Auguri a Giancarlo Tinini

Columns: Paddock
Compie oggi gli anni il patron della CRG, uno dei personaggi più carismatici del paddock

All’alba dell’ennesima stagione internazionale – già peraltro lungamente introdotta dalle gare WSK – abbiamo colto l’occasione per conoscere il punto di vista di Giancarlo Tinini, che festeggia oggi 64 anni, riguardo le piste della stagione Fia Karting 2022

«Con i moderni kart è impensabile non correre su questi circuiti, oggettivamente più adatti alle caratteristiche dei mezzi, ma c’è anche da dire una cosa: sono poche ormai le piste che ‘si possono permettere’ di organizzare delle gare FIA. In un certo senso, anzi, è fondamentale si può dire, la grandezza del paddock e l’infrastruttura sono più importanti della pista stessa intesa come tracciato su cui poi i piloti si confrontano. 

Sono contento della prova in Svezia e trovo giusto che si vada a correre lì perché – proprio come accadeva in passato – andando in questi Paesi per noi costruttori si aprono opportunità di mercato. Temo un po’ il mondiale di Le Mans per l’incognita del maltempo, aldilà del fatto che la pista e il contesto sono bellissimi,. Quando si è a nord per un Mondiale in prova unica, non si può stare completamente tranquilli. Per me il kart è uno sport da fare al caldo!»

Created by: cggiuliano - 11/03/22

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!