevolezza, il desiderio di tornare al kart del vecchio millennio.
E Vroom ha inteso e registrato che il movimento karting nazionale sta cominciando a reagire, soprattutto quello che non aveva mai creduto in certe innovazioni.
Quello che ha aspettato lasciando il proprio kart, ben custodito – ma dove ti eri cacciato? – Così con la MTL hanno ritrovato l’ambiente ideale proprio quei kartisti poco avvezzi al TaG, come pure alle imposizioni regolamentari. Hanno trovato spazio anche le nuove leve del kart.
Perché lo spirito libero del kartista non si può soffocare.
Il kart è una filosofia, in cui ognuno è libero di esprimere il proprio valore come meglio gli aggrada.
Avete idea invece delle categorie oggi commercializzate in Italia? E quante di queste rispondono ai desideri dei piloti? Questo aspetto (ricordate?) è stato affrontato su Vroom ad inizio anno. E ne conosciamo la risposta. Il resoconto di certi nostri approfondimenti è l’aver disatteso le aspettative di chi corre. È ora di trasmettere invece le necessità dei kartisti. Vroom come sempre si fa carico del diritto dei kartisti con l'auspicio che partecipino alla discussione più importante che si possa oggi affrontare.

Come ti vorrei. Maurizio Voltini ne ha tracciato un disegno molto vicino a quello di un 100 ICA con qualche accorgimento. Ma lo speciale dedicato a “Come ti vorrei” entra nel dettaglio con argomentazioni che qualificano le eventuali scelte che siamo andati a proporre. Mi aspetto che un po’ tutti i kartisti escano dal loro guscio esternando il proprio pensiero, il desiderio, il grido anche sul sito www.vroom.it per trasmettere il ruggito del kartista, un messaggio chiaro alle federazioni e ai costruttori.
Quale dovrebbe essere il kart a misura di kartista del nuovo millennio? Sarà il caso di cominciare a proporlo, una volta per tutte, direttamente dalla voce dei kartisti!

Tecnica. In questo numero per chi non ne fosse già a conoscenza portiamo alla luce un'altra nota dolente in KF, quella dei limitatori di giri.  Ecco come i preparatori più smaliziati, incoraggiati da un regolamento assurdo e con la complicità di aziende specializzate, riescono a preparare la centralina implementando un multitaglio che non fa "cadere" il numero di giri più di tanto.

Vintage. È nata l'ennesima nuova rubrica (bisognerebbe farne un elenco). Ma è una logica conseguenza perché Vroom è sempre molto attento a quanto si muove nel mondo del kart. E il Vintage è oggi una realtà tangibile sul quale molti appassionati stanno investendo, perché si divertono di più. Ecco un percorso di restauro per i tanti che hanno la fortuna di possedere un kart storico. Abbiamo fissato un limite fino al 1989,  l'anno di Vroom...

L'ultimo brivido è da Ultima pagina. Abbiamo pubblicato in esclusiva una lettera rimasta per 15 anni in un cassetto. È quella che Angelo Parrilla scrisse il giorno della morte di Ayrton Senna e che l'autore non ha ritenuto opportuno dare a nessun giornale fino ad oggi.

Buona lettura e buone vacanze

Giuliano Ciucci Giuliani

 




SOMMARIO ANALITICO VROOM 240


 



COPERTINA

Ai kartisti. Ecco l’occasione per esternare le proprie esigenze e desideri

SPECIALE: QUALI CATEGORIE?

Come gli appassionati vorrebbero fossero impostate tecnicamente le categorie, soprattutto quelle nazionali, per tornare a vivere un kart più divertente e affollato.

Quella che leggerete è una introduzione ad un argomento molto importante. Statistiche e analisi per capire quali sono gli elementi che ci hanno permesso di presentare questa nostra proposta, una possibilità su cui si può discutere. Quali sono le vostre? Fateci sapere come vorreste venissero modificate le attuali categorie karting, specialmente quelle nazionali, per rispettare le vostre esigenze e assecondare i vostri desideri. 



 

INTERVISTA – RICCARDO PAVESI

Riccardo Pavesi, titolare della Pavesi Motori, è nel mondo del karting dal 1979. Focoso ed impulsivo, ha le idee molto chiare sull’attuale situazione del kart, su ciò che funziona e su quello che c’è da cambiare…



 

PRIMO PIANO – TEK RACING KART

Durante il week-end di Corridonia abbiamo intervistato Raffaele Di Pancrazio, presidente del TEK Racing Kart di San Benedetto del Tronto. Ecco i programmi e le strategie… 



COME SI GUIDA – PISTA HAPPY VALLEY, CERVIA

La pista che sorge a fianco della Romea a Pinarella di Cervia è il più longevo fra gli impianti ancora in attività, ma pur con qualche segno del tempo si fa ancora apprezzare dal punto di vista delle doti di guida.




VINTAGE – RESTAURO DAP 100 1989

Abbiamo preso un leggendario Dap Dap Greyound 100 e lo stiamo restaurando con la Virus Racing per riportarlo in pista. La febbre del kart di Senna ci ha contagiati.



 

TECNICA – LIMITATORI DI GIRI IN KF

Sembra proprio che l’assurdo regolamento della KF sia stato fatto per incoraggiare i più furbi a fare di tutto pur di primeggiare! L’ultimo scandalo riguarda il limitatore di giri: ecco come si lavora per aggirare il regolamento e passare le verifiche! Vroom propone alcune soluzioni per risolvere i problemi della classe senza cambio.



 

GARAGE – IL SEDILE

Per poter guidare un kart, anzi per poterci proprio stare sopra, il sedile è un elemento essenziale. Ma, come in tanti altri casi di componenti kartistici, anche questo deve essere considerato con precisione e non soltanto dal punto di vista della posizione di guida

 

 

 

ULTIMA PAGINA – GRAZIE AYRTON

Questa è la lettera che Angelo Parrilla scrisse il giorno della morte di Ayrton Senna. Una lettera rimasta per 15 anni in un cassetto, dato che l’autore non ha reputato opportuno darla a nessun giornale sino ad oggi.Nauseato da chi millantava amicizia con il campione brasiliano, da chi spergiurava di averci cenato insieme la sera prima del tragico incidente di Imola, l’ha messa via tenendola per se. È scritta con parole che vengono dal cuore per spiegare quel Senna sconosciuto a tutti, quella sua incredibile voglia di rivincita contro una vita che, in un modo o nell’altro, non gli ha dato tutto quello di cui aveva realmente diritto. La pubblichiamo così, a 15 anni di distanza, anche per annunciare un progetto editoriale che i fratelli Parrilla e Vroom stanno portando avanti da qualche mese…

GARE

EUROPEO KZ1/KZ2– WACKERDORF (D);

EUROPEO SKF/KF3 – ZUERA (E);




OPEN MASTERS – CORRIDONIA 4a pr.





MONOMARCA

Easykart e Rok Cup Italia

REGIONALI E TROFEI

Lombardia, Lazio, Campania, Toscana, Sicilia, Emilia Romagna e Piemonte

RUBRICHE

 

PRESA DIRETTA;

MONDOKART;

KC, MTL - VROOM BOX;

VROOMARKET;

CALENDARIO;

ULTIMA PAGINA.

Created by: admin - 28/07/09

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!