Birel Art straripante, è poker KZ2 nel weekend di Adria

- Gare
Birel Art mette a segno un poker dominante nel weekend WSK di Adria. Primi quattro posti monopolizzati nella finalissima KZ2.

Se Birel Art aveva ormai abituato al monopolio assoluto del podio nella classe regina, con il poker ottenuto ieri ha messo una pietra miliare in più nel suo percorso vincente, che si appresta a vivere il Campionato Europeo.

Un dominio completo che non ha lasciato spazio all’immaginazione, capitanato dal solito Marijn Kremers. L’olandese continua a lanciare segnali importanti a tutta la concorrenza, portandosi a casa l’ennesimo “Grand Chelem” con pole position, vittoria e giro veloce della corsa. Al secondo posto un solido Riccardo Longhi, questa volta nelle vesti del pilota esperto oltre che Team Manager della compagine di Lissone. Medaglia d’argento arrivata in rimonta proprio sul compagno Alessio Piccini, ormai in sintonia con l’universo Birel Art e sempre più competitivo nel corso della prima stagione in rosso. Quarta posizione assegnata a Giuseppe Palomba, anch’esso in rimonta rispetto allo start e autore del poker finale.

Una vera e propria “Red Army” per l’appunto che si presenterà così a Wackersdorf per l’apertura del Campionato Europeo. Biglietto da visita importante per mettere fin da subito le cose in chiaro con gli avversari di categoria, KZ e KZ2. Con due soli appuntamenti in calendario, ogni piazzamento sarà determinante, una “tattica” che conosce bene Kremers, Campione d’Europa in carica reduce dalla grande cavalcata del 2020 con i colori di Daniel Ricciardo.

Oltre al poker nella classe regina, da segnalare anche la seconda posizione del pilota marchiato Robert Kubica/Birel Art, Tymoteusz Kucharczyk nella categoria OK.

CLASSIFICHE COMPLETE

S.C.
Foto: Birel Art

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!
Follow Us on Facebook