FIA Karting, European Championship Zuera – Manche, paura e bandiere rosse

Columns: Gare
Nel sabato di Zuera succede di tutto in pista, oltre alle battaglie sportiva delle heats anche le bandiere rosse causate da grossi incidenti in Junior.

Programma ritardato, specie dopo la prima bandiera rossa in OK Junior e concluso poco fa con alcuni ribaltamenti di fronte in vista di domani.

OK – Turney torna leader
Una qualifica non del tutto brillante nella giornata di ieri, tuttavia, non ha compromesso il grande passo gara di Joe Turney, tornato leader della classifica al termine delle manche. Cinque vittorie su cinque rappresentano non solo grande competitività ma una chiara prova di forza e segnale inviato direttamente a tutti i rivali: Turney sarà l’uomo da battere.
Grande il recupero anche per Tuukka Taponen, salito al secondo posto dietro al compagno con quattro successi e un terzo posto di troppo, in tutti i casi validi per la pole position della seconda Super Heats.
Terzo posto confermato nelle mani di Kean Nakamura-Berta, in agguato fin da subito partendo dalla SuperHeats di domani proprio contro Turney. Navigano in buone acque anche Deligny quarto assoluto ed Egozi sceso al quinto posto.

OKJ – Dorison in pole, frontale pauroso a metà pomeriggio
La Junior si è resa protagonista di un pomeriggio sicuramente difficile, specie in termine di incidenti e bandiere rosse. Il botto più violento e veramente pauroso si è verificato nella manche E-F dopo cinque giri. Duello corpo a corpo tra Matveev e Bondarev da cui si è innescata di lì a poco la carambola. Il pilota russo, uscito più lento dall’ultima curva, è stato affiancato da Bondarev nell’ultima semicurva prima del rettilineo all’esterno. Traiettoria larga quella di Matveev che ha costretto Bondarev a finire con due ruote fuori dal tratto gommato, intraversandosi verso l’interno della pista. Per riuscire a schivare il collega, Matveev ha finito per urtare per prima Molnar alla sua sinistra e poi di nuovo Bondarev a destra decollando sopra il casco dell’avversario, spedendolo in testa coda sul rettilineo principale. Con Bondarev fermo, paura da parte di tutto il gruppo alle sue spalle, abile a schivarlo ma non del tutto. Il finlandese Dahlstrom con la visibilità oscurata fino all’attimo prima, non ha potuto far altro che prendere in pieno Bondarev in un frontale terribile. Conseguenze per entrambi i piloti, coscienti ma entrambi in ospedale. Dalle prime testimonianze raccolte in pista, si tratterebbe di due fratture per il pilota ucraino (naso e gamba), frattura della gamba anche per Dahlstrom. Dati da verificare.
Dopo l’interruzione della corsa e l’attesa, nella manche successiva ancora un incidente tra Verbrugge e Skulanov con possibili conseguenze al polso da verificare per quest’ultimo.

Tornando al lato sportivo, è di Arthur Dorison con quattro vittorie su cinque la pole position per la SuperHeats di domani. Segue da vicino Guillaume Bouzar, poleman di ieri e positivo anche oggi con due manche vinte. Chiudono le prime due file provvisorie, Zac Drummond ed Enzo Tarnvanichkul. Quinto Nathan Tye, il miglior piazzato della classifica a punti generale. Dodicesima piazza provvisoria per Matveev, almeno per ora. Il weekend del pilota Koski Motorsport, infatti, potrebbe avere ripercussioni dopo l’incidente del pomeriggio.

Live timing e streaming di SuperHeats e Finali, domani su fiakarting.com.

S.C.
Foto: Motorsportpictures – M.Perrucca
 

Created by: scorradengo - 30/04/22

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!