Viverone - Round 5, Report

Press Release by:
Columns: Gare
Una bellissima e calda giornata di sole ha fatto da cornice al 5° appuntamento stagionale della Serie Nazionale Briggs Kart Championship sulla pista di Viverone

Proprio la stagione estiva ha generato una leggera flessione di presenze, ma i big del Campionato hanno tutti risposto all’appello della pista, dando vita a gare spettacolari e combattute, anche se l’esito per quanto riguarda le classifiche è stato chiaro, con i vincitori di tutte le categorie di Gara 1 che si sono poi confermati in Gara 2. Nella Mini un doppio successo l’ha portato a casa Mattia Finadri, anche se in realtà in Gara 1 era stato Alessandro Cereda a tagliare il traguardo al 1° posto, prima di essere escluso dalla classifica per una non conformità tecnica del motore. Nella Junior è stata la giornata di Maurizio Sanità, scattato dalla pole e due volte vincitore, in entrambi i casi davanti a Rodolfo Cambiaso. Nella categoria Senior il doppio successo l’ha conquistato Marco Ferazzini, che ha gestito bene la pressione di Mauro Nicola, due volte al 2° posto. Giornata negativa, invece, per Liberiano Guerra: escluso in Gara 1 per non conformità tecnica e ritirato in Gara 2. Nella Master, infine, doppio successo per Domenico Ferlito che, in entrambe le Finali, ha preceduto di misura il compagno di squadra Stefano Perseghin.

Ora la Serie Briggs osserverà alcune settimana di pausa estiva prima di tornare in pista il 10 settembre sulla pista di Nizza Monferrato (Asti), tracciato che il Circus Briggs affronterà per la prima volta in assoluto.

MINI - Gara 1 ha vissuto del confronto tra Alessandro Cereda (Piston Kids), scattato bene al via e capace di controllare la pressione del compagno di squadra di Mattia Finadri fino alla bandiera a scacchi, dove ha preceduto l’avversario di 3”, mentre al 3° posto ha chiuso una gara solida Alessandro Iacopino. Ma in sede di verifiche tecniche il kart nr. 115 di Cereda è stato escluso dalla classifica per non conformità tecnica di un particolare del motore e così la vittoria è passata nella mani di Finadri, con Iacopino scalato al 2° posto e un ottimo Manuel Enrique Calendi del K-Dad Motorsport Racing Team, autore di una gara eccezionale, che si è classificato al 3° posto. Sul podio anche Michele Polloni al 4° posto e Michael Airoldi, 5° classificato. A seguire, Mattia Grandi ha preceduto di misura Luca Falcone, mentre Andrea Rossi ed Elias Rubin si sono classificati in 8ª e 9ª posizione. In Gara 2 con Cereda, che ha preso il via dall’ultima fila costretto a un recupero con molti sorpassi, la strada verso la 2ª vittoria di giornata per Finadri è stata più agevole, tanto che sotto alla bandiera scacchi ha chiuso con oltre 2” di margine su Alessandro Iacopino. Ma anche in questo caso le verifiche tecniche hanno cambiato il volto della classifica, con Iacopino escluso per una non conformità del motore e piazza d’onore passata a Manuel Enrique Calendi, ancora una volta molto veloce e autore di una gara senza errori. Al 3° posto ha chiuso Michele Polloni, mentre il 4° e 5° posto sul podio sono andati a Cereda e Falcone. A seguire, 6ª posizione per Grandi, che ha preceduto Rubin e Accomasso, con quest’ultimo penalizzato dalla Direzione Gara per due contatti: con Airoldi, poi costretto al ritiro e con Grandi. In Campionato Finadri sale a quota 200 punti precedendo Falcone di oltre 50 lunghezze e Cereda, salito al 3° posto con 138 punti.
 
JUNIOR - Maurizio Sanità ha conquistato la Pole e al via della gara è subito sfilato al comando seguito da Rodolfo Cambiaso del team Keystone Sporting Kart, mentre il leader del campionato Alessio Zacchi è rimasto coinvolto con Andrea Delll’Edera in un contatto alla prima curva, riprendendo la pista dall’ultima posizione. La gara è stata avvincente e spettacolare grazie al duello tra Sanità e Cambiaso, che si è risolto solo sotto alla bandiera scacchi in volata con il pilota di Scuola Karting Abruzzo Academy vincitore per soli 167 millesimi. Grande spettacolo anche nella lotta per il 3° posto, andato a un ottimo Marco Difino di Zena Karting che ha battuto di misura il compagno di team Federico Gallesi. Sul podio anche Andrea Costa, 5° classificato davanti a Zappalà, Ceruti, Baccino, Romano e Zacchi, che ha chiuso al 10° posto la sua risalita dopo il contatto del primo giro. In Gara 2 copione identico per le prime 3 posizioni, con Maurizio Sanità ancora bravo nel controllare la pressione di Cambiaso che, sul traguardo, questa volta ha pagato 5 decimi all’avversario, mentre al 3° posto un ottimo Difino ha chiuso la corsa a meno di 1” dal vincitore. Ottima anche la gara di Francesco Baccino, partito bene e favorito dal contatto davanti a lui tra Ceruti e Zappalà, che gli hanno consentito di salire sul podio con un ottimo 4° posto. Gara 2 positiva anche per Zacchi, che è risalito dal 10° posto in griglia fino al 5° sotto alla bandiera a scacchi, conquistando i punti utili per restare al vertice della classifica provvisoria di Campionato. Ottima anche la gara di Simone Grasso, che ha chiuso al 6° posto davanti a Gallesi, Dell’Edera, Romano e D’Angelo. In Campionato Alessio Zacchi sale a quota 155 punti contro i 141 di Sanità, che grazie al doppio successo di Viverone ha scalato molte posizioni in classifica. Cambiaso al terzo posto con 138 punti.
 
SENIOR - Grande slam di Marco Ferazzini del Copat Team Ferlito nella classe Senior, autore della Pole e vincitore di entrambe le Finali, conquistate controllando fino alla bandiera scacchi un ottimo Mauro Nicola. In Gara 1 il 3° posto era andato a Liberiano Guerra, ma in sede di verifiche tecniche un accessorio del suo kart è stato trovato non conforme al regolamento e quindi il pilota di Keystone Sporting Kart è stato retrocesso in ultima posizione, lasciando il 3° posto ad Alessandro Botti. A seguire, il podio è stato completato in Gara 1 da Marco Gaspari e Riccardo Baldon. Al 6° posto si è classificato Christin Resa, penalizzato da un contatto nelle prime fasi di gara, mentre al 7° posto ha chiuso Dmytro Kryzhanovskyi. La top ten è stata completata da Cesarini, Ceola e Re. In Gara 2, detto che il confronto e l’esito della corsa tra Ferazzini e Nicola è stato identico a Gara 1, al 3° posto si è confermato Alessandro Botti, mentre in 4ª posizione ha chiuso Resa, bravo a guadagnare la posizione su Gaspari nel finale di gara. Va detto che anche Guerra era risalito al 5° posto con una bella rimonta dall’ultimo posto, ma a 3 giri dal termine un problema tecnico l’ha costretto al ritiro. Ancora una gara positiva, invece, per Riccardo Baldon che ha chiuso al 6° posto davanti a Cesarini, Kryzhanovskyi, Ceola, Re e Bernardinello. Nella classifica provvisoria di Campionato Ferazzini balza al comando con 187 punti, seguito da Guerra con 174 e Nicola con 151.
 
MASTER - Domenico Ferlito ha vinto Gara 1 controllando fino al traguardo il compagno di squadra Stefano Perseghin, preceduto in “volata” per soli 3 decimi. Al 3° posto si è classificato Massimo Cavalieri di Scuola Karting Abruzzo Aacademy, che non è riuscito a impensierire per il successo la coppia del Copat Team Ferlito, ma ha vinto il duello con il compagno di squadra Ruben Gastaldi, ottimo 4° al traguardo. L’ultimo posto sul podio è andato a Nicolas Russo, che ha limitato i danni in una giornata nella quale non è stato in grado di lottare per il successo. A seguire, Vincenzo Ferlito ha preceduto Ravaglia, Ottini, Cazzolli e Almou. Anche nella Master i valori espressi da Gara 1 sono stati confermati in Gara 2, con Domenico Ferlito ancora a segno, battendo il compagno di squadra Perseghin di circa mezzo secondo. Per il 3° posto, invece, il derby tra Gastaldi e Cavalieri questa volta è andato al primo che ha sferrato l’attacco decisivo nel corso dell’ultimo giro. Positiva la gara di Ravaglia che chiude al 5° posto precedendo Russo, Almou, Vincenzo Ferlito, Ottini e Cazzolli. Per quanto riguarda la graduatoria Master-Over, Cavalieri ha ottenuto un doppio successo consolidando anche la leadership di Campionato con 203 punti. Nella classifica assoluta di Campionato, invece, Gastaldi è al comando con 198 punti, solo due lunghezze in più di Perseghin, mentre al 3° posto si è inserito Domenico Ferlito con 142 punti. 

Press Release by: Briggs e Stratton - 06/07/23

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!