Tony Kart apre in bellezza la WSK Euro Series

L’Euro Series WSK, la manifestazione europea più importante del karting, si apre sul Circuito Internazionale La Conca con le affermazioni del binomio Tony Kart-Vortex nella classe regina, la Super KF, e nella KF2.

A riportare le splendide affermazioni sono stati Marco Ardigò ed Ignazio D’Agosto. 
Molte le interessanti novità tecniche portate dalla squadra bresciana al debutto, soluzioni che hanno contribuito a dare forza a vittorie che sono nettamente convincenti. Infatti in SKF a completare il podio, con il terzo posto, è salito il Kosmic-Vortex di Armand Convers ed in KF2 a seguire D’Agosto sul podio è stato il pilota del Tony Kart Junior Racing Team, il brasiliano Guilharme Silva.
Il Circuito La Conca è un tracciato tecnico che richiede una sintonia tecnica tra telaio e motore particolari, numerosi sono i curvoni veloci in successione che esigono un equilibrio perfetto del telaio.
Il tracciato impone ai piloti di sfruttare completamente alcuni cordoli, condizione che ha imposto ai tecnici di montare sui telai impiegati nelle categorie KF l’apposita protezione OTK Kart Parts per la corona. Questo preziosa componente ha contribuito a salvaguardare il pacchetto catena-corona dalle dannose “scordolate”.
Tra le novità che hanno caratterizzato i Racer EVR, particolare interesse la rivestono le componenti in fibra di carbonio impiegate sul telaio vittorioso in Super KF con Marco Ardigò.
Le componenti in fibra di carbonio (pianale, poggia piedi, para catena, supporti marmitta, supporti carenatura anteriore)  portate in gara da Ardigò hanno consentito un risparmio di peso. Ogni parte in carbonio è stata calcolata per avere la stessa resistenza meccanica del pezzo che è andata a sostituire, che fosse questo in alluminio, magnesio o ergal. L’uso di fibre composite per parti non strutturali del telaio è consentita dal regolamento e non è nuova al team. Già in occasione del campionato del Mondo del 2002 su alcuni dei Tony Kart erano state impiegate componenti in fibra di carbonio con successo.

SKF – Il week end sin dalle qualifiche ha mostrato come il materiale tecnico Tony Kart e Vortex garantisse la massima competitività permettendo a Gary Catt di conquistare la Super Pole con 47”059. Ardigò e Camponeschi, entrambi nella top ten hanno siglato, rispettivamente, il 3° e 4° crono.
Nelle manche Catt si è conquistato la prima fila e soltanto due inconvenienti nell’ultima manche hanno relegato Ardigò in 5° fila e Camponeschi in 7°.
Al via della pre finale Catt è stato urtato nel posteriore e spedito fuori pista, stessa sorte è toccata a Camponeschi.
Ardigò ha condotto una gara in rimonta ed ha chiuso agevolmente in 3° posizione, conquistando 10 punti per la classifica e gettando le basi per la vittoria finale.
In finalissima il portacolori ha guidato la gara alternandosi al comando con il Kosmic-Vortex di Convers sino al 6° giro.  Passato a condurre Ardigò ha sfruttato al massimo la possibilità di forzare ed ha guadagnato un margine tale da chiudere la lunga finale (25 chilometri) senza particolari preoccupazioni.
Il Racer EVR di Ardigò ha concluso con gomme ancora in ottimo stato, segno dello splendido lavoro di messa a punto svolto dal team.
Catt ha compiuto una rimonta formidabile che gli ha fatto guadagnare i 12 punti del 5° posto.
La vittoria proietta Ardigò in testa alla classifica con 56 punti ed il Tony Kart Racing Team guida la Euro Cup con 71 lunghezze sul Kosmic Kart Racing Departement, a 70 punti.

KF2 – Quanto il materiale tecnico Tony Kart e Vortex fosse ben a punto lo si è visto anche nella classe KF2, con ben 6 Tony Kart nella top ten. Nelle concitate (causa pioggia) sessioni di qualifica, ad avere la pole è stato Ignazio D’Agosto con 47”146.
Le manche hanno parlato chiaro con D’Agosto sempre primo ed i Tony Kart-Vortex guidati da Silva e Varley sempre nelle prime posizioni.
Anche nella pre finale ed in finale la pressione non ha tradito il pilota, D’Agosto ha condotto un mezzo perfetto alla vittoria, lasciandosi alle spalle Silva alla guida del Tony Kart dello Junior Team.
Yu Kanamaru è stato artefice di una bella rimonta in pre finale, con tanto di best lap. Il giapponese ha, purtroppo, chiuso la gara con un duro cappottamento.
In finale Kanamaru ha ripagato il lavoro che il team ha fatto per farlo ripartire con un mezzo all’altezza dei compagni ed ha conquistato punti, chiudendo 7°.
Olmedo è stato costretto a gare di rimonta, dopo essere sempre rimasto coinvolto in incidenti nelle prime fasi di gara.
D’Agosto guida la classifica a punteggio pieno, seguito da Silva, altro pilota che dispone di materiale Tony Kart-Vortex.

KZ1 – Il nuovo propulsore Vortex RVXX è stato battezzato dalla pole del nuovo pilota Rick Dreezen.
Positivo anche il debutto dell’altro pilota, Riccardo Piccoli, che ha concluso la finalissima ai piedi del podio, con il 4° posto.

FOCUS PRODOTTO
Protezione per il disco freno posteriore e per la corona.
Il nuovo prodotto si applica alla parte inferiore della scocca, in corrispondenza del disco freno posteriore e/o della corona ed è particolarmente indicato quando si utilizzano dischi dal diametro elevato.
Questo accessorio garantisce un’efficace protezione del disco grazie ad una struttura ben collaudata dai piloti ufficiali.
La protezione per il disco freno posteriore e per la corona si compone di due parti strutturali, un pattino in teflon ed un elemento di sostegno che lo vincola saldamente al telaio.
La parte esposta all’attrito sull’asfalto è in teflon, materiale scelto per le sue doti meccaniche che ben si addicono all’uso specifico, basso coefficiente di attrito e buona elasticità.
Il pattino in teflon è conformato in modo da aderire perfettamente alla parte inferiore del telaio ed è munito di tre viti che lo vincolano alla “C” metallica che ne assicura il perfetto collegamento con la scocca.
L’elemento in teflon si può riposizionare nel modo migliore, in ogni momento, in base al grado di usura raggiunto.
La componente in teflon può essere montata su ogni tipo e marca di telaio, si sostituisce con facilità e senza perdite di tempo. 
Per seguire live l’evento WSK: http://www.wskarting.com/livetime.asp

LE IMPRESSIONI DEI MEBRI DEL TONY KART RACING TEAM
Giacomo Aliprandi - Team Manager Tony Kart Racing Team
“Le vittorie in Super KF e KF2 ci confermano che le aspettative che avevamo dopo i test qui, a La Conca, erano ben fondate. In particolare in Super KF abbiamo individuato alcuni aspetti su cui ci dovremo dedicare assieme ai motoristi della Vortex.
Sono soddisfatto di aver assistito a gare in cui non ha piovuto, per noi era importante valutare lo stato di preparazione dei nostri mezzi in una pista così impegnativa, senza che fattori esterni, quali la pioggia, falsassero il risultato, anche solo parzialmente.”

Alberto Viglino – Ingnere Responsabile della Ricerca e delle Sviluppo nel Tony Kart Racing Team
“Qui abbiamo portato alcune componenti tecniche in fibra di carbonio che ci hanno permesso, sul kart di Marco, di abbassare il peso. Ne avevamo la necessità ed abbiamo valutato il loro comportamento in modo positivo.
Un'altra componente che qui è stata preziosa è il para disco OTK. Abbiamo riscontrato delle sollecitazioni eccessive su corona e catena, dovute ad alcune escursioni sui cordoli, così abbiamo montato la protezione apposita. Il lavoro di questo accessorio è stato perfetto, ci ha dato tranquillità.”

Marco Ardigò – vincitore Super KF
“Al termine della pre finale ho chiesto ai tecnici di trovare delle soluzioni che mi consentissero di sfruttare in modo diverso il motore. Il telaio andava già molto bene ed era necessario sfruttare, in certe condizioni, anche il motore…..
Direi che il lavoro che il team ha fatto è stato ottimo…. Come sempre.”

Ignazio D’Agosto – vincitore Super KF
“Non mi aspettavo di poter condurre un week end così. Sapevo che i nostri materiali sono al top e lo sviluppo che fa tutto il team è formidabile, ma…. Sono contentissimo di aver vinto la prima gara dell’Euro Series in modo così limpido.
Dopo aver vinto le manche avevo una certa pressione addosso, in finale dovevo concretizzare quanto fatto ed ho mantenuto altissima la mia concentrazione.”


La formazione del Tony Kart Racing Team nella WSK Euro Series 2010
49    Gary Catt    Gran Bretagna     Super KF    5°
50    Flavio Camponeschi    Italia    Super KF     10°
51    Marco Ardigò    Italia    Super KF     vincitore
106    Rick Dreezen    Belgio    KZ2    5°
107    Riccardo Piccoli    Italia    KZ2    4°
206    Yu Kanamaru    Giappone    KF2    8°
205    Ignazio D’Agosto    Italia    KF2    Vincitore
207    Jose Antonio Olmedo    Argentina    KF2    21°


SCARICA IL COMUNICATO

Created by: admin - 10/03/10

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!