Nuova vittoria KZ2 e un eccellente livello di performance a Lonato.

Press Release by:
Columns: Gare
La WSK Euro Series ha debuttato questo week-end sul circuito di Lonato con una situazione meteo molto variabile. Dopo il sole dei primi giorni, pioggia ed aria fresca hanno accompagnato le fasi finali. Il Birel ART Racing ha dato prova di un’ottima competitività in tutte le categorie. Kremers ha dominato la KZ2 incurante del meteo, le ottime performance non sono mancate nella OK: Macintyre si è posizionato al quinto posto del Campionato OK-Junior e Van Langendonck si è aggiudicato il quarto posto nella Mini.

“Siamo molto soddisfatti della competitività di tutto il team su una pista difficile”, ha dichiarato Ronnie Sala, Presidente di Birel ART. “La gara è stata già molto selettiva venerdì e sabato sull’asciutto e l’arrivo della pioggia domenica ha reso ancora più difficile il tutto. Siamo rimasti performanti in tutte le condizioni e questo in tutte e quattro le categorie della prova. La costanza di Kremers al Top della KZ2 è un eccellente indicatore del nostro livello attuale, tanto più che i suoi compagni di squadra Longhi, Palomba e Piccini non sono stati da meno. Occupiamo infatti la prima, la terza e la quarta posizione nella classifica generale del Campionato. Bertuca et Kucharczyk hanno realizzato delle belle performance nella OK riuscendo a terminare nella Top-10 nonostante alcuni imprevisti. Cepil ha fatto dei buoni progressi nella sua prima gara con noi. Macintyre è stato uno dei grandi animatori della OK-Junior al fianco di Spirgel capace di grandi rimonte. Infine, si conferma il potenziale di Van Langendonck nella Mini con un’ottima Top-4”.

L’intesa tra Marijn Kremers e il Birel ART Racing è sempre molto fruttuosa. Autore della pole position e vincitore di due manche di qualificazione sull’asciutto, l’olandese si è rivelato ancora una volta inattaccabile durante le fasi finali sotto la pioggia. Si è imposto con un largo vantaggio di fronte ai suoi rivali in prefinale e in finale, realizzando ogni volta il giro più veloce in gara. Molto veloce sull’asciutto, Riccardo Longhi ha vinto una manche e ha fatto segnare due giri più veloci conquistando il terzo posto sabato sera. Si è dimostrato a suo agio sull’asfalto umido vincendo la sua prefinale per poi concludere al settimo posto in finale, risultato che gli ha permesso di posizionarsi al terzo posto in classifica generale.  Giuseppe Palomba non si è risparmiato in questo difficile contesto con un secondo posto in prefinale e un quarto nella classifica provvisoria. Alessio Piccini ha realizzato delle solide manche, è rientrato nella Top-5 della sua prefinale e ha concluso in dodicesima posizione nella finale nonostante una penalità per spoiler. La competitività di Birel ART è stata confermata dal quarto posto finale di Douglas Lundberg con il team Renda Motorsport.

Sul suo telaio Kubica Kart, Tymoteusz Kucharczyk ha ottenuto il terzo posto nelle prove di qualificazione. Ha realizzato due belle manche, ma ha dovuto rinunciare nella terza. Tuttavia, è riuscito a concludere al nono posto della finale nonostante uno spoiler staccato. Cristian Bertuca non è stato risparmiato dalle penalità legate alla carenatura anteriore, ma è riuscito a rientrare nella Top-5 della sua prefinale prima di rimontare al settimo posto della finale. Matheus Morgatto ha rimontato fino ad avvicinarsi alla Top-10 finale, ma un errore sfortunato lo ha privato di un buon risultato. Nuovo arrivato nel team, il ceco Igor Cepil si è adattato bene a questa nuova situazione progredendo fino all’ottavo posto nella sua prefinale, ma la partenza della finale gli è stata fatale.

L’arrivo dell’inglese William Macintyre nella OK-Junior è stato benefico per il Birel ART Racing. Autore del miglior tempo nel suo gruppo, ha vinto due manche e sabato sera occupava la seconda posizione. Leggermente meno a suo agio sulla pista bagnata, ha concluso al terzo posto in prefinale e si è classificato ottavo in finale con uno spoiler staccato. Si posiziona al quinto posto in Campionato. Dopo il suo 55° tempo, Matteo Spirgel ha realizzato come al solito una straordinaria rimonta che lo ha condotto al quarto posto della sua prefinale e al quattordicesimo in finale nonostante una penalità. Thijs Keeren ha recuperato il suo ritardo in occasione delle fasi finali sotto la pioggia fino a raggiungere il 24° posto vale a dire una progressione totale di 45 posizioni nel week-end.

Dries Van Langendonck ha nuovamente brillato nella sua categoria Mini molto combattuta. Ben sorvegliato da Alessandro Manetti, si è posizionato al quinto posto dopo delle belle manche, secondo nella sua prefinale e quarto in finale, posizione che occupa anche in Campionato.

Tutto il team Birel ART Racing ritornerà sul circuito di Lonato per la fase finale della WSK Super Master Series.

 

Press Release by: Birel ART - 13/04/21

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!