Easykart: 2023 annata da incorniciare...e nel 2024 largo ai KZ col Tm Challenge

- Primo Piano
Abbiamo incontrato il Responsabile del Progetto Easykart, Fabio Foglieni al termine di una stagione ricca di gare, in cui alla consueta Finalissima Internazionale quest’anno ha fatto seguito anche un inedito Winter Trophy. E nel 2024 arriva la categoria KZ...

Che anno è stato il 2023 di Easykart?
«Per il Trofeo Easykart, l’anno 2023, è stato un anno di nuovi record e tante soddisfazioni confermando un trend positivo che dal 2018 contraddistingue la serie, un anno in cui abbiamo visto tutte le griglie piene in ogni categoria e gare avvincenti e incerte fino agli ultimi giri. Un anno in cui abbiamo scommesso su piste nuove come il Circuito Internazionale di Viterbo, dove abbiamo avuto un ottimo feedback da parte di tutti i piloti e team, che nel 2024 subirà un completo restyling e che a mio avviso diventerà una pista punto di riferimento in Italia anche per gare Internazionali e diventerà pista Easykart spero per molti anni. Un anno in cui abbiamo visto una crescente partecipazioni di piloti stranieri alla finale Internazionale di Franciacorta e credo siamo sulla buona strada per raggiungere i numeri che contraddistinguevano il monomarca Easykart di qualche anno fa. Un anno da incorniciare grazie anche all’impegno di tutti gli addetti al lavoro della grande famiglia BIREL ART e di tutte le piste organizzatrici delle singole gare.»
L'avvio della categoria federale OK-N può apparire in rotta di collisione con i Trofei monomarca: voi che siete la storia del monomarca in Italia, come vedete questa possibile convivenza?
«Sinceramente penso che l’introduzione delle nuove categorie OKN – OKNJ, che giudico in maniera positiva anche per i risultati raggiunti nell’anno 2023, non vada in nessun modo in contrasto con le categorie Easykart che grazie alla loro “particolarità” si differenziano tantissimo da qualsiasi altra categoria del kart per la loro semplicità e accessibilità. Anzi potrebbe essere un passaggio successivo alle nostre categorie per intraprendere la carriera professionistica nel motorsport e non escludo ci potrebbero essere progetti futuri per queste categorie per i piloti Easykart meritevoli nell’anno 2024.»
Alle Grand Finals di Franciacorta c'è stata la vittoria di un pilota Inglese, altro paese dove la serie Easykart gode di buona salute: come hanno reagito i piloti Italiani? Possiamo aspettare una finale internazionale ancora più "internazionale” per il 2024?
«La vittoria di un pilota straniero alle finali Easykart è stata sicuramente una cosa positiva perché sottolinea il fatto che anche i piloti esteri che vengono in Italia noleggiando un Easykart per 5 giorni anno la possibilità di ottenere grandi risultati e di essere competitivi con mezzo che non conoscono alla perfezione. I piloti italiani avranno sempre più concorrenza e oltre ai loro competitor del Trofeo italiano dovranno guardarsi anche da molti piloti stranieri che grazie all’aumento dei numeri e del valore dei singoli campionati nazionali Easykart in tutto il mondo saranno sempre più esperti ed ambiziosi di portare i titoli internazionali nei loro paesi.»
L'offerta dei monomarca è ormai molto ampia: dacci tre motivi per cui un pilota dovrebbe scegliere Easykart.
«Le motivazioni sono sempre le stesse e sono le caratteristiche principali di Easykart che con gli anni stiamo cercando di sottolineare sempre di più:
Mezzo più economico di bassa manutenzione a confronto della concorrenza;
Presenza in pista della struttura BIREL ART per dare assistenza a tutti i piloti;
Manifestazioni collaterali all’interno del paddock per creare un clima “friendly” tra tutti gli operatori»
La grande novità del 2024 sarà il Tm challenge, all’interno del weekend di gara Easykart: «Certo. C’era la volontà di dare agli amanti delle categorie col cambio la possibilità di gareggiare in un trofeo di buon livello, e i piloti sono parecchi in Italia, con modalità più accessibili rispetto a Europeo, Italiano o altro. Il telaio sarà libero (anche con omologa scaduta), i motori saranno iTm KZ10X – R1- R2 oltre all’obbligo di montare alcuni particolare marchiati TM come i pistoni e le biella. Per il resto, l’organizzazione Easykart non ha bisogno di presentazione...»

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!
Follow Us on Facebook