Nuovo scenario e risultati positivi in Franciacorta

Press Release by:
Columns: Gare
In un ambiente diverso da quello delle prove della WSK Promotion disputate finora, Birel ART ha mostrato la portata del suo potenziale in tutte le condizioni. La Winter Series ha offerto un fine settimana difficile durante il quale i problemi tecnici non sono mancati e numerosi incidenti hanno contraddistinto le gare. Nonostante questo, Giuseppe Palomba è riuscito a raggiungere il secondo posto nella KZ2, Harley Keeble ha effettuato una rimonta eccezionale nella OK mentre Kirill Kutskov ha combattuto a lungo nella Top-3 OK-Junior.

Con la sua Winter Series disputata dal 24 al 27 febbraio al kartodromo di Franciacorta la Champions of the Future RGMMC ha introdotto nuovi parametri alla competizione internazionale. Si tratta innanzitutto della prima prova riguardante le categorie FIA Karting a svolgersi sui 1300m di questa nuova pista italiana vicino a Milano. D'altra parte, gli pneumatici erano identici a quelli scelti dalla FIA Karting, elemento che ha provocato un cambiamento rispetto alle prove di inizio stagione della WSK Promotion. La categoria OK è passata a MG e la KZ2 a LeCont. Solo la categoria OK-Junior ha mantenuto i suoi pneumatici Vega. 

Riccardo Longhi Team Manager di Birel ART Racing:
“Molte sono le ragioni per cui essere soddisfatti dopo questa prima prova in Franciacorta. La maggior parte dei nostri piloti ha incontrato degli ostacoli sul proprio percorso e nonostante tutto i risultati sono molto interessanti. Dopo questo week-end impegnativo possiamo affermare che c’è ancora tanto da imparare, ma i nostri sforzi stanno sicuramente andando nella giusta direzione. Giuseppe Palomba è stato uno dei più veloci nella KZ2 e aveva il potenziale per vincere la finale se non fosse stato per un problema tecnico avuto nella sua ultima manche e che lo ha fatto partire dal quinto posto nella finale. Leonardo Marseglia ha fatto un eccellente ritorno alla competizione dopo una lunga pausa piazzandosi nella Top-10.
I nostri progressi nella OK e nella OK-Junior sono in linea con le nostre speranze. Nella OK, le qualifiche non hanno portato ottimi risultati e per questo non è stato semplice rimontare nelle manche, ma eravamo molto competitivi. Siamo contenti di avere visto Harley Keeble e Yevan David approfittare del ritardo accumulato da Cristian Bertuca e Karol Pasiewicz a causa di numerosi problemi. Infine, Kirill Kutskov ha dimostrato di avere la stoffa del vincitore nella OK-Junior grazie al suo terzo posto conquistato in finale e Yevan David è riuscito a terminare nella Top-10. Dopo i problemi in qualifica, Reno Francot ha realizzato un’ottima prestazione rimontando di numerose posizioni nelle manche e terminando con una straordinaria rimonta di 24 posizioni in finale.
Il mezzo funziona molto bene in tutte le categorie con gli pneumatici CIK-FIA. Abbiamo avuto il piacere di piazzare cinque telai Birel ART nella Top-10 della KZ2 grazie alle prestazioni del team Leclerc by Lennox Racing. Per quanto riguarda i nostri piloti, i progressi sono evidenti a tutti i livelli. Ci sono alcuni talenti molto promettenti tra i piloti più giovani che ci fanno ben sperare per il prosieguo della stagione. Siamo più motivati che mai a preparare il Campionato europeo in occasione della Champions of the Future tra un mese in Portogallo.”

Birel ART Racing Team, Winter Series by RGMMC, Franciacorta, 24-27 febbraio 2022

KZ2
Giuseppe Palomba: Terzo in qualifica, due vittorie nelle manche con un best lap, un ritiro nella terza manche,secondo (+3 pos.) e best lap nella Super Heat, secondo (+3 pos.) e best lap in finale.

Leonardo Marseglia: 15°in qualifica,secondo posto nella manche, settimo nella classifica intermedia (+8 pos), decimo in finale.

Moritz Ebner: 17° in qualifica, 14° dopo le Super Heats e 13° in finale.

Alessio Piccini: 20° in qualifica, quinto posto nella manche, quarto nella Super Heat, 12° in classifica (+8 pos.), 14° in finale.

Kajus Siksnelis: 19° in qualifica, una Top-10 nella Super Heat, 19° con un guadagno di tre posizioni in finale.

Oscar Targett: 13° in qualifica, 20° nella classifica delle manche, ritirato in finale.

OK
Harley Keeble: 39° in qualifica, 15° dopo le manche (+24 pos.), 11° al termine della finale, classificato 17° dopo una penalità.

Yevan David: 34° in qualifica, un quarto posto nella manche, 24° in classifica (+10 pos.), 12° sul traguardo della finale (+12 pos.), classificato 24° dopo una penalità.

Cristian Bertuca: 22° in qualifica, un ritiro nella manche, ritiro nella Super Heat, ritiro in finale.
Karol Pasiewicz: 24° in qualifica, un ritiro nella manche, ritiro nella Super Heat, ritiro in finale.

OK-Junior
Kirill Kutskov: 10° in qualifica, secondo nella classifica delle manche (+8 pos.), terzo nella Super Heat, terzo al termine della finale, classificato 14° dopo una penalità per un incidente di gara alquanto discutibile.

Reno Francot: 45° in qualifica, 25° dopo le manche (+20 pos.), ritiro nella Super Heat, 12° in finale (+24 pos.).

Zoe Florescu Potolea: 54° in qualifica, progressione di 3 - 5 posizioni a ogni manche.

Press Release by: Birel ART - 01/03/22

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!