Adria - Round 7, Report

Press Release by:
Columns: Gare
Il Campionato Briggs Kart archivia il penultimo Round stagionale disputatosi sulla pista di Adria lo scorso 3 ottobre, incoronando i primi due vincitori del 2021: Fabio Ferlicca nella Mini e Leonardo Gianello nella Junior.


Tutto ancora apertissimo, invece, nelle classi Senior e Master che vedono rispettivamente 4 e 3 piloti ancora in corsa per il titolo, che sarà assegnato nell’appuntamento conclusivo di Cremona in programma il 14 novembre.
Le gare disputate a Adria sono state tutte molto avvincenti, favorite anche dal layout della pista che ha generato tanti duelli con il gioco delle scie, rivelatosi decisivo in molte occasioni. Le vittorie nelle singole manche disputate sono andate nella classe Mini a Marco Difino (Zena Karting), al suo primo successo assoluto e Samuele Cecchetto (Raceland). Nella Junior Matteo Zane (Raceland) ha bissato il successo in entrambe le Finali, mentre Diego Colella (Zena Karting) e Andrea Ceccato (Raceland) hanno vinto nella Senior. Lorenzo Vailati (Zena Karting) e Nicolas Russo (Scuola Karting Abruzzo Academy) hanno invece conquistato il gradino più alto del podio nella Master.
In campionato, assegnati i titoli giovanili Mini e Junior, sarà apertissima e tutta da seguire la sfida finale per le categorie Senior e Master. Nella Senior guida la classifica provvisoria Diego Colella con 249 punti validi (al netto degli scarti), seguito da Andrea Ceccato, salito a quota 218 davanti a Bettinelli e Guerra, rispettivamente con 217 e 215 punti. Nella Master, infine, Francesco Serafini è leader con 209 punti, seguito da Nicolas Russo con 194 e Ruben Gastaldi con 192. Tra i team, invece, grande equilibrio con Zena Karting a quota 14 successi e 1082 punti con K-Dad e Raceland, rispettivamente al 2° e 3° posto con lo stesso numero esatto di vittorie, distaccati di poche decine di punti.
 
MINI - Il primo colpo di scena in Gara 1 è arrivato subito dopo lo start con il contatto tra Ferlicca e Cecchetto, che ha attardato entrambi, lasciando il comando della gara a Marco Difino, davanti a Magistro. Con una furiosa rimonta, sia Ferlicca che Cecchetto, sono risaliti in zona podio, ma a fine gara il contatto tra i due è stato sanzionato con 3” di penalità nei confronti di Ferlicca, retrocesso quindi in 5ª posizione. Cecchetto è invece risalito fino alle spalle dei due leader della gara chiudendo in 3ª posizione, a soli 6 decimi da Gabriele Magistro, che ha ottenuto un ottimo 2° posto a poco più di 1” dal vincitore Marco Difino. Quest’ultimo, nonostante la pressione degli avversari nel finale non ha sbagliato nulla ottenendo la sua prima vittoria nella classe Mini, che rappresenta la prima affermazione in questa categoria anche per il suo team Zena Karting. Sul podio sono saliti anche Federico Chenda con il 4° posto e Giacomo Galesso, che cha chiuso in 5ª posizione, davanti ad Alessandro Cereda. In Gara 2 si è rinnovato l’avvincente confronto tra Ferlicca e Cecchetto, andato a favore di quest’ultimo, primo sotto alla bandiera a scacchi con circa 1” di vantaggio sull'avversario, dopo una lotta serrata in pista. Proprio il duello in pista, spesso arrivato ai limiti del regolamento per alcune toccate e il superamento dei limiti ella pista (track limit), ha convinto i commissari a diffidare entrambi i piloti con una ammonizione che li metterà sotto osservazione speciale nella prossima gara di Cremona. Al 3° posto, immediatamente alle spalle di Ferlicca, ha chiuso una gara molto concreta Gabriele Magistro, questa volta uscito vincitore dal confronto con Difinio, che ha terminato al 4° posto. L'ultimo posto sul podio è andato a Chenda, bravo a precedere Cereda, dopo un lungo duello in pista. A seguire, 7° posto per Finadri, quindi Carbone che ha preceduto Calendi e Monti. In Campionato, Fabio Ferlicca grazie agli “scarti” obbligatori ha conquistato il titolo matematicamente con 283 punti validi, contro i 241 di Magistro e i 171 di Cecchetto, salito al 3° posto.
 
JUNIOR - Gara 1 si chiude nel segno del team Raceland che monopolizza i primi 3 gradini del podio, grazie alla vittoria di Matteo Zane che ha preceduto i compagni di team Gianello e Mancasola. Va detto che Lorenzo Casarini ha ricevuto una penalità di 3” per il contatto con Emanuele Romano poi costretto al ritiro, quindi ha concluso al 5° posto alle spalle di Cambiaso. Fuori dal podio, seppur autore di una gara di grande intensità, è rimasto Alessio Zacchi, 6° al traguardo davanti a Costa e Grasso. Matteo Zane si è ripetuto anche in Gara 2, ma questa volta l’arrivo è stato un vero fotofinish. Leonardo Gianello è infatti arrivato alle sue spalle per soli 20 millesimi. Al 3° posto ha chiuso una bella gara in rimonta Emanuele Romano che, in volata, ha preceduto Rodolfo Cambiaso e Mattia Mancasola, tutti autori di una gara da incorniciare. Positivo ancora una volta Zacchi, 6° davanti a Costa, Grasso e Casarini. In Campionato il titolo va matematicamente (e con una gara di anticipo) a Leonardo Gianello che sale a quota 261 punti validi, contro i 209 di Andrea Costa e i 200 di Emanuele Romano.
 
SENIOR - Gara 1 è stata una delle più belle della stagione e si è decisa solo all’ultimo giro dopo una lotta serrata a 4 tra Ceccato, Colella, Guerra e Bosino, quando Diego Colella ha trovato lo spunto giusto per passare al comando e vincere con soli 62 millesimi su Liberiano Guerra e 363 millesimi su Andrea Ceccato. Al 4° posto ha chiuso una bellissima gara anche Stefano Bosino, mentre l’ultimo gradino del podio è andato a Riccardo Baldon. A seguire, bella prova anche di Domenico Ferlito che, al fotofinish, ha battuto Ferazzini e Salvatore Ferlito, mentre Nicola Mauro ha conquistato la 9ª posizione davanti a Nicolò Tarocco. Va detto della battuta a vuoto di Wesley Bettinelli, costretto al ritiro dopo soli 3 giri per un problema tecnico. In Gara 2 il copione con il trenino di testa composto da 4 piloti si è ripetuto, ma questa volta è stato Riccardo Baldon ad unirsi ai leader, tra i quali ha svettato con un sorpasso decisivo all’ultimo giro Andrea Ceccato, 1° sul traguardo con 218 millesimi di vantaggio su Colella, mentre Guerra ha ottenuto il 3° posto di misura di Baldon. Una volata ha deciso anche la 5ª posizione, andata a Marco Ferazzini per 58 millesimi su Davide Faustini, mentre Domenico e Salvatore Ferlito hanno concluso rispettivamente al 7° e 8° posto, davanti a Wesley Bettinelli, risalito dal fondo della griglia in top ten. 10°piazzamento per la debuttante Gloria Marchetto, in gara con i colori del team Ferlito e brava a precedere i top driver Mattia Tarocco e Mauro Nicola. La lotta per il titolo di categoria a Cremona sarà apertissima in quando il leader Diego Colella a quota 249 punti, dovrà guardarsi da Ceccato, Bettinelli e Guerra, rispettivamente a 218, 217 e 215 punti.
 
MASTER - Anche la gara della Master è stata apertissima con 4 contendenti alla vittoria che sono arrivati sotto alla bandiera a scacchi raccolti in 5 decimi di secondo. Il successo dopo vari avvicendamenti al comando è andato a Lorenzo Vailati per il team Zena Karting, bravo a beffare Nicolas Russo di soli 72 millesimi. Il 3° posto è stato conquistato da Marco Castiglioni, abile nel controllare Michele Ottini (autore del giro più veloce), preceduto di soli 3 decimi sul traguardo. Al 5° posto si è classificato Francesco Serafini, attento a non prendere rischi per la classifica di campionato che lo vede leader, anche se ha preceduto con determinazione un altro autorevole pretendente al titolo come Ruben Gastaldi. Al 7° posto ha chiuso Saragoni, quindi Frealdo davanti a Di Giulio e Cavalieri, che ha completato la top ten. In Gara 2 la lotta per il successo dopo i primi giri si è ristretta a Russo e Vailati, mentre il trenino degli inseguitori ha lottato molto perdendo terreno dai leader. Sotto alla bandiera scacchi questa volta è stato Nicolas Russo a beffare Vailati, proprio a due curve dal traguardo, conquistando così una vittoria molto importante in chiave Campionato. Al 3° posto è stato molto bravo Tony Di Giulio ad aggiudicarsi la volata per 35 millesimi su Francesco Serafini, mentre in 5ª piazza si è classificato Michele Ottini. In 6ª posizione ha concluso un weekend complessivamente di alto livello Simone Frealdo, che ha preceduto Gastaldi e Pienovi, molto più determinato in Gara 2, rispetto alla prima Finale. A seguire, 9° posto per Cavalieri, quindi Castiglioni ha completato la top ten, precedendo Guglielmetti, Paragoni e Perseghin. In Campionato il leader Serafini è salito a quota 209 punti, ma ha ceduto punti sugli avversari diretti Russo e Gastaldi, rispettivamente a quota 194 e 192 punti.

Press Release by: Briggs e Stratton - 14/10/21

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!