Cosa manca al karting per andare in TV?

Columns: Editoriale
Con l’apertura della stagione ‘calda’, a Franciacorta si è iniziato a fare sul serio anche in KZ e lo spettacolo non è mancato: non è un peccato che il karting di quel livello abbia così pochi spettatori? (fm)

Nel periodo in cui si sarebbe dovuto gareggiare per l’europeo KZ – come saprete, per un problema legato alla fornitura degli pneumatici, le tre prove previste in origine sono state ridotte a due e l’avvio è slittato a Luglio - le gare di WSK di Franciacorta hanno mostrato una volta di più quanto competitiva possa essere questa categoria. Sorpassi millimetrici, al limite del regolamento, grandi rimonte e risultati incerti: la KZ, lo diciamo da tempo, è la categoria che offre il maggiore spettacolo in pista e rimaniamo convinti che un Mondiale FIA su molte più prove – almeno 8 o 10 - potrebbe costituire un prodotto di promozione anche televisiva per il karting, che è l’unico sport motoristico a non godere in alcun modo di coperture televisive che destino l’interesse di chi non è direttamente coinvolto nella competizione.

Secondo alcuni dei nostri follower sui social, peraltro operatori del settore, un tale impegno andrebbe contro la volontà dei costruttori e dei team, che in Europa trovano un territorio dove muoversi più facilmente da un punto di vista logistico e quindi sarebbe un progetto difficile da attuare, anche se in passato – chi ha qualche capello bianco ricorderà – eventi come la “Coppa del Mondo” a Suzuka, il GP di Hong Kong e il Campionato Nord Americano vedevano importanti team Italiani ed Europei sobbarcarsi le trasferte senza troppe remore e poi, a ben pensare, a fine Novembre ogni anno molti costruttori si fanno vedere al Supernats di Las Vegas quindi ci viene da dire che se c’è un possibile business, i grandi marchi e i team a loro correlati un pensierino potrebbero anche farcelo.

Il Mondiale “boicottato” del 2021 in Brasile però, potrebbe essere considerato, in effetti, un punto a favore di questa ipotesi. Per altri è invece il kart in sé, con le sue sembianze “strane” e i suoi marchi poco noti a non essere un vero e proprio motorsport appetibile per il pubblico generalista delle corse, ma qui ci sentiamo di dissentire perché invece, arricchito dei giusti personaggi, degli sponsor e da un racconto di qualità (i social non bastano, chiaramente, e andrebbero fatti investimenti in comunicazione) il kart ne ha di cose da dire. C’è poi il sempre pertinente tema della ‘juniorizzazione’ del kart: dal pubblico generalista il karting è ormai percepito come uno sport unicamente propedeutico alla filiera FIA che porta in F1 e quindi porta con sé il fatto che una disciplina in cui gareggiano dei bambini non sia poi così vendibile ad un pubblico più ampio: per questo, in effetti, la nostra riflessione partiva dal presupposto che fosse la KZ a fare da traino, perlomeno in attesa – e nella speranza – che prima o poi si arrivi ad annoverare una top class monormarcia e ricca di piloti professionisti non orientati alla F1.

Per chiudere, quindi, sè vero che praticamente ogni gara di alto livello (e non solo, ormai) è oggi visibile in diretta streaming su social e canali Youtube, non è alle grandi platee che arrivano queste dirette, e con esse non arriva alcuna entrata monetaria o pubblicitaria che possa in qualche modo essere re-distribuita ai partecipanti come avviene in altri sport motoristici o più in generale negli sport professionistici trasmessi in TV (o inclusi nei pacchetti delle pay-tv). Piloti adulti, professionisti consolidati della disciplina, qualche occasionale wild-card di piloti di auto (perché no, anche F1) ancora in attività, un Mondiale che si corra veramente in tutti i continenti, sulle piste più diverse: ci avete mai pensato a che bomba promozionale potrebbe essere?
 
Photocredit: Fabrizio Boldoni
 

Created by: fmarangon2 - 10/04/24

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!