CRG E GOMEZ VICE CAMPIONI D’EUROPA

Press Release by:
Columns: Gare
Perdere un titolo FIA all’ultima gara genera ovviamente rammarico, ma allo stesso tempo essere Vice Campioni d’Europa e avere tanti piloti competitivi nella top class OK direct drive, offre soprattutto tanti motivi di soddisfazione ai colori CRG

La stagione di Gabriel Gomez è stata eccezionale nel FIA European Championship e solo nell’ultima decisiva gara il pilota brasiliano non è riuscito ad esprimersi sui livelli da podio, come nei primi 3 appuntamenti, quando aveva spesso dominato la scena. Come nell’eccezionale gara in Repubblica Ceca, quando è salito sul gradino più alto del podio, dopo aver ottenuto la Pole Position e dominato tutte le gare di qualificazione. Nel weekend di Cremona hanno influito una manche persa per un problema tecnico e una partenza poco fortunata in Finale, ma soprattutto un feeling con setup e circuito che non è mai stato eccezionale in questo appuntamento. Come detto però, il bilancio della sua stagione rimane molto positivo ed essere Vice Campione d’Europa dovrà essere lo slancio per andare al FIA World Championship di ottobre tra i favoriti per il titolo.

In casa CRG oltre alla soddisfazione per le performance del pilota brasiliano, c’è la consapevolezza che tutti i piloti della categoria OK sono stati molto competitivi durante questa prima parte di stagione, confermando questo trend anche a Cremona. Su tutti ha brillato il giovanissimo Louis Iglesias, autore della Pole Position nelle Prove di Qualificazione e poi molto veloce per tutto il weekend, così come Francisco Macedo e Mattia Colnaghi, con quest’ultimo che sta crescendo ad ogni gara dal punto di vista delle performance. In Finale, gara alla quale tutti i piloti CRG della classe OK si sono qualificati, per diversi motivi tra contatti e problemi tecnici sono mancati l’acuto e il risultato, ma non la certezza di disporre di un pacchetto tecnico da podio e piloti molto competitivi.

Più complicato il weekend di gara per i piloti CRG nella categoria Junior, dove Bernardo Gentil e Javier Herrera hanno pagato un po' di inesperienza in una gara di così alto livello, mentre il brasiliano Gabriel Koenigkan ha compromesso il suo weekend con una prestazione negativa nelle Prove di Qualificazione e nelle Heat non è riuscito a recuperare per conquistare un posto in Finale.

Ora per le classi direct drive inizierà la lunga attesa per il FIA World Championship e il programma di test e gare di preparazione a questo evento che prenderà il via il prossimo 5 ottobre in Italia sulla pista di Franciacorta.

 
Il commento dei piloti CRG: 

 
Gabriel Gomez (OK): “Sono Vice Campione d’Europa e questo è un grande risultato per me e per la squadra. Questo weekend ci è mancato qualcosa, un po’ di feeling con la pista per quanto mi riguarda e qualcosa con il setup, ma la nostra stagione rimane eccezionale fino a questo momento e desidero ringraziare tutto lo staff del team CRG per il grande lavoro svolto, così come BM Engine di Nicola Boscaini per l’eccezionale supporto con i motori Iame che ci sta garantendo. Tra poco sarà tempo di girare pagina e iniziare a preparare il Campionato del Mondo con la consapevolezza della nostra forza e delle nostre chance. Ovviamente faccio i complimenti a Lammers per il titolo e spero di prendermi presto la mia rivincita”.


Francisco Macedo (OK): “Anche questo weekend ho avuto sempre la velocità per lottare per le posizioni di vertice e sono molto contendo delle mie performance avute nelle Heat, dove ho chiuso la Super Heat P2 e ho guadagnato 4ª fila sullo schieramento della Finale. Purtroppo in Finale un contatto mi ha fatto uscire dalla top ten, ma se guardo al mio best lap, ho la conferma che il ritmo gara era equivalente ai migliori e il bilancio del weekend rimane positivo. Voglio ringraziare tutto il team e non vedo l’ora di iniziare la preparazione per il Campionato del Mondo, perché sono certo che potremo essere tra i protagonisti”.


Mattia Colnaghi (OK): “È stato un weekend molto positivo e dopo le Heat e Super Heat ho ottenuto la mia miglior posizione in griglia per la Finale, con il 6° posto, ma soprattutto avevo la consapevolezza di poter lottare per la top 5 e probabilmente per il podio. Dopo i primi caotici giri di gara però, alla ripartenza dallo slow ho gradualmente perso ritmo, forse per un problema tecnico che dovremo indagare dopo la gara. In ogni caso l’esito della Finale non compromette quanto di buono abbiamo fatto fin dalle Prove di Qualificazione. In questa stagione ho imparato molto e le mie prestazioni sono costantemente migliorate gara dopo gara, per questo motivo devo davvero ringraziare la squadra con la quale ho trovato un feeling molto buono. I risultati positivi di questo fine settimana mi danno una carica in più per preparare il Campionato del Mondo che si disputerà in Italia sulla pista di Franciacorta, dove mi sono sempre trovato molto bene”.


Louis Iglesias (OK): “Sono alle mie prime gare internazionali in una categoria così competitiva come la OK, quindi sono molto contento della Pole fatta segnare venerdì, ma anche del ritmo gara che ho avuto nelle Heat. Questo weekend a causa di un contatto in gara non ho ottenuto un risultato importante in Finale, ma mi ha dato molta esperienza in più e anche una maggior sicurezza sulle mia possibilità, guardando al prossimo importante appuntamento del Campionato del Mondo. Avere al mio fianco Jeremy come special coach mi aiuta molto, così come l’esperienza del mio meccanico e il lavoro di tutta la squadra. Se da una parte sono deluso ,perché avrei potuto finire la Finale in top ten tra i big di questa categoria, dall’altra sono felice perché le mie performance sono già ad un livello elevato e possiamo solo migliorare nelle prossime gare”. 

Press Release by: CRG - 01/08/23

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!