Kalì Kart: la storia sportiva di Calogero Vanaria rivive in pista

Columns: Storie
Il ritorno del brand Kali Kart sui campi di gara Internazionali - come gli eventi WSK e a breve FIA Karting - ha suscitato molto interesse e curiosità tra gli addetti ai lavori, venendo percepito da molti piloti come una novità per il gruppo CRG. Kalì Kart è però molto di più…

Effettivamente , da parecchio il ‘brand’ non era attivo con una squadra ufficiale e soprattutto va detto che le nuove generazioni fanno fatica a collegarlo a nomi prestigiosi del karting del passato come Michael Schumacher, Alex Zanardi o Mike Wilson. In realtà però il marchio Kali Kart, al pari di Tony e Birel, ha contribuito a costruire la storia del karting a partire dai primi anni ’60 maturando un palmares di successi sportivi e commerciali importanti. Per quanti non hanno vissuto in prima persona quegli anni, quindi, proviamo a ripercorrere le tappe salienti di questo storico brand. 
L’azienda è stata fondata a Lonato del Garda da Calogero Vanaria alla fine degli anni ’50, prima come piccola produzione artigianale di telai all’interno della propria officina di auto e, successivamente, come azienda sempre più organizzata anche con magazzino ricambi e rete di rivenditori. Vanaria (detto Kalì), nato a Sant’Agata di Militello nel 1932,  soli 22 anni si trasferisce a Lonato del Garda dove poi vivrà tutta la sua vita dedicata ai motori e alla sua grande passione per i go-kart. 
L’amore per il karting scatta quasi per caso nel 1958 quando assiste da spettatore ad una gara sul circuito cittadino di Brescia in Piazza della Vittoria. La decisione di acquistare un kart è immediata, così come quella di prendere parte alla sua prima gara sulla pista di Castiglione delle Stiviere e da lì il suo viaggio nel mondo del karting prende il via: un viaggio nel quale ha maturato successi come pilota, come organizzatore di eventi e come costruttore. Proprio come costruttore ha introdotto molte innovazioni, soprattutto per quanto riguarda la produzione in serie di telai e ricambi garantendo un servizio ai propri clienti innovativo per l’epoca, ma anche dal punto di vista sportivo Vanaria aveva capito che le corse potevano essere un veicolo promozionale importante per i suoi telai, così coinvolse come pilota il figlio Giancarlo e si strutturò per prendere parte agli eventi più importanti in Europa. L’attività della Kalì Kart è proseguita con grande successo fino agli anni ’90 con piloti del calibro di Michael Schumacher, Alex Zanardi, Gabriele Tarquini e Mike Wilson. La storia della Kalì Kart è diventata la storia stessa del karting, sport cresciuto in modo esponenziale tra gli anni ’60 e ’80 del secolo scorso, diventando un viatico obbligatorio per tutti i piloti con l’ambizione di approdare all’automobilismo. Kalì Kart ha vinto ben 10 titoli mondiali, di cui il primo con Gabriele Tarquini nel 1984, oltre a 16 titoli Internazionali e svariati campionati nazionali. Nel 1986 il brand Kalì Kart è stato inglobato nella nascente CRG, fondata dai figli di Calogero Vanaria (Giancarlo e Roberto) e Giancarlo Tinini, che ha sposato Marina Vanaria, la figlia di Calogero.

Oggi la gamma dei go-kart Kalì Kart è prodotta all’interno del polo tecnologico di oltre 12.000 mq del Tinini Group a Lonato del Garda e coniuga qualità e design, rispettando la propria tradizione e la filosofia del fondatore che guardava sempre al futuro e a nuove sfide tecnologiche e sportive. Dall’inizio di quest’anno CRG ha promosso molte iniziative per il rilancio di un brand dalla storia straordinaria, che sarà gestito dalla struttura marketing interna dell’azienda Bresciana.

Per maggiori informazioni sui prodotti e i programmi Kali Kart è possibile contattare il marketing di CRG: crg@kartcrg.com   

 

Created by: fmarangon2 - 01/02/24

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!