Grande successo in pista e non solo per la 24 Hours Karting of Italy

Columns: Racing rental
La classica di durata di casa CRG si è confermata un appuntamento imperdibile per gli amanti del genere, con grande lotta in pista fra gli equipaggi più esperti, fra cui alla fine ha prevalso GAS RT, ma anche tanti newcomers.

Oltre a richiamare un fascino che fa sempre molta presa sugli appassionati, la 24 Ore è un grande catalizzatore di attenzione sul karting, e in questi anni di ‘rinascita’ del movimento in cui il Rental Racing sta a tutti gli effetti facendo da traino, l’evento di CRG è una vetrina che permette allo sport di mostrarsi per quello che realmente è: un sistema di condivisione della propria passione in cui persone di ogni fascia di reddito e di età si trovano insieme in pista. Chiaramente, come in tutte le classiche, negli anni si è sviluppato un gruppo di squadre davvero forti e concentrate sulle strategie, che la suddivisione degli equipaggi in PRO e SILVER ha aiutato ad equilibrare.  Marco Angeletti (CRG): «Per l’azienda questo evento ha una grande importanza perché ci spinge sempre verso costanti aggiornamenti di un prodotto, CRG Centurion, che è sempre più apprezzato dai piloti di questa tipologia di gare. Anche in questa edizione non abbiamo registrato alcun cedimento tecnico, neanche provocato da contatti di pista, a testimonianza che l’affidabilità raggiunta è incredibile e questo know-how maturato in prima persona lo possiamo trasferire sulle flotte di Rental Kart che vendiamo in tutto il mondo. Allo stesso tempo, questo evento consente a centinaia di appassionati di prendere parte a un meeting internazionale, confrontandosi con squadre e piloti realmente molto forti, contribuendo in modo oggettivo a promuovere lo sport del karting alla base dei praticanti.»  Anche l’edizione appena conclusa, proprio come quella del 2023, è stata particolarmente combattuta, con tante squadre in lotta fino alla bandiera scacchi per il successo e i vincitori di GAS RT che hanno preceduto il team SMO Racing per soli 20” dopo 24 Ore di gara e più di 1250 giri. Notevole anche il fatto che fossero presenti equipaggi di diverse nazionalità: «Siamo orgogliosi di aver creato un contenitore che richiama in Italia per questo evento squadre da tutto il mondo e di poter offrire loro standard organizzativi di alto profilo e una grande visibilità, non solo per la lunga diretta streaming che con le tante condivisioni sui social ha raggiunto oltre 8000 contatti nei momenti clou, ma anche per il grande lavoro del nostro ufficio stampa e marketing. Il bilancio di questa 24 Ore è stato molto positivo, sia dal punto di vista sportivo, sia organizzativo.» Una certa attenzione, infine, è andata e andrà a possibili migliorie del regolamento e di alcuni dettagli in vista della prossima edizione, ed è già stato fissato con alcuni team manager un incontro con CRG per parlarne ‘a caldo’.
La gara:
Oltre 240 piloti suddivisi in 37 team provenienti da tutto il mondo, tra cui Cina ed Ecuador, hanno dato vita ad una gara spettacolare, combattuta per ogni posizione sul podio fino all’ultima ora di garacon un nuovo format, che ha previsto 4 cambi kart obbligatori in gara per tutti i team. Nella classifica PRO si è imposta la squadra GAS RT composta da Alessandro Cavallè, Cesare Cattaneo, Federico Bosio, Jeffry Macrì, Mauro Molaschi e Gabriele Gargano, autori di una performance eccezionale, che gli ha consentito di recuperare nella seconda parte di gara un ritardo accumulato nelle prime fasi, a causa di un problema tecnico. I vincitori hanno coperto 1254 giri nelle 24 ore di gara, precedendo di soli 20” sotto alla bandiera a scacchi lo SMO Racing Team di Wesley Bettinelli, Davide Balbo, Lorenzo Vailati, Daniele Pozzoli e Matteo Roncaglio, anche loro grandi protagonisti dell’evento fin dalla Super Pole, nella quale hanno ottenuto il miglior tempo assoluto con Lorenzo Vailati, prestazione confermata anche con il giro più veloce anche in corsa. Sul terzo gradino del podio sono saliti i piloti del Pomposa Dream Team (Gioele Bondi, Michele Biffi, Massimiliano Marchesini, Dino Masina, Gianpaolo Quaquarelli e Krzysztof Severi) che, dopo due successi consecutivi, concludono ancora una bellissima gara da protagonisti. In 8ª posizione nella classifica generale ha chiuso una gara strepitosa Marline Karting composta da Gian Maria Gabbiani, Manuel Grandi, Domenico Ferlito, Riccardo Gasparini, Marco Ferazzini e Christian Resa, che si è imposta tra gli equipaggi SILVER con 4 giri di vantaggio sull’equipaggio Tec-Tav Racing Kart composto da Enrico Manzoni, Andrea Tonoli, Patrick Fraboni, Mattia Corbetta e Maurizio Giberti, che nella prima parte della competizione aveva accusato alcuni giri di ritardo, poi recuperati con una strepitosa seconda parte di gara.Da segnalare nella SILVER anche il 3° posto del team della Repubblica Ceca Chovtrans Frenkart di Polasek, Kostelnak, Mikulik, Vavrecka e Pehanec, che hanno vinto il confronto con l’altra squadra della Repubblica Ceca Steel Ring, che ha terminato al 4° posto della graduatoria SILVER.

Per gli appassionati del genere, il prossimo appuntamento Rental Racing di CRG è con il World Contest che si terrà con il format Sprint il prossimo 5-6 ottobre sul circuito di Cremona.
 

Classifica completa qui: https://www.youcrono.com/Pagina/5330/2024-24H-CRG

Photocredit: Fabrizio Boldoni

Created by: fmarangon2 - 20/03/24

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!