Natalia Balbo e la ripresa, “mi mancava tantissimo la pista”!

Columns: Intervista
La vicentina di NGM Motorsport racconta il suo ritorno in pista dopo gli ultimi test di Adria in seguito alla ripresa delle attività.

Quanto è mancata la pista agli addetti ai lavori e non, non è una cosa probabilmente troppo spiegabile a chi non fa di questa passione la propria vita. Spesso abbiamo parlato della normalità durante la quarantena, la mancanza di quest’ultima nelle piccole cose, in quelle abitudini che compongono il normale.

Grazie ai tempi migliori che, finalmente, stiamo vivendo o quasi, tanti sono già tornati in pista per preparare al meglio una stagione ancora tutta da scrivere come Natalia Balbo, una delle protagoniste migliori al femminile del 2019. La first lady di NGM Motorsport ha impressionato più volte nel corso della stagione europea per progressioni, miglioramenti e risultati importanti come il fine settimana di Sarno o la grandissima qualificazione alla finale Mondiale KZ2 a Lonato. Un 2020 dunque di conferme che attende Natalia Balbo, pronta a ripartire come ha raccontato ai nostri microfoni.

Sei tornata in pista dopo la quarantena: che differenze hai trovato, come è stato e che sensazioni fisiche hai sentito? “È stato bello tornare in pista, era una delle cose che più mi mancava durante la quarantena, sia dietro un volante sia seguendo il junior program della NGM Motorsport. Di certo tutte le scartoffie e l'utilizzo della mascherina ecc. sono le cose che più hanno fatto strano, però è sempre bello vedere come una passione non ha battute d'arresto nonostante tutto. Bisogna fare i complimenti ai kartodromi che hanno gestito la ripartenza in modo molto professionale facendo seguire le linee guida anti-covid che ci hanno permesso di tornare in pista! A livello fisico ammetto che la prima uscita è stata dura, l'allenamento in casa di certo mi ha aiutato a non collassare dopo 2 giri, però allenarsi sul kart è diverso. Per fortuna è bastato poco per tornare a non avere grossi dolori al collo, calcolando che prima della quarantena ero riuscita a fare solo 2 uscite dopo un periodo di stop forzato causa operazione al polso dx”

Come hai affrontato i mesi di stop e cosa ti aspetti dai prossimi?
“Questi mesi di fermo mi hanno quasi dato una carica in più! Sono riuscita a rallentare i miei ritmi che ormai erano di una frenesia quasi stancante e mi hanno permesso di lavorare tanto su me stessa. Soprattutto nel mettermi in forma e nel mantenere la concentrazione anche in un periodo così strano come quello che abbiamo affrontato. Le gare per ora confermate si stanno avvicinando sempre di più, quindi i prossimi mesi saranno cruciali per riuscire ad arrivare al top dopo così tanto tempo senza un volante”.

Su che gara stai puntando?
“Per ora l'obiettivo fisso è la tappa dell'Europeo FIA di Adria, in preparazione a questa mi piacerebbe fare il WSK sempre ad Adria ma visto il nuovo format della doppia gara forse sarà più difficile...staremo a vedere!”

S.C.
Credits: Sportinphoto

Created by: scorradengo - 20/06/20

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!