Kart Sport Circuit a Franciacorta: Sprint Finale

- Gare
Proprio un bel weekend (anche meteorologico) per le finali Kart Sport Circuit al Franciacorta Karting Track di Castrezzato (di m. boscariol)

Una giornata agonisticamente intensa quella del Kart Sport Circuit a Franciacorta, era da tempo che non si vedeva un numero così importante di iscritti (oltre 170), soprattutto di KZ: necessarie far disputare due batterie per accedere alla finale.

125 Over 30/Over 50/OLI Kart Terr. – Rosario Di Benedetto produce il mio miglior spunto alla partenza della finale, seguito da Stefano Bonara e Massimo Avallone. Bonara sembra averne agli inizi di più di Di Benedetto, mentre successivamente Manuel Tassi conquista la terza posizione. Non contento del gradino più basso del podio Tassi raggiunge anche la seconda posizione, per poi andare addirittura a vincere la gara, seguito da Bonara e Di Benedetto.

125 Supertag/Sprint Senior/TAG/TDM Senior – Paolo Pastori davanti a Omar Mosca e Filippo Magnani. Al secondo giro Mosca passa Pastori, mentre Riccardo Cocozza guadagna la seconda posizione. Dal sesto giro le posizioni rimarranno invariate, con la vittoria di Mosca, il secondo posto di Cocozza e il terzo di Pastori.

125 Top Driver – Il poleman Christian Cobellini sbaglia partenza sfilando terzo. Il rivale Filippo Calligaris esce di scena quasi subito. A prendere le redini della corsa sarà William Lanzeni, che vincerà la gara tallonato da Cobellini. Terzo posto per Daniel Brancalion.

60 SM/MK Gr.3 Terr. – Al via Brangero precede Dragone e Cecchetto. Al terzo giro Brangero cerca di allungare senza riuscirci. Nel frattempo è Dragone che perde posizioni (finirà quarto). Al traguardo Brangero vince per soli 0.090 millesimi su Cecchetto e Moscardi.

125 Tag Junior/Sprint Junior/X30 Junior/125 Rotax/TDM – Al via Maglioli ha la meglio su Trabattoni e Tonalini. Tonalini riuscirà dopo poco tempo a sorpassare Trabattoni, indirizzandosi a più non posso verso Maglioli. Proprio all’ultimo giro e all’ultima curva, Maglioli grippa il motore, regalando la vittoria a Tonalini che gli era praticamente attaccato. Secondo posto per Cocozza, terzo Trabattoni.

Cristian Tonalini: «Sono soddisfatto della gara! Ieri con basse temperature sono andato subito forte e in qualifica ho fatto il secondo miglior tempo (con un motore BMB), primo nella mia categoria. In prefinale sono riuscito a concludere secondo e in finale sono stato fortunato per la rottura di Maglioli, ma ad ogni modo gli ero attaccato. Ringrazio il mio motorista Sambo, mio padre e il mio meccanico»

Riccardo Maglioli, dopo una pole position assoluta e una vittoria in prefinale, in finale non è riuscito a vincere per pochi metri per un grippaggio. Ecco le sue impressioni post gara: «Il weekend è partito molto bene, però si è concluso nel peggiore dei modi… Sono stato davanti, cronometro alla mano, per tutto il weekend, ma in finale all’ultima curva dell’ultimo giro ho grippato. Avevo fatto pole position e in prefinale, dopo essere andato sullo sporco ed essere rientrato terzo, sono riuscito a vincere. Un vero peccato per la finale, ma queste cose possono capitare in una gara»

125 X30 Senior – Ottimo spunto alla partenza per il poleman Brando Pozzi, seguito da Cristian Biasatti e Fabio Silvestri, partito decisamente male. Silvestri ha però la capacità di rimediare subito alla brutta partenza e passa Biasatti al quarto giro e successivamente anche Pozzi, guadagnandosi così la prima posizione. Sfortunatamente al decimo giro Pozzi riesce a ripassarlo e successivamente anche Biasatti. La gara finirà con la vittoria di Pozzi, seguito da Biasatti e Silvestri.

Brando Pozzi: «È stata una gara abbastanza combattuta. Silvestri e Biasatti erano abbastanza agguerriti, ma ce l’ho fatta ad allungare e a vincere! Ho fatto un terzo tempo in qualifica, senza scia, a pochi millesimi dal primo e, in prefinale, ho vinto stando sempre davanti. In finale come ti dicevo sono riuscito a scappare e a vincerla! Ringrazio il team M2, Ghidella per i motori e la mia famiglia! Ora per l’anno prossimo stiamo vedendo se riuscirò a fare qualche gara in macchina, ma continuerò molto probabilmente nel Campionato Italiano nella nuova categoria OKN»

Four Stroke Championship (4 tempi) – Nicola Contarino sbaglia al tornante e viene passato da Marco Pizzi. Terzo posto per Marco Bertelli, poi conquistato da Giuliano Borrè. Nel giro di qualche giro Stefano Quarenghi conquista la prima posizione, seguito da Pizzi e Borrè, ma poi Pizzi va alla testa della corsa seguito da Quarenghi e Contarino. Pizzi riesce a vincere per 0.307 su un ottimo Contarino che riesce a conquistare la seconda posizione su Quarenghi terzo.

Le premiazioni per i vincitori del trofeo sono in programma il 18 dicembre al Labocs di Pessano. Noi intanto abbiamo intervistato in anticipo i due vincitori “sicuri", ovvero Rikardo Bakaj e Matteo Crippa.

Riccardo Bakaj, vincitore classifica assoluta 125 Junior e 125 Junior Tag: «Ho saltato le prime due gare perché mi ero fatto male alle costole durante i test invernali. Quando sono partito a Viverone non ero tanto in forma, ma poi sono riuscito piano piano nel campionato a vincere quasi tutto, recuperando i punti persi all’inizio! Sono arrivato qui a Franciacorta con il campionato già in tasca. Questa gara è stata difficile perché ho avuto un po’ di contatti, ma alla fine sono riuscito a concludere quarto».

Matteo Crippa, vincitore 125 Supertag: «Ho iniziato subito bene vincendo già dalla prima gara, ho dominato tutta la stagione, ma sono arrivato qui a Franciacorta con un piccolo rischio: se fossi arrivato oltre il secondo posto avrei perso il titolo, ma alla fine tutto è andato bene Sfortunatamente quando ero primo di categoria in finale ho rotto la catena… Peccato perché stavo andando bene!».

Classifiche

 

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!
Follow Us on Facebook