Nuova tripletta vincente nella WSK Euro Series nel 2021

Press Release by:
Columns: Gare
Il team Birel ART Racing era già entrato nella storia della WSK Euro Series l’anno scorso piazzando tre dei suoi piloti nei primi tre posti del campionato KZ2. Il marchio di Lissone ha ripetuto questo formidabile exploit nel 2021 con Longhi, Kremers e Palomba. Star incontrastata della categoria, il Birel ART/TM Racing è sicuramente l’arma letale per collezionare le vittorie internazionali.

“È una vera gioia quella che provo dopo questo nuovo successo corale dei colori Birel ART”, ha confidato il team manager Riccardo Longhi. “La fiducia del suo presidente Ronni Sala e il coinvolgimento di tutta l’azienda dietro al Racing Team hanno ampiamente contribuito al nostro successo senza dimenticare la nostra collaborazione storica con il TM Racing per i motori. Sono personalmente molto felice di aver conquistato per la seconda volta consecutiva la WSK Euro Series, ma quest’anno la vivo diversamente a causa delle mie responsabilità all’interno del team: è ancora più intenso. Complimenti a Marijn Kremers che non ha potuto scendere in pista a Sarno a causa di dolori alle costole derivanti dall’incidente a Wackersdorf e che ha concluso tuttavia al secondo posto. Congratulazioni a Giuseppe Palomba per il suo importante ruolo nel successo del team con Alessio Piccini. La progressione del team Leclerc by Lennox Racing si aggiunge alla nostra soddisfazione. Pedro Hiltbrand è riuscito a esprimere una prestazione straordinaria imponendosi a Sarno e raggiungendo il quarto posto in campionato per consolidare il predominio del nostro marchio nella KZ2 che ha piazzato cinque telai Birel ART nella Top-6. Anche nelle altre categorie ci sono stati dei risultati positivi per i nostri piloti”.

La terza e ultima prova della WSK Euro Series si è svolta sul nuovo layout da 1547 m del Circuito Internazionale Napoli di Sarno. Sotto un sole cocente, l’Armata Rossa ha seguito una strategia di team per raggiungere i suoi obiettivi. Ben presente nella Top-5 all’inizio del meeting, Giuseppe Palomba ha potuto esprimere il suo talento risalendo al terzo posto nella prefinale e terminando al secondo in finale, mentre Pedro Hiltbrand ha conquistato la sua prima vittoria al volante di un Birel ART/TM Racing. Concentrato sulla conquista del titolo, Riccardo Longhi ha fatto segnare il terzo tempo nelle prove cronometrate per poi attestarsi al secondo posto nelle manche di qualificazione e poi nella prefinale. Ha gestito perfettamente la sua finale e si è accontentato del quarto posto per assicurarsi la vittoria nella WSK Euro Series. Alessio Piccini ha rimontato progressivamente in sesta posizione per completare il quadro. Vincitore della WSK Super Master Series due mesi prima, Marijn Kremers ha assistito alla gara da bordo pista perché i dolori alle costole non gli hanno permesso di partecipare all’ultima fase della competizione. Grazie al vantaggio che aveva accumulato dopo le prime due prove, è riuscito comunque a raggiungere i suoi compagni di squadra sul secondo gradino del podio della stagione per un successo totale di Birel ART.

Podio OK per Kucharczyk
Tymoteusz Kucharczyk ha dovuto affrontare vari contrattempi dal suo terzo tempo nella OK. Vincitore della sua prima manche, è rimontato in quarta posizione nella sua prefinale, escluso subito all’inizio della finale è comunque riuscito a terminare al terzo posto nella WSK Euro Series grazie ai risultati ottenuti in precedenza. Cristian Bertuca ha realizzato un’ottima prestazione che lo ha visto nuovamente raggiungere la Top-10 in finale, mentre Matheus Morgatto non ha concluso la gara.

Top-5 per Macintyre nella Junior
Le performance di William Macintyre hanno dimostrato l’eccellente livello di competitività del package Birel ART/TM nella OK-Junior. Ha ottenuto a Sarno il suo miglior risultato della stagione grazie a delle ottime manche nelle quali ha fatto segnare tre giri più veloci in gara. Ha proseguito la sua progressione in occasione delle fasi finali per concludere al quinto posto e rientrando nella Top-10 del campionato.

Solide performance nella Mini
Dopo una serie di prove cronometrate difficili, Dries Van Langendonck ha riguadagnato 32 posizioni nel corso delle manche e si è qualificato al sesto posto della sua prefinale. Un incidente lo ha sfortunatamente ostacolato alla partenza della finale e non ha potuto mettere in luce il suo talento e nemmeno la competitività del suo mezzo.
 

Press Release by: Birel ART - 29/06/21

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!