Glenn McGee: da pilota virtuale a campione del mondo

Columns: Races SIM
Diventare un pilota reale partendo dai simulatori non è certamente facile, ma oggi raccontiamo la storia di un ragazzo che cel'ha fatta riuscendo anche a diventare un campione del mondo: Glen McGee

Migliaia di talenti si nascondono tra le griglie virtuali dei simulatori di guida, ma gli elevati costi di accesso alle competizioni reali negano alla maggior parte di loro di scendere in pista per davvero, se non sporadicamente.

Le uniche opportunità che la maggior parte dei sim racers hanno di gareggiare nella realtà sono quindi:
- formule “arrive and drive” (soprattutto in ambito kartistico)
- vincere competizioni virtuali sui simulatori di guida che hanno in palio gare o intere stagioni in un campionato reale

Proprio in questa seconda casistica si colloca la storia di Glenn McGee, ragazzo statunitense definito un “alieno” sul noto simulatore di guida iRacing per la sua bravura al volante.

Glenn inizia, come ogni bambino appassionato di auto, dai videogiochi.
In particolare Glen si è detto appassionato della serie di Gran Turismo fin dagli anni 90.

Ma a differenza della storia di Jann Mardenborough, da noi raccontata in precedenza, la carriera di Glen non inizia dal videogioco Gran Turismo, ma dal più famoso e completo simulatore di guida attualmente in commercio: iRacing

Glenn inizia la sua esperienza su iRacing nel 2011 dimostrandosi fin da subito molto veloce,  ma riesce a guadagnarsi un posto sulla pista reale solo nel 2015 dopo aver vinto un campionato mondiale di iRacing nel e il “2015 Mazda Road to 24 Shootout”, il quale gli vale una borsa da 100,000 dollari nella “ 2016 Battery Tender Global MX-5 Cup” dove concluderà la sua prima gara con un rispettabilissimo nono posto su 40 partenti.

Glenn continua a gareggiare a bordo della Mazda MX-5 con buoni risultati fino al 2023, anno nel quale debutta sulla Lamborghini Huracan ST EVO 2 nel “Lamborghini Super Trofeo” europeo ed americano.
Nello stesso anno riesce anche a qualificarsi per le “Lamborghini Super Trofeo World finals” a Vallelunga, compiendo addirittura l’impresa della vittoria, diventando così il primo pilota virtuale incoronato campione a livello mondiale in una competizione FIA su piste reali, portando quindi onore a tutti i piloti virtuali che hanno tanto da dimostrare ed attendono la loro occasione per conquistarsi un posto nelle competizioni reali.  

Le imprese di Glenn non finiscono qui:
nel 2024 ha preso nuovamente parte al “Lamborghini Super Trofeo North America”, questa volta con il team partner di Andretti, stupendo nuovamente tutti con una partenza senza eguali al Sebring proprio lo scorso 18 marzo.
Il nostro pilota infatti ha superato ben 10 vetture nell’arco delle prime due curve impostando una traiettoria esterna che raramente si vede sulle piste reali ma molto comune sui simulatori di guida (tanto da essere definita da molti “a sim racing move”) riuscendo a sorprendere i propri avversari.
LINK AL VIDEO

Nel frattempo Glenn non ha mai interrotto la sua attività sui simulatori di guida, risultando addirittura attivo nella promozione della disciplina sui suoi social anche tramite la creazione di video tecnici del settore.

Created by: abruno - 22/03/24

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!