1000 Miglia, la corsa più bella del mondo

Partirà il 6 maggio la corsa più bella del mondo. Molte le novità, tra cui un “tributo” di oltre cento Ferrari e le nuove tappe del Raodshow 2010

Roma, Marzo 2010 - A ottantadue anni dalla sua nascita, la Mille Miglia
continua a crescere. Dopo il successo straordinario del 2009 (quattro
milioni di spettatori per le strade, una gara tesa fino all’ultimo, servizi dai
media di tutto il mondo) è in corso l’edizione 2010. Un’edizione ricca di
novità che anche quest’anno ha visto un boom di richieste, 1400 domande
di iscrizioni da tutti i continenti per poter partecipare alla “corsa più bella del
mondo”. “Siamo davvero molto soddisfatti: le richieste di iscrizione infatti
sono progressivamente aumentate negli ultimi 2 anni, e questo ci rende
particolarmente orgogliosi”. Questo il commento di Alessandro Casali,
presidente del Comitato Organizzatore della Mille Miglia. Ma la cosa più
importante, ha aggiunto Sandro Binelli, segretario generale del Comitato è
che “La “qualità” delle 375 auto che parteciperanno all’edizione 2010 è
davvero straordinaria. Siamo contenti che l’appello fatto ai collezionisti
perché fossero candidati più modelli di auto sia stato accolto in pieno.”
Innanzitutto le date. La Mille Miglia 2010 si svolgerà dal 6 al 9 maggio

Ma l’edizione del 2010 avrà, tra le tante, anche una novità entusiasmante:
Il Tributo Ferrari alla Mille Miglia. 130 splendide Ferrari , dal 1958 ad
oggi, costituiranno un omaggio che precederà tutto il percorso le vetture in
gara. La Mille Miglia 2010 diventa così ancora più spettacolare, creando un
momento straordinario, sia in termini di appeal per il pubblico che di
interesse per i media, con 505 auto d'eccezione (le 375 in gara e le 130
Ferrari) di collezionisti provenienti da tutto il mondo.

Anche il percorso presenta diverse novità, come il passaggio a Sirmione,
Casal Maggiore e Manerbio, e un ritorno al passato con le soste pranzo a
Urbino e Buonconvento, ma anche il passaggio nella suggestiva Città di
Spoleto. Ma la novità più importante è che la Freccia rossa attraverserà
Bologna, il 7 maggio. “Dopo la splendida Ferrara -ha spiegato Paolo Binelli
- quest’anno sarà Bologna la città della prima tappa”. Perché Bologna?
“Perché è uno dei luoghi della Mille Miglia storica – spiega Binelli – e la
nostra volontà è quella di coinvolgere, anche alternandole, tutte le città
della Mille Miglia, facendo crescere ulteriormente il legame tra la corsa e il
territorio del suo percorso”. Fra le novità spiccano anche le prove
cronometrate sui prestigiosi circuiti di Imola e Fiorano.

Un percorso su cui si sfideranno le 375 auto selezionate, in un avvenimento
sportivo e automobilistico tra i più emozionanti del mondo.
Lungo tutto il percorso, 3 saranno i Villaggi Mille Miglia. Oltre a Brescia,
li potremo trovare a Bologna e a Roma, dove le auto sfileranno nella
magica location di Castel Sant’Angelo la sera del 7maggio.
Oltre alle molte novità, passaggi storici per gli appassionati del volante, con
le loro curve emozionanti, sono il Passo della Futa e il Passo della Raticosa.
Brescia - divenuta, nel 2009, ufficialmente città della Mille Miglia, per
decisione della giunta in accordo con l’AC Brescia - sarà come sempre
regina dell’evento. Per sottolineare il legame profondo tra la città e la Mille
Miglia si partirà con la notte bianca della Mille Miglia, il 30 aprile. L’edizione
dello scorso anno portò in piazza, nonostante la pioggia, oltre settantamila
persone. Per l’edizione 2010 “La nostra volontà – l’Organizzazione – è quella
di ripetere, e magari superare, il successo dello scorso anno”.

Certamente, notte bianca a parte, Mille Miglia è uno straordinario simbolo
di Brescia e dell’Italia nel mondo. “E vogliamo che lo sia sempre di più- ha
sottolineato Casali – perché aver fatto crescere la conoscenza e la passione
per questa gara ha portato a far sì che la Mille Miglia sia diventata un
marchio dell’eccellenza italiana, scelto come tale anche dal Governo e
dall’ICE ”. E anche quest’anno è già partita la nuova edizione, con nuove
tappe, del Raodshow internazionale 2010.

Il Roadshow 2009 ha fatto tappa a Monaco di Baviera, New York, Mosca,
Johannesburg, Abu Dhabi, per concludersi a San Paolo del Brasile, dove la
Freccia rossa è stata protagonista di una importante missione del Sistema
Italia con il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero degli Affari
Esteri, Confindustria, l’ABI. “Sono occasioni importanti – continua Casali -di
promozione e visibilità internazionale del made in Italy, ma sono anche un
veicolo per far innamorare sempre di più il mondo di questa gara”. Proprio
grazie al lavoro di valorizzazione del marchio, portato avanti dal Comitato
Organizzatore, la Mille Miglia è diventata anche la bandiera del made in
Italy più puro. Una testimonianza di unicità, di genio, e di eccellenze, tanto
da essere portata a simbolo di un territorio e di un Paese. Questa bandiera
del Made in Italy toccherà, con il Raodshow 2010, la Germania e la Svizzera
in aprile, per poi proseguire in maggio, dopo la corsa, in Cina – nell’ambito
dell’Expo 2010 a Shangai, all’interno del padiglione Italia - continuando ad
ottobre con Argentina e Stati Uniti.

Ma la Mille Miglia è anche uno straordinario appuntamento per i grandi
personaggi dell’imprenditoria, del mondo dello spettacolo, della politica e
dello sport che ogni anno vengono in Italia per la corsa più bella del Mondo.
Fra i “vip” dell’edizione 2010 sfileranno nelle prestigiosissime auto
personaggi come Nick Mason, batterista dei Pink Floyd, Jason “Jay” Kay,
cantante dei Jamiro Quai, ma anche imprenditori di fama mondiale come
Jim Gianopulos, Chairman della 20th Century Fox. Fra gli italiani, l’edizione
2010 della Mille Miglia avrà l’onore di vedere fra i suoi piloti Franco Frattini,
Ministro degli Affari Esteri. Fra i ferraristi doc, che prenderanno parte al
Tributo Ferrari, Vincenzo Cremonini, Cremonini Spa, Ugho Gussalli Beretta,
Armi Beretta Spa.

“La Freccia rossa – ha detto il Presidente del Comitato organizzatore
Alessandro Casali – conquista il cuore degli italiani e del mondo. E’ per
questo che vogliamo, che questa gara meravigliosa, fedele alla sua
tradizione, sia riconosciuta e amata ovunque per quello che è: un evento
unico per fascino e bellezza, un simbolo del suo territorio,
dell’automobilismo, dell’Italia. L’America’s Cup dell’automiotive”.
La Mille Miglia, infatti, è un testimonial d’eccezione dell’Italianità per tutti
quegli appassionati non solo di automobilismo ma anche del nostro Paese e
delle sue atmosfere.

Consideriamo, infatti, che passando attraverso più di 56 tra i comuni più
belli del nostro Paese, la corsa offre l’opportunità di conoscerne le bellezze
architettoniche e paesaggistiche oltre che il tessuto economico e produttivo.
A cui si aggiungono naturalmente le eccellenze enogastronomiche.


Ufficio Stampa Mille Miglia - Gruppo Meet
Ph: +39.06.3229691
Piazzale Flaminio, 19 00196 Roma
Email: press1000miglia@meetcomunicazione


SCARICA IL COMUNICATO

Created by: admin - 17/03/10

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!