Natalia Balbo, la sorpresa europea

Columns: Intervista
Reduce dal weekend di Sarno, capitolo conclusivo dell’Europeo FIA KZ2, Natalia Balbo tira le somme sulla prima parte di stagione e non solo.
Reduce dal weekend di Sarno, capitolo conclusivo dell’Europeo FIA KZ2, Natalia Balbo tira le somme sulla prima parte di stagione e non solo.

La portacolori NGM Motorsport, ha messo il punto sulla sua stagione europea tra Wackersdorf e Sarno. Nel primo round tedesco, pioggia e condizioni avverse per tutti avevano condizionato le prestazioni di Natalia, fuori dalla finalissima. Nel weekend casalingo, grazie anche a tutto il lavoro di preparazione da parte sua e del team, la ragazza veneta non ha lasciato dubbi impressionando per il livello prestazionale raggiunto.

Dopo le qualifiche del venerdì, colpo grosso durante le manche del sabato con una giornata di fuoco ai piedi del Vesuvio e quattro manche ai piani alti della classifica. Nonostante un terzo ed un quinto posto iniziale, qualche contatto di troppo aveva rischiato di pregiudicare un weekend, ad ogni modo, concluso con l’ingresso diretto nell’ultima finale europea KZ2.


Di seguito le parole di Natalia Balbo.

- Natalia, raccontaci il weekend di Sarno
«E’ stata una settimana lunga e ho affrontato il tutto con un approccio diverso rispetto e Wackersdorf, direi che ha portato i suoi frutti. La qualifica è andata abbastanza bene, sarebbe potuta andare meglio visto che ho trovato un pilota più lento nell'ultimo settore, ma non importa. Per le manche, direi bene dopotutto, anche se la penalità per il musetto e l'incidente non hanno aiutato per la griglia di partenza. La finale era partita bene, 20 giri erano lunghi, purtroppo il ritiro c'è stato però ormai il grosso era stato fatto e dove potevamo abbiamo dimostrato che davanti possiamo starci».

- Ti aspettavi di essere così competitiva?
«Sinceramente non così, sapevo che avevamo delle buone chance di andare forte vedendo anche il risultato del Trofeo Pagliuca, ma se alla vigilia della gara mi avessero detto che sarei stata tra i primi 5 durante le manche, probabilmente non ci avrei messo la mano sul fuoco».
 
- Sorpassi e grinta ti hanno portato a lottare in tutte e tre le manche. Che cosa è mancato per partire qualche casella più avanti in Finale?
«Direi la fortuna – ride -. E’ inutile nascondere che la mia esperienza a livello internazionale rispetto ai miei diretti avversari delle prime posizioni, è nettamente inferiore… quindi forse un po' di esperienza in più per stare lì davanti non avrebbe guastato».


- Hai fatto una delle prestazioni complessivamente più positive a Sarno. Cosa ti aspetti da Lonato?
«Per la gara di Lonato siamo a "casa" e ho anche dei ricordi positivi della europea dello scorso anno. Non so cosa aspettarmi con esattezza, di certo affronterò la settimana con la stessa carica di Sarno».

- Su quale risultato "firmeresti" per il weekend iridato?
«Sarà il mio secondo mondiale in KZ2, di certo un primo step sarebbe assicurarsi un posto in finale, anche perchè son sicura che l’entry list sarà parecchio lunga! Direi che prefisserò i miei traguardi turno per turno».

Con questo spirito e con la consapevolezza di poter lottare per le posizioni di spicco, Natalia Balbo da appuntamento al weekend dell’International Super Cup KZ2 del 22 settembre.

S.Corradengo (scorradengo@vroom.it)
Credits: Sportinphoto

Created by: scorradengo - 26/06/19

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!