24esima Winter Cup. E' giamaicano il Campione d'Inverno

Press Release by:
Columns: Gare
Un magnifico weekend di sole ha accompagnato il primo evento della Rok alla South Garda. . .
24esima Winter Cup. E' giamaicano il Campione d'Inverno

Un magnifico weekend di sole ha accompagnato il primo evento della Rok alla South Garda. Alex Powell si è preso, al termine di una vibrante finale e dopo un weekend da leader, la 24^ Winter Cup. L’entry list composta da 54 Rokker provenienti da 26 paesi ha esaltato, ancora una volta, la vocazione internazionale della Mini Rok. 

Nelle heats “ordinarie” sono emersi con prepotenza Alex Powell (un successo), Rashid Al Dhaheri (due vittorie) e il poleman Coskun Irfan, capace di imporsi ben tre volte. Sono stati questi tre Rokker, assieme al russo Maksim Orlov, a comporre le prime file delle super heats che hanno preceduto la finalissima della domenica.
Irfan e Al Dhaheri si sono imposti nelle rispettive super heats e si sono presentati in finale con i favori dei pronostici, seguiti da Powell, Orlov, Popv e Gowda. Il primo italiano è stato Marenghi, ottavo, che ha preceduto De Palo e Marconato. 
La finale è stata una delle più incerte e spettacolari che si ricordino, con cinque piccoli Rokker capaci di dare un grandissimo spettacolo. Allo start Irfan, dalla prima posizione, è stato impeccabile, ha preso la testa e tentato di sfuggire agli inseguitori, Gowda, Al Dhaheri e Marenghi. Quest’ultimo è stato autore di una partenza fulminante dall’ottava posizione. 

Dopo tre tornate, a riacciuffare il fuggitivo Irfan, ci ha pensato Al Dhaheri che è passato al comando tirandosi in scia, Powell, De Palo, Popov e Marconato.
Con questi piloti attaccati l’uno al paraurti dell’altro la gara è volata verso il finale e gli ultimi due giri hanno regalato tanti sorpassi e qualche colpo proibito. Il giamaicano Powell ha avuto la meglio su tutti in virtù di una grande freddezza, che gli ha permesso di non cedere alla pressione esercitata da Al Dhaheri e Kutskov.
La vittoria di Powell è stata limpida ma il podio è stato ridisegnato già in parco chiuso con una penalità che ha colpito Al Dhaheri (per musetto fuori posto) e promosso, al secondo posto, il russo Kutskov e al terzo Irfan.

Foto OTK M&C e M. Panzera

Press Release by: Rok Cup - 21/02/19

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!