Kart Grand Prix of France – Sabato, report

Columns: FIA Karting European Champhionship
A Salbris un soleggiato ma ventoso sabato ha fatto da scenario alle prime manche che andranno a stabilire la griglia di partenza del Kart Grand Prix of France per le categorie KZ e KZ2.

Mentre la prima, per via del numero contenuto di partecipanti, ha disputato soltanto due heat, la KZ2 è stata impegnata con ben 12 batterie. Nella classe “regina” i successi sono andati in ambedue i casi a Jorrit Pex, mentre in KZ2 al momento i piloti con il maggior numero di primi posti sono Riccardo Longhi e Pierre Loubert a quota 3.
KZ - Giornata dai ritmi abbastanza blandi, almeno a livello di programma per la KZ, che ha disputato due manche. La prima ha visto il successo di Jorrit Pex (CRG/TM), seguito dal compagno di brand Fabian Federer (CRG/TM). 3° Marco Ardigò (Tony Kart/Vortex), il quale ha fatto segnare il best lap della batteria.
Pex si è imposto anche nella 2a, seguito a ruota da Ardigò e da Paolo De Conto (CRG/TM). Bene Pedro Hiltbrand (CRG/TM), volto “nuovo” in KZ, che ha portato a casa un 4° e un 5° posto.

KZ2
Ben dodici le manche per quanto riguarda la KZ2. Tanta attività in pista e primi risultati importanti ai fini della classifica. Nonostante gli ultimi tre scontri diretti in programma per domani, è già bagarre al vertice tra Pierre Loubere (Praga/TM) e Riccardo Longhi (BirelArt/TM). Le tre vittorie a testa, gettano le basi per una lotta all’ultimo sangue nei giri della finalissima. Tra gli altri vincitori di giornata, ancora tinte tricolori grazie a Giuseppe Palomba (Intrepid/TM) con due successi all’attivo. Alle spalle del terzo pretendente al trono francese, Petit (Sodi/TM), Vidales (Tony Kart/Vortex), Renaudin (Sodi/TM) e Nomblot (Sodi/TM), chiudono il sabato della KZ2, vincenti. Come detto, ultimi tre heats in scena domani  a partire dalle ore 09.55, aspettando la finalissima del primo round europeo.

I piloti non hanno mancato di sottolineare come la condizione della pista non sia delle migliori; ad un asfalto “green”, con poca gommatura, si unisce uno pneumatico, quello LeCont, che deve ancora essere scoperto dai piloti e ciò non permette loro di esprimersi come vorrebbero.
Appuntamento a domani con le ultime batterie e le Finali che assegneranno i primi punti in ottica europeo per i piloti della KZ e della KZ2.

Da Salbris, Simone Corradendo (scorradengo@vroom.it) e Andrea Giustini (agiustini@vroom.it).
Credits: Vroom Karting Magazine

Created by: scorradengo - 05/05/18

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!