Cremona - Round 8, Report

- Gare
Press Release by:
A rendere ancora più incerti i verdetti di Campionato per le classi Senior e Master a Cremona è arrivata anche (l’annunciata) pioggia. Ma i piloti sono stati fantastici in pista, confrontandosi con grande sportività e correttezza, così da offrire agli spettatori gare stupende e incerte, fino alla bandiera a scacchi.

Nella Master il titolo è andato a Ruben Gastaldi del team Abruzzo Academy per un solo punto sul compagno di squadra Francesco Serafini, a testimonianza di un equilibrio incredibile in pista, mentre nella Senior il Campionato è stato vinto da Diego Colella (Zena Karting), bravo a controllare Andrea Ceccato in classifica, nonostante il pilota di Raceland abbia disputato un super weekend a Cremona.
Nella Mini e nella Junior i titoli erano già stati assegnati a Adria rispettivamente a Fabio Ferlicca e Leonardo Gianello, così in queste categoria si è corso senza l’esigenza di fare calcoli e molti nuovi protagonisti hanno sfruttato l’occasione per mettersi in mostra. Nella Mini è stato il caso di Emilis Uldukis, 2° in entrambe le Finali, alle spalle di un fortissimo Samuele Cecchetto, mentre nella Junior il mattatore è stato Lorenzo Casarini con 2 vittorie. Nella categoria Senior, come detto, Andrea Ceccato si è posto in grande evidenza con il successo in Gara 1, mentre in Gara 2 ha chiuso al 2° posto, alle spalle di Mick Valencia.
Nella Master Ruben Gastaldi ha ottenuto una strepitosa doppietta, centrando il titolo di un soffio su Francesco Serafini, che ha concluso entrambe le gare al 3° posto. Tra i team, il successo è andato a Zena Karting, che chiude la stagione con 1221 punti e 16 vittorie, precedendo Raceland Vicenza con 1148 punti e K-Dad con 1117.
 
MINI - In Gara 1 non ha preso il via Giacomo Galesso per un problema tecnico, mentre dalla pole Emils Uldukis di Briggs Lituania ha guidato la corsa fino all’ultima curva quando un bravissimo Samule Cecchetto ha avuto la meglio su di lui affiancandolo e vincendo in volata per soli 29 millesimi. Più staccato si è classificato al 3° posto Gabriele Magistro, che ha controllato Alessandro Cereda, ottimo 4° al traguardo. L’ultimo gradino del podio è stato ottenuto da Lukas Uldukis, fratello di Emils, che ha preceduto Difino e il Campione in carica Ferlicca, attardato da un contatto nei primi giri. La top ten è stata completata da Calendi, Fiandri e Carbone. In Gara 2 Samuele Cecchetto si è ripetuto, ma questa volta il suo successo sul lituano Uldukis è stato più netto, nonostante l’avversario abbia fatto segnare il giro più veloce della corsa. Al 3° posto si è classificato Alessandro Cereda, che con la pioggia ha disputato uno dei suoi migliori weekend di gara, mentre al 4° e 5° posto hanno chiuso rispettivamente Gabriele Magistro e Fabio Ferlicca. A seguire, ancora una buona gara di Marco Difino, 6° classificato davanti a Lukas Uldukis, Fiandri, Carbone e Iacopino. In campionato la stagione trionfale di Ferlicca si conclude con 283 punti contro i 241 di Magistro e i 221 punti di Cecchetto, 3° in campionato.
 
JUNIOR - Lorenzo Casarini sulla pista bagnata è apparso fuori portata per tutti, vincendo con 4” di vantaggio su Rodolfo Cambiaso Gara 1 e imponendo un distacco ancora maggiore all’avversario in Gara 2, oltre a far segnare in entrambe le Finali il giro più veloce. In Gara 1 il neo campione Leonardo Gianello si è dovuto accontentare del 3° posto, precedendo Matteo Zane e Nicolò Murgia che, alla gara del debutto, ha conquistato il podio disputando un ottima prova. A seguire, Zacchi ha ottenuto il 6° posto davanti a Costa, Nicali e Romano. Detto che in Gara 2 al 1° e 2° posto si sono confermati Casarini e Cambiaso, sul 3° gradino del podio è salito Nicolò Murgia, mentre in 4ª posizione Gianello ha preceduto Zane. Al 6° posto si è classificato nuovamente Zacchi, mentre Nicali ha chiuso in 7ª posizione davanti a Romano, Costa e Mancasola. Il titolo era già stato conquistato con una gara di anticipo da Gianello che conclude la stagione a quota 264 punti, mentre al 2° e 3° posto si sono classificati Casarini e Costa rispettivamente con 215 e 209 punti. 
 
SENIOR - Andrea Ceccato ha vinto Gara 1 controllando il compagno di team Mick Valencia, che in qualche modo gli ha coperto le spalle nella lotta per il titolo. Ma sfortunatamente per Ceccato, nonostante una partenza non felice, l’avversario per il Campionato Diego Colella è risalito fino alla 5ª posizione, chiudendo di fatto i giochi per il Campionato. Al 3° e 4° posto hanno terminato Gara 1 Giorgio Rosin e Mauro Nicola, entrambi protagonisti di una bellissima prova. Appena fuori dal podio al 6° posto si è classificato Alessandro Picchi, mentre Brundu ha fatto sua la 7ª posizione, davanti a Domenico Ferlito e Wesley Bettinelli. La top ten è stata completata da Castelli in 10ª posizione, che ha preceduto Liberiano Guerra, un po’ in difficoltà. In Gara 2 Mick Valencia ha vinto in volata sul compagno di squadra Ceccato dopo una bellissima gara, mentre Giorgio Rosin all’ultimo giro ha fatto suo il duello per il 3° posto contro Alessandro Picchi. In 5ª posizione ha chiuso ancora una bella gara Alessandro Castelli, quindi Bettinelli ha preceduto il neo campione 2021 Diego Colella. In 8ª posizione si è classificato Cavani davanti a Nicola e Ferrazini. In chiave Campionato Diego Colella ha conquistato il titolo con 252 punti contro i 244 di Ceccato e i 220 di Bettinelli.
 
MASTER - Al via in curva 2 si è innescata una carambola causata dalla pista al limite del praticabile, che ha attardato alcuni potenziali protagonisti della gara come Ravaglia e messo fuori gara Nicolas Russo, uno dei pretendenti al titolo. Ne ha approfittato Gastaldi, sfilato bene in partenza per prendere un buon margine sul gruppo degli inseguitori, a capo del quale si è riportato dopo pochi giri facendo segnare il giro più veloce della corsa Ravaglia. Sotto alla bandiera a scacchi Ruben Gastaldi ha messo una bella opzione sul titolo conquistando il successo, mentre Ravaglia al 2° posto ha preceduto Serafini, il leader provvisorio del Campionato. Al 4° posto ha concluso la corsa un eccellente Perseghin, mentre Galiazzo si è classificato al 5°, ottenendo l’ultimo (meritato) gradino del podio. A seguire, positivo 6° posto per Vailati, quindi Guglielmetti ha conquistato la 7ª posizione davanti al debuttante Caglieri, Vincenzo Ferlito e Ferrando, che ha completato la top ten. In Gara 2 Ruben Gastaldi si è confermato al top controllando ancora Ravaglia, nuovamente 2° al traguardo. Ma Gastaldi per laurearsi campione ha dovuto ringraziare anche Massimo Cavalieri, ottimo 3° al traguardo, davanti a Francesco Serafini, che ha così mancato il titolo per un solo punto. Un epilogo così serrato è la degna conclusione di una stagione avvincente nella categoria più numerosa e vivace del Campionato. Tornando alla classifica di Gara 2, va sottolineata ancora la prestazione di Stefano Perseghin, 5° al traguardo davanti a Ottini e Nicolas Russo, entrambi autori di una bella rimonta dopo il ritiro in Gara 1. Hanno completato la top ten, nonostante una penalità inflitta dalla direzione gara Galiazzo e Vailati, rispettivamente 8° e 9° al traguardo, davanti a Ferrando e Guglielmetti. In Campionato l’incredibile epilogo vede Gastaldi campione con 222 punti, uno solo in più di Serafini e 24 in più di Nicolas Russo, 3° classificato.       

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!
Follow Us on Facebook