Winter Series, Franciacorta – Puhakka, Stolcermanis e Gladysz si aggiudicano il trofeo

- Gare
Gran finale per la Winter Series RGMMC al Franciacorta Karting Track. Simo Puhakka (KZ2), Tomass Stolcermanis (OK) e Maciej Gladysz (OKJ) vincono le rispettive gare.

Una domenica primaverile accompagna RGMMC verso il nuovo inizio di stagione sul circuito, definito dal paddock, come spartiacque per le sorti del prossimo Campionato Europeo OK e OKJ. Un test brillantemente superato in termini di spettacolo e grandi incognite per la stagione FIA Karting più che mai vicina.

E’ stata l’OKJ ad aprire le danze dopo le due SuperHeats del mattino, causa del ritardo sul programma originario, per due incidenti di gara. Passando alla finalissima, si è deciso tutto nei giri finali dopo una grande bagarre a tre fino a cinque giri dalla fine, condotta da Anatoly Khavalkin (tra l’altro poleman della finale), Kirill Kutskov per i colori Birel Art e la “new entry” dei piani alti Andres Cardenas. Proprio a pochi passaggi dalla fine, è Kutskov a far saltare il banco con una manovra forse azzardata su Khavalkin e il conseguente contatto di gara che, di fatto, ha tagliato fuori il russo dalla lotta per la vittoria, scivolato in quinta piazza. Duello rimescolato dal contatto e capace di far rientrare nella mischia anche il vincitore del FIA Academy Trophy, Maciej Gladysz in rimonta dopo lo start in decima posizione. Il polacco ha posto, di lì a poco, la firma sul “sorpasso vittoria” ai danni del battistrada Cardenas all’ultimo tornante che immette sul rettifilo di Franciacorta. Sorpasso d’autore che ha consegnato nelle mani di Gladysz la Winter Series Champions Of The Future. Seconda piazza per Andres Cardenas, visibilmente deluso, comunque protagonista del weekend, terzo Anatoly Khavalkin grazie anche alla decisione dei commissari ai danni di Kutskov, punito con 15sec di penalità per manovra scorretta e per aver causato un incidente.

Poco da dire per la finale OK Senior se non il nome forte e chiaro di Tomass Stolcermanis. Il lettone della Energy Corse, già Campione Rotax, è entrato di diritto nella lista dei papabili protagonisti assoluti del Campionato Europeo. Da sottolineare l’autorevolezza di Stolcermanis nel condurre la finale e tutto il fine settimana, non scendendo mai dalla prima posizione. Cinque e mezzo i secondi inflitti alla concorrenza, rappresentata da Matheus Ferreira al secondo posto e dal Campione del Mondo OKJ, Kean Nakamura-Berta. Anche in questo caso un podio cambiato soltanto dopo la sua effettiva celebrazione, con la penalità di 10 sec. inflitta a Joe Turney reo di aver sorpassato sotto regime di bandiera gialla, causa della sua 13esima posizione e non seconda per l’appunto.

Degna di nota la prestazione in KZ2 di Simo Puhakka in splendida forma e padrone del fine settimana. Il finlandese ha gestito al meglio la partenza per poi provare a guadagnare margine, senza però allungare più di tanto, merito anche di Giuseppe Palomba, secondo al traguardo con David Liwinski immediatamente alle sue spalle. Top five chiusa da Van Hoepen e Paolo Ippolito.

RISULTATI

Da Franciacorta, S.C.
Foto: Fotocar13

 

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!
Follow Us on Facebook