Giancarlo Tinini ci parla di Patrick Savard

Patrick Savard è il preparatore ufficiale Maxter nella KZ in quanto fu proprio il patron della Casa bresciana che, con grande lungimiranza e intuito imprenditoriale, ha capito subito con chi aveva a che fare e lo ha reclutato, vincendo per 3 anni di fila il mondiale della KZ.

Nella foto: Giancarlo Tinini tra Patrick Savard (a sinistra) e Jonathan Thonon


Come ha scoperto Patrick Savard?
La prima volta che lo vidi mi venne a trovare con il mio distributore francese. Devo confessare che non gli detti grande importanza: sono in molti quelli che vengono in CRG e in Maxter professandosi scienziati… Ne ho visti molti in questi anni.

E poi?
E poi accadde che, in una gara a Varenne dell’Europeo KZ, nel Marzo del 2006, vidi un ragazzo che correva con un CRG Maxter che volava. Aveva un missile! Mi ricordai di quel nome e giocai la carta del tutto per tutto: andai da Patrick e gli offrii la possibilità di montare i suoi motori sul kart di Thonon in occasione del mondiale. Patrick accettò e, il resto, è storia!

Cosa può dirci di Patrick Savard come uomo e come motorista?
È una persona umile, un grande lavoratore, un appassionato prima di tutto. Posso garantire che Savard non ha mai cercato il successo: è il successo che ha trovato lui! Non è uno sbruffone come tanti altri preparatori che, magari, non hanno mai vinto nulla in vita loro. Ha sempre la soluzione pronta per accontentare il pilota, senza andare a tentativi: il pilota gli dice cosa gli serve e lui sa andare a colpo sicuro.

Created by: admin - 07/09/09

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!