Gli albori del karting in Ohio – Parte 4

Columns: Kart Leggendari
Quaranta minuti a nord sull'Interstate-75 da Findlay si trova la città di Lima, Ohio, che nel 1959 era ed è tuttora la sede di Neal Machine and Tool, l'azienda che ha prodotto il kart Neal.

NEAL
All'inizio degli anni Sessanta Neal Machine and Tool era uno dei maggiori produttori di martinetti idraulici per l'aviazione americana e per l'industria aeronautica in generale. Neal iniziò a produrre kart nel 1959. Poche informazioni furono registrate sui primi kart Neal, ma per il 1962 offrirono un telaio noto come telaio Torsion-Flex che era ancora in produzione nel 1964.
Il telaio Neal è stato fabbricato utilizzando tubi senza saldatura al cromo molibdeno di 1,9 cm di diametro. La saldatura è stata ridotta al minimo sul telaio principale, ottenuta saldando i sissy rail e lo schienale del sedile ai tubi di scorrimento anziché direttamente alle curve del telaio. Tali scelte hanno prodotto un kart estremamente flessibile che consente a tre ruote di rimanere a contatto con la pista quando una ruota anteriore è stata sollevata tanto quanto l'altezza di una piccola lattina per bibite.
Un assale posteriore in acciaio di 2,5 cm di diametro è stato consigliato per i doppi motori, mentre un assale in alluminio di dimensioni simili è stato offerto come opzione per il kart monomotore. Il freno a tamburo ad espansione interna Bendix è stato montato di serie con l'unità idraulica Airheart disponibile come opzione. Un supporto oscillante è stato utilizzato per trasportare il motore ed è stato fissato alla guida del telaio principale a circa 7, 6 cm dietro lo schienale del sedile utilizzando una boccola di gomma per smorzare le vibrazioni.
Il passo di Neal misurava 110,5 cmi. Il battistrada anteriore era di 83,8 cm e quello posteriore di 86,3 cm. Il kart del 1962 senza il motore ma con barre nerf laterali pesava 44,9 kg; il modello del 1964 meno i nerf e altre caratteristiche di risparmio di peso pesava notevolmente meno, raggiungendo i 35,15 kg.


Il Neal a quel tempo era uno dei pochissimi kart a fornire un fermo fissato al telaio per evitare sollecitazioni eccessive del collegamento del carburatore da parte di piloti con un piede destro pesante. I pedali di controllo erano stampati in acciaio e sembravano identici alle unità Fox. Le ruote montate sui kart erano Go Power, anteriori da 10,16 cm e posteriori da 12,7 cm. I cuscinetti Oilite sono stati specificati per l'albero dello sterzo e le boccole dello stesso produttore sono state montate sui perni anteriori che sono stati montati Zerk. Il kart del 1964 presentava una targa d'acciaio curva ordinata saldata al telaio dello sterzo e rifinita con tubazioni in gomma di piccolo diametro per motivi di sicurezza. Anche per il 1964 sia il pianale che lo schienale sono stati realizzati in lamiera di alluminio e sfoggiavano un tappetino in gomma a coste e una comoda tappezzeria ben imbottita. Un serbatoio del carburante Chilton dietro lo schienale e un volante Giant completavano il kart.
 

Created by: scorradengo - 14/04/22

Effettua il login o registrati per continuare la lettura di questo articolo!

Richiesta di Accesso

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!