CRG e MAXTER si aggiudica il titolo piloti e team

Lonato (Brescia), 1 novembre 2009. Ancora un clamoroso successo per CRG e Maxter, anzi si è trattato di un doppio successo quello ottenuto a Lonato dalla casa italiana nella gara finale del campionato WSK International Series. Sulla Pista South Garda Karting si è consumato infatti il settimo e ultimo atto della stagione e ad aggiudicarsi il prestigioso titolo della categoria “regina” della Super KF è stato il francese della CRG-Maxter Arnaud Kozlinski, che ha così festeggiato nel migliore dei modi il fresco titolo mondiale conquistato 15 giorni prima a Macao.

Doppio successo quello di Lonato perché oltre al titolo piloti, la CRG si è aggiudicata anche l’altrettanto prestigioso titolo Team, grazie alla seconda posizione di Kozlinski e al decimo posto di Davide Forè.

Per aggiudicarsi matematicamente il titolo, Kozlinski doveva conquistare assolutamente almeno il secondo posto, e così è stato, in una gara caratterizzata da colpi di scena e grande suspence. I suoi avversari per il titolo erano il leader Cesetti ma anche Catt, tutti e due però sono stati costretti al ritiro prima dell’arrivo della lunga finale durata ben 38 giri. Per il meccanismo degli scarti Cesetti sebbene ritirato restava comunque in lizza per il titolo, tanto che “Koko” era costretto a guadagnare almeno i 30 punti del secondo posto. Dopo un duello iniziale con Ardigò nel quale si era inserito anche il ceco della Maranello, Groman, e lo stesso Catt, da metà gara è arrivata l’impresa di “Koko” che è riuscito a installarsi al secondo posto alle spalle di Ardigò senza più lasciare la seconda posizione fino alla bandiera a scacchi. Il pilota francese ha così vinto con pieno merito il titolo Super KF, confermando ancora una volta la grande affidabilità del motore Maxter e la perfetta messa a punto del telaio CRG. A un certo punto “Koko” avrebbe potuto anche attaccare la prima posizione di Ardigò, ma ha preferito giustamente non correre rischi regalando così alla CRG-Maxter la soddisfazione del terzo titolo della stagione, dopo il mondiale di Jonathan Thonon in KZ1 e il mondiale dello stesso Kozlinski in Super KF.

 

Degli altri piloti CRG, il francese Brandon Maisano con il telaio LH si è piazzato al quarto posto dopo essersi portato anche in terza posizione, concludendo comunque nel migliore dei modi una spettacolare rimonta, mentre Thonon è stato costretto al ritiro a metà gara quando stava producendo il suo attacco. Ancor prima avevano dovuto abbandonare per incidente sia Eddy Tinini che Oliver Rowland (LH).

 

Felicissimo ovviamente Kozlinski subito dopo l’arrivo, giustamente orgoglioso per aver centrato un obiettivo davvero difficile: “Questa gara per me era iniziata bene con il mio miglior tempo nella Superpole, poi però nelle manches è stato difficile trovare il giusto set-up del mezzo. Prima della finale ho voluto tentare il tutto per tutto e insieme al mio meccanico e alla squadra abbiamo apportato una serie di cambiamenti tecnici importanti. Nel warm-up le modifiche si sono subito rivelate buone, tutto ha funzionato a meraviglia, così mi sono presentato per la finale nelle migliori condizioni possibili. Dopo le battaglie iniziali, quando ho superato Catt e Groman e mi sono portato al secondo posto, negli ultimi 10 giri ho capito che il titolo era alla mia portata. Ho cercato di controllare la posizione senza forzare, mi sono tranquillizzato e ho concluso con quel secondo posto che mi ha consentito di vincere il titolo. Ringrazio tutto il team per quello che ha fatto per me, e naturalmente i meccanici per il grande lavoro che hanno portato a termine prima della finale”.

Giancarlo Tinini, presidente della CRG Spa: “Ottimo risultato. Lo scorso anno avevamo perso sia il WSK che il mondiale Super KF, quest’anno abbiamo vinto invece ambedue i titoli, oltre al mondiale di Thonon in KZ1. Questa gara è stata difficile perché dovevamo ottenere il risultato a tutti i costi per guadagnare il titolo, quindi dovevamo cercare di sbagliare il meno possibile, e così è stato. Per il futuro lavoreremo anche sulle categorie minori, investiremo su piloti che potranno darci il risultato. Penso che il prossimo anno faremo qualcosa di buono anche in KF3 e KF2”.

DOWNLOAD COMUNICATO

Created by: admin - 02/11/09

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!