BILANCIO DI METÀ STAGIONE ECCEZIONALE PER IL TEAM CRG NELLE CLASSI KZ

- Gare
Press Release by:
Le vittorie in entrambe le Finali dei due appuntamenti dell’Euro KZ pongono i colori CRG tra i più in evidenza nella prima parte di stagione nella top class con cambio di velocità

Le vittorie in entrambe le Finali dei due appuntamenti dell’Euro KZ (in Spagna con Jeremy Iglesias e in Italia con Viktor Gustafsson), oltre alla quella a Wackersdorf nella gara di preparazione al FIA World Championship ancora con Gustafsson, pongono i colori CRG tra i più in evidenza nella prima parte di stagione nella top class con cambio di velocità. A questi successi, vanno aggiunti il titolo di Vice Campione Europeo ottenuto da Jeremy Iglesias e i tanti podi conquistati nelle gare WSK, che completano un bilancio eccezionale per il binomio CRG-TM in questi primi 6 mesi della stagione 2023.

Ora ci saranno alcune settimane di pausa e poi si scenderà in pista dal 6 al 10 settembre sulla pista di Wackersdorf, in Germania, per il Campionato del Mondo KZ e la FIA World Cup KZ2, gli eventi più importanti della stagione. È lecito quindi per il CRG Racing Team guardare a questi appuntamenti con grande ambizione e con aspettative crescenti anche in KZ2, dopo il podio di Paavo Tonteri in Germania e le eccellenti prestazioni fatte vedere durante la stagione anche da Brandon Nilsson e Jorge Pescador, quest’ultimo con i colori Kalì Kart.

Dietro questi successi c’è sicuramente l’approccio tecnico di CRG alle categorie KZ, che da sempre rappresentano uno dei segmenti di mercato più importanti e dove la Factory italiana investe dal punto di vista tecnico con continui sviluppi, un atteggiamento che ha fatto delle classi KZ un terreno di grandi successi sportivi in tutto il mondo per il brand CRG. Dal punto di vista tecnico CRG ha scritto pagine di storia nelle classi KZ con il telaio Road Rebel, realizzato con tubi da 32mm e capace di adattarsi in modo incredibilmente versatile ad ogni condizione di pista. Ma parallelamente sono stati sviluppati e utilizzati da alcuni piloti del Racing Team anche i telai KT2 con tubi da 30mm, vincitore del Campionato del Mondo con Viktor Gustafsson lo scorso anno, che offre un feeling al pilota particolarmente efficace in condizioni di grip, oltre al telaio KT4, che rappresenta una via di mezzo tra il modello da 32mm e quello da 30cc, essendo realizzato con tubi di entrambe le misure (30 e 32mm).

Nelle classi KZ CRG vanta un sodalizio di lunga data anche con i motori TM, che da alcune stagioni sono gestiti in pista dal pluri – vittorioso Gianfranco Galiffa. E proprio il binomio CRG-TM è anche uno di maggior successo sul mercato, venendo scelto da migliaia di piloti nelle Serie Nazionali ogni anno. Un grande merito va riconosciuto anche al Reparto Corse di CRG, sempre capace di ottimizzare i setup e gestire la complessità dei weekend di gara decisivi, oltre che ai piloti, che si sono confermati una formazione molto forte, sia in KZ con Gustafsson, Iglesias ed Arthur Carbonnel, al suo primo anno nella top class, sia in KZ2 dove oltre ai piloti ufficiali, nel Campionato del Mondo di settembre i colori CRG potranno contare anche su molti team esterni e piloti privati.

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!
Follow Us on Facebook