Piccini, Cesetti e Spinozzi, la voce dei piloti al Consiglio Fik

Columns: News & Anteprime
Alessandro Piccini, Sauro Cesetti e Marino Spinozzi sono tra i candidati alle elezioni che domenica decreteranno i membri del prossimo Consiglio Fik. Si presentano in tre liste differenti: “Una Nuova Fik” il primo, "Lista Gareri" il secondo e “Amici dei Kartisti” il terzo. Trattandosi di tre piloti c’è molta aspettativa nei loro confronti, perché si spera possano portare nella politica del karting la voce di chi la pista… la vive.

Piccini: L’esperienza di questi ultimi quattro anni, per me, non è stata costruttiva. Al di là del periodo immediatamente successivo all’insediamento, con ricorsi che hanno praticamente bloccato l’attività del primo anno, quando poi si pensava di poter fare veramente qualcosa per i piloti si sono create delle divisioni, anzi sostanzialmente una divisione in due gruppi, che hanno impedito di raggiungere degli obiettivi, limitando di fatto l’attività alla semplice gestione ordinaria. Questo, chiaramente, non basta. Il primo obiettivo della Federazione dovrebbe essere quello di fare veramente qualcosa per i piloti, visto che le licenze ci sono, ma la partecipazione alle gare è diminuita. Il primo motivo di questo sono senz’altro i costi, non facili da sostenere, anche se è ovvio che correre costa. Mi sono candidato di nuovo perché all’interno del Consiglio ho conosciuto delle persone come Alessandro Da Re e Pierpaolo Gardella che sono in gamba e amano questo sport. Il nostro nome “Una Nuova Fik” è anche uno slogan e rende chiaro il messaggio. Certamente, se non uscirà dalle urne un gruppo compatto si riproporrà lo stesso problema dei quattro anni passati. I presupposti ci sono, ma dobbiamo ottenere il consenso degli elettori.

Tra i candidati della sua lista c’è anche sua moglie (Gianna Ninci), come mai ha deciso anche lei di “scendere in pista”?
Gianna calca le piste con me dall’84 e conosce bene le persone e l’ambiente. Inoltre, mi ha dato una mano quando ero delegato in Toscana e quindi conosce bene, in particolare, la realtà della regione. Sia io che lei abbiamo trascorso tutti questi anni nel mondo del karting e vorremmo dare il nostro contributo per porre delle nuove basi.

Cesetti: Faccio ancora il pilota e posso parlare da pilota. Ho rinnovato con la Birel per il 2008/2009 e la prossima stagione non so ancora se farò il WSK o l’Open. Quello che è chiaro è che anche le Case hanno capito che i costi sono alti e la gente va a fare altri campionati. Spero che la situazione migliori e che come consigliere potrò farmi sentire. Del resto, anche Piccini è già stato consigliere e chi meglio di lui poteva far sentire la voce dei piloti? Eppure ha preso solo calci in faccia. La verità è che il kart sta cambiando direzione e la Federazione non se ne accorge, non ci ascoltano. Bisogna assecondare chi non ha molti soldi, distinguendo le gare per i professionisti da quelle per i dilettanti, in cui i professionisti non devono entrare. Mi ripropongo di dare i consigli giusti affinché la situazione cambi in meglio, ma non sempre il consigliere viene ascoltato. Per ora sto in un gruppo (lista Gareri, ndr), ma l’esperienza insegna che il giorno dopo le elezioni questi gruppi diventano tanti “gruppettini”. Staremo a vedere, per adesso il gruppo c’è.

Spinozzi: Cercherò di fare il possibile per aiutare i piloti. Del resto, il kart è anche il mio lavoro, sono in questo ambiente da quando avevo quattro anni ed anche mio padre ha un team; insomma, conosciamo bene pregi e difetti di questo sport. Ora, cercherò di mettere la mia voce nel Consiglio.
Nel gruppo “Amici dei Kartisti” abbiamo parlato di quello che bisogna fare. Innanzitutto cercheremo di modificare il regolamento per semplificarlo; ad esempio, se uno deve presentare un reclamo non si capisce come debba fare e, in generale, non ci sono delle leggi chiare e dirette, lasciando spazio a delle scappatoie. Per quanto riguarda le piste, cercheremo di semplificare l’organizzazione di una gara; adesso è molto complicato, ci sono tante spese e spesso non si ha il dovuto ritorno in termini di iscritti. Spero, in ogni caso, di essere eletto con tutto il gruppo “Amici dei Kartisti” perché è tutta gente che vive nel mondo del kart.

Created by: admin - 28/11/07

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!