Viverone - Round 4, Report

Press Release by:
Columns: Gare
Una bellissima giornata estiva ha reso il 4° Round stagionale sul tracciato di Viverone ancora più bello, ma il vero spettacolo è stato quello offerto dai piloti in pista, con gare equilibrate e duelli corretti sul filo dei millesimi.

Distacchi minimi tra i big di tutte le classi in qualifica ed equilibrio confermato anche nelle gare, con tanti piloti capaci di esprimere un ritmo gara simile, che ha generato molti trenini in pista. Nonostante in tanti avrebbero potuto vincere, alla fine in tutte le categorie si è assistito a una doppietta con solo 4 i piloti che hanno capitalizzato al massimo la trasferta vincendo sia Gara 1 che Gara 2: Federico Chenda (Scuola Karting Abruzzo Academy) nella Mini, Emanuele Romano (K-Dad Motorsport Racing Team) nella Junior, Marco Ferazzini (Paprika Racing Team) nella Senior e Stefano Perseghin (Copat Team Ferlito) nella Master.
Dopo la tappa piemontese le classifiche di Campionato vedono Finadri ancora leader nella Mini con 147 punti, ma Chenda è risalito a soli 2 punti dal leader e Cereda è terzo con 121 lunghezze. Nella Junior Cambiaso ha limitato i danni con due secondi posti e mantiene così la leadership con 155 punti, seguito da Nicali (127) e Zacchi (114), mentre Romano con la doppietta balza al 5° posto alle spalle di Difino. Nella Senior Ceccato grazie a un 4° e un 3° posto mantiene la testa della classifica con 147 punti, mentre Ferazzini è balzato al 2° posto con 121 punti, complice la giornata negativa di Liberiano Guerra, che rimane al 3° posto in classifica a quota 111 punti. Infine, nella Master Cavalieri ha ottenuto due volte il 2° posto alle spalle del vincitore Perseghin, mantenendo la leadership del Campionato con 99,5 punti, mentre al 2° posto insegue Domenico Ferlito a quota 86,5, con soli 2 punti di margine sul protagonista di Viverone Stefano Perseghin. Tutto aperto anche nella classifica Squadre dove guida la graduatoria Zena Karting Racing Team con 514,5 punti, precedendo Keystone & Ldc con 508 e Scuola Karting Abruzzo Aacdemy con 484.
Il prossimo appuntamento di Campionato è in programma a Ala Sabato 4 giugno con la suggestiva prova in notturna.
 
MINI - In Gara 1 il poleman Chenda ha ceduto la leadership solo per pochi giri al debuttante Andrea Proverbio, per poi riprenderla saldamente e andare a vincere la 4ª prova stagionale. Per il 2° posto, invece, è stata una lotta serrata tra lo stesso Proverbio e Paolo De Grandi, che hanno concluso nell’ordine davanti a Finadri e Iacopino. In Gara 2 Chenda si è ripetuto facendo segnare anche il giro più veloce, mentre alle sue spalle un contatto a 2 giri dal termine tra De Grandi e Proverbio ha messo fuori gara quest’ultimo ed è costato 5” di penalità a De Grandi, che ha comunque chiuso al 3° posto alle spalle di un eccellente Mattia Finadri. Sul 4° e 5° gradino del podio sono saliti Calendi e Iacopino, mentre la top ten è stata completata da Falcone, Morisetti, Polloni, Monti e Roberti.
 
JUNIOR - Emanuele Romano ha conquistato la pole in qualifica e in Gara 1 si è confermato in stato di grazia, andando a vincere con autorità su Cambiaso e Difino, che non hanno potuto fare altro che tallonarlo per tutti i 14 giri in programma, senza avere mai lo spunto per attaccarlo. Avvincente anche la lotta per il 4° posto, conquistato da Nicali su Zacchi, dopo un lungo duello deciso solo all’ultimo giro, mentre al 5° posto ha chiuso un'ottima gara anche Grasso, rimasto giù dal podio per pochi millesimi. In 7ª posizione si è classificato Panisi, quindi Ceola ha preceduto Zane e uno sfortunato Costa, che ha scontato prima un’uscita di pista a inizio gara e successivamente 5” di penalità per un contatto con Panisi. Per le prime tre posizioni il copione di Gara 1 si è ripetuto anche in Gara 2, con Romano vincitore davanti a Cambiaso (autore del giro più veloce) e Difino. Al 4° posto, invece, si è classificato Alessio Zacchi che ha battuto di misura Andrea Costa, autore di un bel recupero dal 10° posto in griglia. A seguire, Nicali ha preceduto Grasso, Zane, Ceola e Ceruti.
 
SENIOR - Marco Ferazzini ha ottenuto la prima vittoria nella Serie Briggs scattando dalla pole e controllando per tutti i 16 giri di gara Liberiano Guerra (autore del giro più veloce), che ha chiuso alle sue spalle staccato di 1”. Al 3° posto ha chiuso una gara molto positiva anche Nicolò Tarocco, compagno di team (Paprika) del vincitore Ferazzini, con il quale poteva anche fare 1-2 al traguardo se non fosse stato attardato da un contatto con Bettinelli, poi sanzionato dalla direzione gara. Per la cronaca, va detto che Bettinelli è stato penalizzato a propria volta anche da un contatto causato da Nicholas Russo, poi penalizzato dalla direzione gara con 10”, che hanno relegato il pilota di Scuola Karing Abruzzo Academy (al debutto nella Senior) fuori dalla top ten. Al 4° posto ha limitato i danni in chiave campionato Andrea Ceccato, così come con il 5° posto ha portato a casa punti pesanti anche Lorenzo Casarini. In 6a posizione si è classificato Domenico Ferlito, quindi Colella ha preceduto il compagno di team Bettinelli, che sconta nella sua classifica la penalità di 5” per il contatto con Tarocco. A seguire, Alessandro Botti ha chiuso al 9° posto davanti a Salvatore Ferlito. In Gara 2 Marco Ferazzini si è ripetuto guidando la corsa dal via alla bandiera a scacchi, mentre alle sue spalle, staccato di pochi millesimi ha concluso Nicolò Tarocco per una bella doppietta Paprika. Al 3° posto, ancora una buona gara di Andrea Ceccato, che senza prendere rischi eccessivi lascia Viverone con due podi, confermandosi in vetta alla classifica di Campionato. Al 4° posto si è classificato Bettinelli, bravo a riscattare la sfortunata Gara 1, mentre l’ultimo gradino del podio è andato a Nicolas Russo, autore di una bella rimonta dal 13° posto in griglia. A seguire, buon 6° posto per Domenico Ferlito, autore anche del giro più veloce in gara, mentre al 7° posto Lorenzo Casarini ha preceduto Diego Colella, penalizzato di 5” per un contatto ai danni di Liberiano Guerra. Va detto che il pilota del team Keystone è stato doppiamente penalizzato dall’azione di Colella, in quanto prima è finito fuori dalla top ten per il contatto, ma a fine gara ha subito anche la beffa della retrocessione in ultima posizione per sottopeso, in quanto dopo nell'impatto il kart ha perso alcuni componenti e dei liquidi che hanno procurato il sottopeso. Tornando alla top ten, Riccardo Baldon ha fatto sua la 9ª posizione e Giorgio Rosin si è classificato al 10° posto.
 
MASTER - La lotta per la vittoria in Gara 1 è stata avvincente, con ben 4 piloti uno nella scia dell’altro per tutta la durata. Alla fine l’ha spuntata il poleman Stefano Perseghin, bravo a controllare senza commettete il minimo errore Massimo Cavalieri, Simone Frealdo e Domenico Ferlito, che hanno chiuso alle sue spalle raccolti in meno di 2”. Più staccato Alessandro Russo ha vinto al fotofinish la volata per 5° posto su Ruben Gastaldi e Tony Di Giulio, che hanno chiuso la corsa alle sue spalle in 6ª e 7ª posizione. In top ten si sono classificati anche Mirko Barletta in 8ª posizione, Sebastiano Galiazzo al 9° posto e Gaetano Ligotti decimo. Va segnalato il ritiro di Michele Ottini in Gara 1 per un contatto con Vincenzo Ferlito, poi sanzionato dalla direzione gara. In Gara 2 anche la Master, come la Senior, ha confermato i valori in campo espressi in Gara 1 con la vittoria di Stefano Perseghin, che si è ripetuto vincendo davanti a Cavalieri e Frealdo. Al 4° posto, invece, si è classificato Tony Di Giulio e in 5ª posizione ha concluso la corsa Alessandro Russo. A seguire, positivo 6° posto per Domenico Ferlito, che ha preceduto Ruben Gastaldi e Andrea Ravaglia, mentre al 9° posto si è classificato Guglielmetti e Ferdusi ha chiuso la top ten. Nelle speciale graduatoria Master - Over, doppia affermazione per Massimo Cavalieri, che guida così oltre alla graduatoria assoluta anche la classifica over 45.

Press Release by: Briggs e Stratton - 17/05/22

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!