Ala - Round 1, Report

Press Release by:
Columns: Gare
La stagione 2022 della Serie Briggs Kart Championship è stata inaugurata da un evento come sempre spettacolare sulla pista di Ala, che ha visto griglie piene e tanti nuovi protagonisti nelle 4 categorie in gara: Mini, Junior, Senior e Master. È stata accolta con entusiasmo anche la nuova graduatoria Master - Over, che premia i piloti over 45 anni della categoria Master, con un podio dedicato, mentre come sempre tante attenzioni e ambizioni richiama la graduatoria team.

Circa 80 piloti sono scesi in pista nel 1° Round stagionale, con la classe Master ancora una volta a far registrare il numero più alto di iscritti con 32 partenti. Lo spettacolo in pista è stato di alto livello, con molte gare decise solo all’ultimo giro, anche se in questa prima uscita stagionale si sono registrati molti contatti di gara che sono finiti sotto osservazione da parte del Comitato promotore, che sta valutando iniziative per limitare la troppa bagarre che anima in modo particolare le classi più numerose.
Dal punto di vista sportivo, in tre categorie su 4 si è assistito a una doppietta con Federico Chenda nella Mini (Scuola Karting Abruzzo Academy), Liberiano Guerra nella Senior (Keystone & Ldc) e Lorenzo Vailati nella Master (Zena Karting), che lasciano Ala a punteggio pieno. L’unica categoria che ha visto due vincitori diversi, quindi, è stata la Junior con Rodolfo Cambiaso di Keystone & Ldc vincitore di Gara 1, mentre Mattia Mancasola di Raceland Vicenza si è imposto in Gara 2. Per quanto riguarda la classifica Master -Over, il mattatore di giornata è stato Michele Ottini di Zena Karting che si è imposto in entrambe le gare, oltre ad aver ottenuto un ottimo 4° posto assoluto in Gara 1 e la 6ª posizione in Gara 2. Tra le squadre è il team Keystone & Ldc, forte di tre successi, a lasciare il trenino da leader provvisorio.
 
MINI - Federico Chenda ha dominato la scena nella Mini conquistando la pole e poi due nette affermazioni, che lo proiettano a punteggio pieno in vetta alla classifica di Campionato. Va detto che il pilota di Scuola Karting Abruzzo Academy ha disputato Gara 2 con il motore e carburatore fornito dai Commissari tecnici di Briggs Kart, un’iniziativa che sarà attuata costantemente durante la stagione nell’ambito dei controlli tecnici di conformità in tutte le categorie. Alle spalle del dominatore di giornata, il 2° gradino del podio è andato in Gara 1 a Gabriele Magistro di K-Dad Motorsport Racing Team, davanti a Mattia Finadri, mentre in Gara 2 i posti sul podio si sono invertiti con Finadri capace di precedere al fotofinish l’avversario. In Gara 1 il 4° posto è andato con merito ad Alessandro Iacopino, che ha preceduto Alessandro Cereda, Luca Falcone e Michele Polloni, mentre in Gara 2 è stato Cereda a fare suo il 4° posto davanti a Iacopino, Falcone e Polloni.
 
JUNIOR - La categoria dei piloti da 11 a 15 anni sta crescendo molto bene, sia dal punto di vista numerico, sia dal punto di vista qualitativo dei partecipanti in gara. Nella prima Finale è stato Rodolfo Cambiaso di Keystone & Ldc a ottenere il successo, ma il suo compagno di squadra Alessandro Nicali, che ha chiuso alle sue spalle, gli ha fatto molta pressione per tutta la gara facendo segnare anche il giro più veloce. Ottimo anche Mattia Mancasola, 3° classificato a soli 2” dal vincitore dopo una gara tiratissima, mentre al 4° posto Leonardo Gianello ha preceduto Matteo Zane, salito sull’ultimo gradino del podio. In 6ª posizione si è classificato Alessio Zacchi, mentre a seguire Simone Grasso ha preceduto Andrea Costa, Francesco Ceola e Marco Difino. In Gara 2 la lotta per la vittoria è stata entusiasmante con 3 piloti che hanno concluso la gara in “volata” racchiusi in pochi millesimi; il successo questa volta è andato a Mattia Mancasola per soli 130 millesimi su Nicali, mentre al 3° posto si è classificato a soli 5 decimi dal vincitore Alessio Zacchi. In 4ª posizione ha chiuso una gara positiva Grasso, mentre l’ultimo posto sul podio è andato a Cambiaso, che ha preceduto Zane, Costa, Ceola, Masciarelli e Difino.
 
SENIOR - In qualifica è Wesley Bettinelli a far segnare la pole, ma in Gara 1 il pilota del team Zena ha dovuto cedere in “volata” a Liberiano Guerra che lo ha preceduto sul traguardo di soli 51 millesimi dopo una gara spettacolare. Al 3° posto si è classificato Domenico Ferlito autore di una gara solida, mentre per la 4ª posizione ancora un fotofinish avvincente ha visto Alessandro Castelli battere di misura Giorgio Rosin. Positivo anche Salvatore Ferlito, che ha fatto sua la 6ª posizione precedendo Riccardo Baldon, Andrea Ceccato, Nicolò Tarocco e Diego Valmassoi, che ha chiuso la top ten. Da segnalare un contatto al 2° giro che ha messo fuori gara il Campione in carica Diego Colella, sorte capitata qualche giro dopo anche a Marco Ferazzini. In Gara 2 il copione si è ripetuto e nuovamente la gara è stata decisa all’ultimo giro tra Guerra e Bettinelli, ai quali si è unito nelle ultime fasi di gara anche un ottimo Ceccato in rimonta dalla 8ª posizione in griglia. Questa volta Guerra ha vinto per 287 millesimi su Bettinelli, mentre Ceccato a meno di 1” dal vincitore ha portato a casa un ottimo 3° posto. A seguire, Diego Colella ha chiuso in 4ª posizione una stupenda rincorsa dall’ultimo posto dopo l’out di Gara 1, mentre sul 5° gradino del podio è salito Riccardo Baldon. A seguire, 6° posto e ancora ottimi punti per il Campionato per Salvatore Ferlito, mentre Castelli ha chiuso in 7ª posizione davanti a Rosin, Nicola Mauro e Ferazzini.
 
MASTER - Un contatto in curva 3 al 1° giro ha fatto perdere molte posizioni a Marco Castiglioni che scattava dalla 1ª fila, agevolando un trenino di 5 piloti composto da Lorenzo Vailati, Domenico Ferlito, Martino Pienovi, Michele Ottini ed Enrico Ferdusi che hanno preso spazio rispetto agli inseguitori capitanati da Russo e Ligotti. La gara è stata avvincente e spettacolare e ha visto Vailati rispondere a tutti gli affondi di Ferlito andando a vincere la gara con merito con 127 millesimi sull’avversario, forse leggermente ingannato dal non aver visto il cartello "last lap". Al 3° posto si è classificato a soli 5 decimi dal vincitore un ottimo Pienovi, mentre sul 4° e 5° gradino del podio sono saliti Ottini e Ferdusi. Un fotofinish si è verificato anche per il 6° posto con Gaetano Ligotti bravo a controllare gli attacchi di Francesco Nicolas Russo, che ha chiuso al 7° posto precedendo a sua volta di soli 17 millesimi Mirko Barletta. A seguire, 9° posto per il Campione 2021 Ruben Gastaldi e 10ª posizione per Tony Di Giulio. In Gara 2 un contatto tra più piloti al 1° giro ha reso necessaria la bandiera rossa per liberare la pista e la gara è ripartita su una distanza ridotta a 10 giri. Anche dopo la 2ª partenza si sono verificati alcuni contatti che, tra gli latri, hanno costretto al ritiro Russo e Stefano Perseghin. Ancora una volta la lotta per la vittoria è stata tra più piloti, ma Vailati non ha sbagliato nulla nel corso dell’ultimo giro beffando per soli 21 millesimi Ferdusi, mentre Pienovi ha conquistato il 3° posto davanti a Domenico Ferlito e Gaetano Ligotti, salito sull’ultimo gradino del podio. Al 6° posto Ottini ha preceduto Ruben Gastaldi e Massimo Cavalieri, mentre Di Giulio ha fatto sua la 9ª posizione davanti a Simone Frealdo, che ha completato la top ten. Per quanto riguarda la graduatoria Master -Over, Ottini si è imposto in entrambe le gare precedendo Cavalieri e Ravaglia in Gara 1, mentre in Gara 2 ancora Cavalieri al 2° posto e Galiazzo al 3°.

Press Release by: Briggs e Stratton - 08/03/22

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!