Kosmic sul podio della Coppa del Mondo KF2

Il Kosmic Racing Departement è sul podio della Coppa del Mondo di KF2 con Mitchell.
Il terzo posto di Mitchell, per quanto è un risultato positivo, non rispecchia in pieno le prestazioni che i Kosmic-Vortex hanno mostrato nel corso di tutta la Coppa del Mondo di KF2 ad Alcaniz sul tracciato di Motorland.

Felice Tiene, partito in seconda fila, ha condotto la gara ed ha avuto ampie chance di vittoria. Sul traguardo il driver del  Kosmic Racing Departement, giunto secondo, è stato penalizzato con tre secondi per aver oltrepassato il corridoio di partenza durante la procedura di start.
Gilbert Mitchell ha capitalizzato le performance sempre di alto livello del suo materiale ed ha raggiunto un meritato terzo posto. La vittoria della Coppa del mondo è andata al portoghese Da Luz.
I telai modello Mercury ed i Vortex RAV hanno fornito una base di lavoro estremamente buona. Subito competitivi, i nostri materiali hanno dato la possibilità a Felice Tiene, Mitchell Gilbert e Philippe De Ridder di  concentrarsi nell’affinamento degli assetti.
Il tracciato della Città del Motore di Alcaniz è caratterizzato da lunghi tratti molto veloci, in cui a mettere alla prova i propulsori contribuiscono tratti in salita. Curvoni veloci con lunghi appoggi e tornanti di raccordo sono stati il terreno perfetto per dare ai nostri piloti ampie chance di ben figurare.
Felice Tiene è scattato in terza posizione al via della finale ed ha condotto anche la finalissima, ma le sue possibilità di vittoria si sono scontrate con 3” di penalizzazione. Il pilota italiano ha commesso un’infrazione nella procedura di partenza mettendo le ruote oltre il corridoio di allineamento.
Mitchell Gilbert ha raccolto il terzo gradino del podio con una gara sempre alle spalle del gruppo di testa, composto da Tiene, Maisano, Viganò, Oberg e dal vincitore Da Luz.

Classifica finale: http://www.cikfia.com/News2009/Alcaniz/kf2FINALR.html


Olivier Marechall - Team Manager Kosmic Kart Racing Department
“Non abbiamo centrato la vittoria per alcuni eventi che in competizioni come questa, su prova unica, possono succedere. I nostri telai hanno richiesto un lavoro minimo, li abbiamo messi in pista con la stessa configurazione con cui escono dalla fabbrica e su quella base abbiamo lavorato.
I Mercury sono stati subito velocissimi e ci hanno permesso di lavorare con efficacia. Lo stesso vale per i motori, i Vortex sono stati velocissimi sin dal primo momento e gli accorgimenti per questo circuito hanno fatto il resto, permettendoci di stare costantemente al vertice con i nostri piloti.”  

DOWNLOAD COMUNICATO

Created by: admin - 23/09/09

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!