Briggs Kart: il karting di qualità diventa per tutti

Press Release by:
Columns: News & Anteprime
Quando un progetto che non esisteva si presenta sul mercato e in poco tempo guadagna il consenso di tanti appassionati, significa che ha colto un'esigenza del mercato stesso, soddisfando concretamente le aspettative di molti passionati.

Questo, in estrema sintesi, il percorso del progetto Briggs Kart Championship, che in un mercato del karting sempre più alla portata di pochi dal punto di vista economico e dell’impegno richiesto in termini di tempo, ha saputo raggiungere le possibilità di una fetta importante di appassionati. E non si tratta solo di possibilità economiche, alle quali si è prestata molta attenzione puntando su un kart low cost e un regolamento molto rigido per evitare costi inutili ai fini del divertimento, ma anche di possibilità relative al tempo da dedicare a questo sport che, in fin dei conti, è un hobby e non un impegno professionale. Con Briggs Kart, infatti, non sono necessari tanti allenamenti, con un set di gomme si fanno anche tre gare e, soprattutto, le gare stesse sono organizzate in giornata unica, così da limitare costi accessori di trasferta e assistenza tecnica.

Chi conosce il mercato del karting attuale sa bene che esiste una base massiccia di praticanti nel segmento Rental, un settore che basa il proprio successo sul basso costo delle gare e sul fatto che occupano poco tempo e non richiedono l’acquisto del mezzo piuttosto e di assistenza. Questi sono i punti a favore, ma ovviamente i kart Rental e gli eventi agonistici organizzati dalle singole piste, sono eventi di base e non rappresentano un'esperienza di guida paragonabile a quella di un telaio Racing, in primo luogo per il peso differente, nonchè per la manutenzione molto più sommaria di una flotta Rental rispetto ai telai racing da competizione. Allo stesso tempo, è noto come il passaggio alle categorie 2 tempi sia molto impegnativo per chi proviene dal mondo Rental, in primo luogo per i costi che si attestano sui 1.000,00 Euro al giorno di pista, sia per il tempo richiesto da un impegno tecnicamente e fisicamente molto più impegnativo. Basti pensare che, mediamente, una gara di Trofeo di Marca che rappresenta una delle possibilità più economiche di approcciare il karting 2 tempi, prevede gare su 3 giorni e ogni gara normalmente richiede una serie di test e allenamenti. Un impegno che sempre meno appassionati possono permettersi per bilanciare impegni di lavoro e famiglia. In questo contesto Briggs Kart ha trovato un terreno fertile per incontrare le aspettative di tanti passionati che, da una parte desiderano qualcosa in più dal punto di vista tecnico rispetto al Rental Kart e, dall’altra, non vogliono alzare troppo l’asticella del budget.

Briggs Kart è un trofeo monomarca che utilizza telai Racing, sia nelle classi per adulti, sia nella Mini, così da offrire un’esperienza di guida certamente gratificante e soprattutto il valore aggiunto di poter modificare e personalizzare il setup attraverso le tante regolazioni consentite. Il motore Briggs Lo206 utilizzato è economico, affidabile e garantisce performance di oltre 5” al km migliori rispetto ai Rental kart più performanti, trovando il favore anche dei piloti più competitivi ed esperti. Infine, alle spalle di un pacchetto tecnico capace di coniugare performance e costi, anche grazie ad un regolamento tecnico restrittivo, c’è la regia e il lavoro di due colossi mondiali come CRG e Briggs & Stratton, capaci di offrire alle gare di Campionato format accattivanti e servizi con elevati standard qualitativi, oltre a una comunicazione efficace e dinamica. Potenzialmente Briggs Kart può coinvolgere ogni tipo di appassionato, dai 7 ai 60 anni, grazie anche ad un’offerta dei team ufficiali che prevede sia la possibilità di acquistare il kart e gestirlo in proprio, sia quella di noleggiarlo senza avere alcun onere logistico.

Briggs Kart sta guadagnando il favore di un numero sempre maggiore di appassionati e se anche tu desideri conoscere meglio questo progetto, il primo step è visitare il sito ufficiale (www.briggskartchampionship.com) e il secondo richiedere un test in pista ad uno dei team ufficiali.

Press Release by: Briggs e Stratton - 09/07/23

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!